x

x

Reflusso o problemi cardiaci?

Salve, sono un ragazzo di 18 anni molto ansioso e ipocondriaco, ho già fatto vari consulti dove il Dottor Cecchini (nei limiti di una discussione a distanza) mi ha rassicurato dicendomi che i miei sintomi non avevano a che vedere nè con angina ne con un pre-infarto, ho sentito anche il parere del mio medico di base telefonicamente e mi ha detto che io somatizzo molto L ansia e i dolori non hanno a che fare con nessun problema cardiaco, non ero ancora contento però, di conseguenza ho chiamato un amico di famiglia Cardiochiururgo e anche lui mi ha rassicurato che i miei sintomi non hanno nulla a che vedere con il cuore, dicendomi che avevo probabilmente qualcosa a che fare con reflusso, lui mi aveva fatto anche 1 anno e mezzo fa L elettrocardiogramma e ha detto che il mio cuore era perfettamente sano (ne ho fatti anche altri precedentemente per visite mediche sportive), purtroppo sono molto cardiofobico e non riesco a non pensare che fra poco avrò un infarto, un ansia incredibile che mi impedisce di vivere spensierato come tutti i miei coetanei, arrivo addirittura a sognare di un mio qualche famigliare che sta avendo un infarto, spero tanto mi possiate tranquillizzare (per L ennesima volta) e se davvero i miei dolori (dolore che va e viene al braccio sinistro, dolore al petto e a volte sensazione di nervi teso proprio al centro di esso) non abbiano niente a che fare con il cuore ma piuttosto con il reflusso, secondo voi è così?
[#1]
Dr. Fabio Fedi Cardiologo 3k 112
Ripetendo infinite volte lo stesso quesito avrà altrettante volte la stessa risposta. Il Suo problema potrà essere risolto solo dopo un inquadramento psichiatrico, così come consigliatoLe a suo tempo dal Dott. Ruggiero.

Fabio Fedi, MD
Specialista Cardiologo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio