Plavix o coumadin

Buongiorno, mi sono registrato in questo sito qualche settimana fa adesso ho scoperto che tra le varie sezioni c'è anche quella di cardiologia, ho pensato di approfittare per chiedere chiarimenti sulla mia cura.

mio nonno paterno ha avuto in vita sua tre infarti se non erro di cui uno da giovane (fumava moltissimo) e poi l'ultimo abbastanza grave che lo ha portato alla morte il giorno dopo.

mio padre ha fatto una visita dal cardiologo circa quattro anni fa e va tutto bene.

io mai fatta, ho solo consultato il mio medico di base che però devo dire è molto attento con i suoi pazienti e li segue scrupolosamente.

è anche cardiologo e diabetologo.

mio nonno materno invece ha avuto un attacco ischemico transitorio all'età di circa 62 anni ma era obeso e seguiva uno stile di vita estremamente sedentario e aveva un'ipertensione non curata.

adesso ha 72 anni e prende alcune cure per l'ipertensione e poi il provisacor 5 mg a sere alterne e la cardioaspirina dopo pranzo.

non ha più avuto niente forse anche perché non ha il diabete.

tutti gli altri miei nonni invece hanno avuto o hanno il diabete anche se lo hanno sviluppato in età avanzata mentre da giovani non lo avevano.

mio padre prende il blopresid ma quattro anni fa è stato dal cardiologo e per il resto va tutto bene.

arrivo al dunque.

nel 2017 sono andato dal mio medico curante per dirgli di questa situazione di familiarità e mi ha dato la cardioaspirina da prendere dopo cena per prevenzione visto che mi spiegò impedisce alle piastrine di partecipare al processo dell'aterosclerosi e quindi di evitare questo problema che nasce appunto dalle piastrine.

a fine anno ci andai di nuovo e mi disse che era meglio il plavix da prendere sempre prima di andare a letto.

l'ho preso fino a fine 2019 poi andai di nuovo da lui dicendogli che avevo letto che poteva non proteggere del tutto e visto che mio nonno aveva anche un'aritmia e forse anche la nonna materna mi diede il coumadin come extrema ratio 5 mg prima di andare a letto.

rispose alle mie domande dicendomi che si usa per le fibrillazioni ma anche quando si hanno fattori di rischio importanti e gli antiaggreganti non sono sufficienti a prevenire l'infarto.
ovviamente non posso sapere se funziona penso di sì ma nonostante lo prendo da quasi un anno e mezzo ho paura di un'emorragia cerebrale o in qualche altro organo anche se faccio ogni due mesi le dovute analisi.

inoltre a volte ho leggeri sanguinamenti alle gengive ma molto blandi.
non ho il diabete ma siccome avevo la basale a 98 prendo glucophage per allontanare il rischio di diabete dopo colazione e dopo cena.

vorrei chiedervi se il coumadin previene l'infarto più del plavix e se secondo voi va bene come prevenzione.
anche perchè su internet leggo che la sua utilità è uguale a quella del plavix.
un'altra domanda sarebbe come si fa a determinare l'assorbimento di queste cure visto che ad esempio mio nonno si era visto che non assorbiva bene le cure date per via orale.
il coumadin alla mia età si può dare?
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 75,9k 2,8k 2
Probabilmente il suo cardiologo verra' arrestato se davvero ha proposto il Coumadin ad un apziente che non ha alcuna indicazione.

Quindi spero che lei scherzi e se lei scherza con me di domenica per prendermi in giro ma la prenderei davvero molto con lei.

Un laureato in medicina non puo dire certe idiozie.

Con questo la saluto

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test