Utente 204XXX
Buongiorno,

Scrivo in merito ad l'esito di un Holter che ho ritirato ieri, un holter indossato a circa 10 mesi dall'ablazione della fibrillazione atriale eseguita con radiofrequenza con lesioni a livello antrale delle vene polmonari, verificata poi la presenza di blocco di uscita dalle vp mediante pacing ad alta energia delle tesse ed eseguita infusione di Isoprenalina fino a 20 gamma/min per 15min seza aritmie.

Ho eseguito per 6 mesi vari holter e seguito un costante follow up sempre perfetto.. poche extra e senza significato.

Ho eseguito holter 24 ore qualche giorno fa, di mia spontanea volontà prima di partire per una vacanza e gli esiti sono questi:

Costante ritmo sinusale normofrequente.
Conduzione A/V nella norma.
Rari (120) BESV (atriali), diffusamente distribuiti.
Alcune (4) coppie atriali.
Alcuni (4) brevi runs di tachicardia atriale (max. 13 battiti).
Non aritmie ipocinetiche.

Riporto anche qualche dato specifico degli eventi:

Battiti Sopraventricolari:120
Battiti Aberranti:0
Singoli:77
Coppie:4
Run:4
Run più veloce:135 alle 23:48:39
Run più lento:73 alle 08:07:29
Run più lungo:13 alle 00:31:44
SVR/1000:1
Media SV/h:38

Min/Max FC:Tutti i battiti
Pause Escluse:No
Min. FC:43 BPM alle 08:26:39
FC Max:182 BPM alle 18:27:10
FC Media:73 BPM
Tachicardia: > 120 BPM
Bradicardia: < 50 BPM
Durata Tac/Bra: > 0:03:00
Tachicardia più lunga:0:31:55, 151Media BPM
alle18:00:13
Tachicardia più veloce:0:31:55, 151Media BPM
alle18:00:13


La tachicardia indicata dura 31 minuti era in corso di attività sportiva giocavo a basket..



Sono felice di non aver avuto recidive di fibrillazione atriale, ma mi preoccupa la voce 4 run di tachicardia atriale e poi run più veloce, lento e lungo... cose che non ho mai avuto..
Il cardiologo mi ha rassisucurato che è normale anche in virtù degli esiti cicatriziali sempre più presenti nel tempo, e dicendomi che è durata 3 secondi e non essendosi mantenuta è indice di riuscita dell'ablazione stessa..


Ma qualcuno potrebbe darmi un parare oggettivamente tecnico della cosa? Cioè posso stare sereno che è una cosa "di passaggio" e benigna o il cardiologo voleva solo farmi star sereno a me senza dirmi di fare dei controlli?

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Puo' stare tranquillo

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza

[#2] dopo  
Utente 204XXX

Dottore approfitto per farle anche un altra domanda, ma se non ho mai sofferto di tale aritmia, come è possibile che io ne soffra ora dopo l'ablazione?

Ma sopratutto posso fare qualcosa per eliminare questi episodi e/o ridurli? Alcuni sono sintomatici, sopratutto dopo pranzo e dopo cena se mi stendo.. o anche se mangio qualcosa nel pomeriggio..
Il mio medico mi ha detto che è anche indice di una buona riuscita dell'ablazione e che sono solo una serie > 3 di extrasistoli sopra ventricolari quindi benigne

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
ma lei NON ha aritmie, ul suo holter è normale, come quello di mia figlia

la saluto
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza