Extrasistoli continue

buongiorno, ho 23 anni e dal 2006 soffro di aritmie: prima erano sporadiche extrasistoli, poi dal 2008 ho avuto crisi di tachicardia parossistica sopraventricolare che in un'occasione, nel 2013, è degenerata dopo circa 30 minuti in fibrillazione atriale, richiedendo ospedalizzazione e ripristino farmacologico dopo 13h del ritmo sinusale.
ho effettuato vari ECG, ecocardio, test da sforzo e un holter 24 ore (che vide 4 besv e 1 bev in totale, nel 2013 dopo la FA) dal 2006 in avanti che non hanno mai mostrato alterazioni.
il fatto è che dal 2014 mi capita, a cadenza irregolare di qualche mese, di avere periodi che durano circa una settimana nei quali ho continuamente extrasistoli (svariate al minuto, tutte sintomatiche) e poi tutto torna normale per mesi, cioè al massimo una decina al giorno.


nel settembre 2018 feci un ECG d'urgenza durante una di queste crisi periodiche, dove mi trovarono BESV frequenti - già non più rilevabili all'ecocardio fatta due settimane dopo: il periodaccio era appunto già finito - ma assenza di BEV, e fui abbastanza soddisfatto essendo che temevo fossero BEV (i quali di solito sono comunque benigni ma già possono essere spia di qualcosa di grave).
il problema nel presente è che dalla vigilia di Natale avverto le classiche 2-3-4-5 extrasistoli al minuto tipiche dei "periodi di crisi" ma, sentendomi il polso, avverto la pausa compensatoria, mentre se ricordo bene negli altri periodi con molte extrasistoli la pausa non era compensatoria.
essendo che la pausa compensatoria è tendenzialmente indicativa di BEV, sono preoccupato che questi forse siano andati a sostituire, nelle "crisi", i BESV.
ma la cosa che soprattutto mi preoccupa è questa: i BESV isolati, sotto sforzo o con movimenti particolari tipo piegamento in avanti con compressione del diaframma sul cuore (tra l'altro soffro di MRGE e di un principio di ernia iatale), come dicevo mi hanno innescato più volte TPSV nella mia vita, e in un caso la TPSV è degenerata in FA dopo alcuni minuti.
secondo un'analogia forse impropria, mi viene da pensare che lo schema BESV-->TPSV-->FA sia riproducibile nel mio cuore in veste di BEV-->TV-->FV (sempre per prima extrasistole, poi tachicardia nelle stesse camere cardiache dei battiti ectopici, poi fibrillazione a carico delle stesse camere cardiache).


da letteratura se ho capito bene i BEV sono spesso benigni, ma visto che il mio cuore ha già dato prova di trasformare i BESV in tachicardia prima e fibrillazione poi... se accadesse la stessa cosa con i ventricoli?
vorrei tanto che le extrasistoli che mi stanno affliggendo siano sopraventr.
come lo erano al suddetto ECG del 2018, ma la pausa compensatoria la avverto nitidamente, non c'è nessuna anticipazione del battito "normale" post-extrasistolico: tra un battito normale e il successivo normale, se vi si frappone l'extrasistole, la distanza temporale da polso è proprio di 2 cicli cardiaci completi.


chiedo pareri in merito alla mia situazione e vi ringrazio per la cortese attenzione.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
leia 23 anni comprende la "letteratura"?

Quinbdi perche' chieneìde consiglio a me

Smetta di angustiarsi e programmi un Holter delle 24 ore

Arriivederci e buon anno

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie per la risposta, programmo un holter 24 ore. ho parlato impropriamente di "letteratura", mi spiace.

spero solo che quando eseguirò l'holter sarò ancora in questa fase di extrasistolia continua, in modo da coglierla sul fatto e monitorarla come si deve, da non fare come l'altra volta che in totale mi rilevò appena 5 extrasistoli ritenute benigne dai cardiologi che mi seguirono all'epoca, visto che ora sono molto preoccupato.

buon anno a Lei.
[#3]
dopo
Utente
Utente
ho una domanda da farLe, gentilmente: se esistono patologie cardiache tali da provocare negli stadi iniziali tpsv e/o fa e negli stadi avanzati aritmie ventricolari come tachicardia ventricolare o peggio ancora fibrillazione ventricolare (il mio timore principale è questo)
[#4]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
no

il io consulto finisce qui

buon anno

cecchini

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio