Infarto e successivo flutter atriale a 45 anni

Buongiorno, ho 45 anni ed a dicembre 2020 ho avuto un infarto (stemi) trattato con 1 stent medicato ed FE 55%.
Ho iniziato a fare riabilitazione cardiologica 3 volte a settimana.
Come terapia assumevo: pantorc 20 e cardicor 1, 25 al mattino.
Efient a pranzo, cardioasprin, rosumibe 20/10 e tareg 40 a cena.
Praulent 75 ogni 15 gg.


4 mesi dopo l'evento, nel corso di una notte, avverto delle fortissime extrasistole, pressione 153/90 e 80 bpm.
Faccio presente il tutto al cardiologo che aumenta cardicor a 2.50 e tareg a 80mg.


Eseguo holter pressorio che risulta ok.
7gg dopo, con le extrasistole sempre presenti, ravviso debolezza e faccio presente al cardiologo che corregge nuovamente la terapia.
Si torna al tareg da 40 ma aumenta il cardicor a 3.75.
Premetto che le extrasistole sono sempre state presenti anche durante la riabilitazione.
Ad ogni modo, dopo una settimana di terapia "corretta", durante una seduta di riabilitazione vado in fibrillazione atriale.
Chiamata l'ambulanza che pero' in 3 ore non arriva.
Fortunatamente mi sono cardiovertito spontaneamente.


Il cardiologo mi cambia la cura: pantroc 20 mattina e sera.
Cardicor 1.25 mattina, frequil 150 mattina, plavix 75mg.
sera xarelto 20mg + rosumibe 20/10 + tareg 40mg.


Il giorno dopo ho eseguito holter cardiaco, questa la diagnosi: "frequentissima extrasistolia sopraventricolare isolata e ripetitiva in coppie run ed episodi di bi e trigeminismo.
Extrasistolia ventricolare dimorfa, singola, talora precoce.
Una coppia.
Episidi di bi e trigeminismo"

Premetto che ho avuto modo di confrontarmi con altri cardiologi (presenti alla riabilitazione) ma se qualcuno ha confermato la "bonta'" della cura, qualcun altro ha storto il naso.


Ecco i dubbi:
1) Il flutter puo' essere stato causato da aumento cardicor o dalle extrasistole?
Se no, da cosa?


2) Da quanto riportato sul sito dell'AIFA, il Frequil non è indicato per trattare un flutter atriale per chi ha avuto un infarto e viene, anzi, utilizzato come "ultima spiaggia" prima dell'eventuale ablazione.


3) episodio di Flutter è stato unico: è cmq necessario l'uso dell'anticoagulante visto che spesso e volentieri mi capitano episodi di sanguinamento (soprattutto gengive)...Insomma potrebbe essere molto pericoloso per un'eventuale emorragia interna.
E qualora non fosse possibile, per quanto tempo andra' preso?
Visto che a breve dovrò andare dal dentista, posso sospenderlo per un giorno?
Alcuni cardiologi mi hanno detto di si, alcuni di no.


4) Le extrasistole ci sono sempre tutto il giorno ma la notte non dormo piu' di 4 ore.
I medici mi hanno consigliato lasix o farmaci per reflusso ma nulla migliora.
Il fatto che siano benigne con un episodio di Flutter non mi lascia sereno.
Saranno anche benigne ma sono h24: PUM PUM, pausa, PUM, pausa, PUM PUM, pausa, PUM.
tutto il dì.
Inizio a pensare che parte della terapia possa farmi piu' male che bene.
Ho 45 anni.
vorrei vivere ancora un po'!

x favore datemi qualche certezza almeno voi!
Cordiali saluti
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 76k 2,8k 2
"I medici mi hanno consigliato lasix o farmaci per reflusso ma nulla migliora."

FAntastico...

Dunque lei ha episodi di flutter post IMA.

LA cosa migliore e ' tentare una abalzione.
L' impiuego di un anticoagulante orale in attesa dell'intervento e' consigliabile

Il beta bloccante va evidentemente cambiato rivolgendosi al Nadololo a dose piena 80 mg due volte al di

Ne parli con il suo Cardiologo

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera e grazie per la velocissima risposta.

Puntualizzo un paio di cose: Non ho episodi di flutter. L'episodio è stato unico il 17 di maggio e si è risolto con una cardioversione spontanea.

Io vorrei capire se questo flutter puo' essere stato originato da una terapia sbagliata o dall'aumento del cardicor oppure dai continui episodi di extrasistole sviluppatisi all'improvviso e giudicate come "benigne" (non so se giustamente o meno).

Lei dottore consiglia di sostituire il betabloccante con Nadololo 80mg 2 volte al dì. Quindi al posto del cardicor?

E il frequil? Lo reputa corretto anche in presenza di un infarto di 6 mesi fa? Ne voglio certamente parlare col mio cardiologo ma vorrei andarci "preparato" .

Grazie ancora
[#3]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 76k 2,8k 2
Il flutter atriale è comparso perché lei ha un circuito di rientro elettrico quindimda nessuna terapia sbagliata?
Non ha se so il Frequil in caso di flutter.

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test