Sindrome vasovagale e crisi ipertensive

Buongiorno e buona Pasqua.
Vorrei esporre la situazione che sto vivendo attualmente.Sono un uomo di 32 anni a cui e stata riscontrata la sindrome vasovagale.
Ho effettuato il test un ECG e un eco.
Prima di esporre il mio problema ecco qua ireferti da me effettuati.
Referto elettrocardiogramma:
Ritmo sinusale con frequenza 70 battiti al minuto, nei limiti la conduzione av.
Ritardo di conduzione intraventricolare.
Referto ecocardiogramma (esame monodirezionale) :
ATRIO SINISTRO
Diametro telesistolico ASX (33mm) - valori riferimento (20-40mm)
VALVOLA AORTA
Diametro del bulbo (33mm) - valori riferimento (20-38mm)
VENTRICOLO SINISTRO
Diametro telediastolico VSX (47mm) - valori riferimento (38-56mm)
Diametro telesistolico VSX (25mm) valori riferimento (22-40mm)
Spessore diastolico SIV (13mm) - valori riferimento (6-11mm)
Spessore diastolico PP (13mm) - valori riferimento (6-11mm)
VENTRICOLO DESTRO
Diametro telediastolico VDX (20mm) - valori riferimento (10-24mm)
ESAME BIDIMENSIONALE:
Normali le diametrie della radice aortica.
Atrio sinistro di dimensioni normali.
Ventricolo sinistro di normali dimensioni e spessori parietali aumentati.
Normali indici di funzione sistolica del ventricolo sinistro (FE=60%).
Normali le diametrie delle sezioni destre.
Normale giunzione epi-pericardica.
Lessita del SIA senza apparente shunt.
Lembi valvolari di normale morfologia e dinamica.
ESAME DOPPLER E COLOR-DOPPLER
Normale rapporto E/A.
Rigurgito mitralico lieve.
Rigurgito tricuspidalico lieve (PAPs massima pari a 20mmHg)
Il mio problema riguarda delle crisi ipertensive.
da quanto ho capito la sindrome vaso vagale tende ad abbassarla la pressione, anziché alzarla.
a me succede che quando sono sotto stress emotivo, uno spavento, luoghi affollati o posti dove non sono a mio agio e momenti di nervosismo di tensione e agitazione ho un innalzamento dei battiti da 60 70 a 104, nel mentre pian piano
Inizio a percepire i tipici sintomi del ipertensione e passo da 115/70 a valori di 150/94 a valori più bassi tipo 138/84 e a volte anche a 160/104...la pressione aumenta in base al grado di ansia e agitazione che ho.
Ho notato che appena sveglio e quando sono distaccato da tutti gli impegni che fanno subentrare un aumento della tensione e stress la pressione e sempre nella norma, ma appena mi siedo al computer andando su internet, o se gioco o se faccio dei miei lavori al pc subito mi sento agitare, mi sento in tensione e la pressione inizia a salire.
Faccio yoga da un po' di tempo e ho valutato che appena mi stacco da tutto cio, appena faccio esercizi di respirazione ecc inizio a stare bene e la pressione torna stabile, ma se poi torno al pc...ecco dopo un po di tempo la pressione inizia di nuovo a salire.
Insomma, per stare bene dovrei fare la vita dei monaci isolati da tutte le tensioni e stimoli quotidiani.
Ho bisogno di farmaci ipertensivi?
Il mio cuore sta bene?
La sindrome vasovagale può innescare tutto cio?
Non so davvero come gestire la cosa.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
Lei ha dei tipici attacchi di panico, da inquadraree e trattare con uno speciualista di sua fiducia

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la veloce risposta....ma perché mi capitano solo quando sono sotto stress emotivo...ma soprattutto....se il cuore e sano,perché molte volte anche il cambio di posizione,il passare alla posizione eretta....alzarmi dal letto e cambiare stanza,fare quelle piccole cose che prima magari riuscivo a farle mentre ora ...anche alzarmi dal letto non solo mi fa salire il battito cardiaco,ma ho anche un innalzamento di pressione...e percepisco una strana fatica,cardiopalmo ecc immotivata ,se si pensa al fatto che mi sono solo alzato dal letto.
E questo che non capisco...se il cuore e sano soffro magari di un ipertensione con origine diversa?..non legata magari a nessun organo ecc....se ad esempio suono strumenti o ascolto musica mi rilasso..ma come mi metto al pc..ma succede con tutto ciò mi intrattiene comunque..la pressione sballa....e il fatto che la crisi si una crisi elevata mi spaventa....ho fatto esami del sangue vari...tiroide ecc....tutto egativo
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 71,9k 2,7k 2
appunto deve consultaree uno psicoterapeuta

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio