Ipertensione : pillola per sempre?

Mia madre, 75 anni, in seguito ad un'ischemia transitoria avvenuta 6 mesi fa, ha scoperto di essere ipertesa e di soffrire di cerebrovasculopatia.
I valori pressori erano in media 150/90 (mattina) e 180/100 (sera).

Sin da subito le abbiamo somministrato Norvasc 5 mg e successivamente Micardis 80 mg (sempre dopo cena) e dopo un paio di mesi i valori si sono stabilizzati su 120/75 (mattina) e 130/80 (sera).
Il neurologo che la sta seguendo, notando che la pressione rimaneva stabile anche senza la pillola, mi ha invitato a lasciarla senza.
In effetti per un po' facendo le rilevazioni con la macchinetta della Omron, i valori rimanevano quelli.
Se non che dopo un mese i valori sono tornati quelli iniziali, molto alti.
A quel punto il medico mi ha detto che mia madre avrebbe dovuto assumere questa pillola per sempre.
Il fatto e' che ora i valori si stanno rinormalizzando ed e' capitato qualche sera fa, che pur avendo 120/80 (sera) il medico mi abbia consigliato di prendere la pillola.
Purtroppo mia madre si e' sentita male e la pressione dopo un po' infatti era crollata a 91/56.
Da allora il medico, consultandoci spesso, ha ripreso a farla riposare dal farmaco, e mi ha suggerito in vista dei primi caldi, appena dovesse ricominciare a risalire, anziche' darle 80 mg, di ridurla a 40mg.
In famiglia sono scettici: sostengono che mia madre, sin da giovane, aveva valori pressori alti e che secondo loro e' nocivo darle la pillola per la pressione.

Che cosa mi consigliereste di fare?

P. S.: la frequenza cardiaca oscilla sempre tra 90 e 100.
Assume anche Eutirox 100 Mcg, Memantina 10 mg, Clopidogrel 75 e Sivastin 10 mg.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 74,1k 2,7k 2
Cio' che le ha consigliato il suo medico e' una cosa che lascia senza parole.

La terapia va continuata proprio perche' grazie a quella i valori pressori si sono normalizzati; va tenuto conto che la Signora ha gia' presentato una ischemia cerebrale, quindi il suo Medico sarebbe meglio si rileggesse qualche libro

Arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi anche se mia madre dovesse avere la pressione la sera a 120/75 dovro' continuare a darle la pillola di Micardis?
Glielo chiedo perche' era quasi svenuta l'altra sera..
Non dico di togliergliela per sempre, ma solo quando la sera raggiunge valori "bassi".
Esempio : i valori di sabato erano 120/70 (mattina) e 121/72 (sera) -> no pillola
domenica 124/76 (mattina) e 137/77(sera)-> no pillola.
lunedi 116/75 (mattina) e 151/91(sera)-> micardis 40 mg
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 74,1k 2,7k 2
LA terapia va continuata sempre, eventualmente puo' modulare il Norvasc alla sera, quando arrivera' il caldo.
La faccia bere due litri di acqua al di

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

L'ipertensione è lo stato costante di pressione arteriosa superiore ai valori normali, che riduce l'aspettativa di vita e aumenta il rischio di altre patologie.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio