Utente 371XXX
Spett.li dottori con la presente, in attesa di una visita specialistica, Vi richiedo un Vostro parere
Ho 68 anni, modestissimo fumatore, senza sintomi particolari solo a volte fame d'aria e spesso extrasistole:
Da una recente TC coronarica risulta :
Coronaria sinistra:tronco comune patologia calcifica condizionante stenosi non significativa, arteria discendente anteriore presenta al tratto prossimale spot calcifici non condizionanti stenosi significative
Coronaria destra: il vaso ,dominante per calibro e distribuzione presenta all'ostio patologia prevalentemente fibrolipidica condizionante stenosi di grado moderato 50-55%, l' arteria interventricolare posteriore di esile calibro presenta all'origine patologia fibrilipidica condizionante stenosi di grado significativo(>50%) ramo posterolaterale esente da patologia.
La cosa mi preoccupa alquanto e spero mi giunga a breve una Vostra risposta.
Cordiali saluti
Giuseppe

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Smetta di fumare oggi.
Tenga il coseterolo totale al di sotto dei 200 mg/dl e LDFL al di sotto di 100 mg.
Utile aspirina 100 mg al giorno.
Cammini un'ora al giorno tutti i giorni
Riduca il suo peso di almeno 10 kg.

Cordialita'

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 371XXX

Grazie mille per il consulto, perdoni l'abuso della Sua cortesia ma certamente capirà la mia ansia.
Il il mio colesterolo è già 150 e per quanto riguarda il fumo mi limito alla pipa un'ora alla sera...
Ho la visita del Cardiologo alla fine della settimana , il mio medico ( che non è un cardiologo) però avanza l'ipotesi dello stent.
Lei cosa ne pensa?
Esistono farmaci che riducono le stenosi?
La ringrazio ancora e la saluto cordialmente.
Giuseppe

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Nessuna delle sue stenosi da quanto lei descrive necessita al momento di stent

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#4] dopo  
Utente 371XXX

Grazie mille del consulto, adesso ho le idee un po più' chiare.
Ancora una cosa, le stenosi possono regredire?
La ringrazio ancora.
Cordiali saluti
Giuseppe

[#5]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Sicuramente no, peggiorano con il tempo, ma la loro velocità di peggioramento è del tutto 8mprevedibile

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#6] dopo  
Utente 371XXX

Grazie ancora dott.Cecchini per i suoi chiarimenti, speravo che con i nuovi farmaci si potessero avere delle regressioni degli ateromi o dei miglioramenti.
Posso comunque fare una vita normale senza particolari accorgimenti ,( vado in bici coltivo l'orto ecc.) ?
Cordiali saluti
Giuseppe

[#7]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Si certo, camminare e muoversi e' fondamentale.
Eviti sforzi bruschi ed intensi specie dopo i pasti e con il freddo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza