Dolore al cuore e morsa al braccio sinistro post-seconda dose di pfizer: cosa posso fare?

Salve,

Vi scrivo poiché sono attualmente impossibilitato a reperire il mio medico e non saprei cos'altro fare se non un tentativo estremo al pronto soccorso -- che vorrei, ora come ora, evitare.


Due giorni fa, in data 24 Aprile 2021, ho fatto la seconda dose di Pfizer: è filato tutto liscio, praticamente senza sintomi se non per il sempiterno dolore al sito dell'iniezione (in questo caso braccio destro), salvo durante la notte del 26: praticamente ore fa iniziato a soffrire di dolori lancinanti al cuore, non propriamente un tipico dolore toracico o intercostale (a cui sono abituato), ma qualcosa di decisamente più "fulmineo" e da reazioni più o meno forti al braccio sinistro (che non è quello che ha ricevuto l'iniezione due giorni fa), tra cui: tremolio, piccoli crampi alle dita della mano sinistra e morsa ai muscoli del braccio stesso.
Durante la notte ho anche accusato brividi generalizzati a tutto il corpo, ma non ne ho più da quando mi sono svegliato.


C'è qualcosa che posso fare?
Il dolore non è più intenso ma è vistoso e soprattutto m'impedisce di svolgere regolarmente le attività, siccome qualsiasi sforzo comporta un'elevata sensibilità.
Il braccio fa generalmente male, mentre al cuore di tanto in tanto ho dei dolori fulminei.


Concludo con una piccola nota sulla mia storia clinica: ho sofferto di dermatite atopica e asma per gran parte della mia infanzia, ma non le vivo in maniera rilevante sin dall'adolescenza; non credo sia rimarchevole ma ho anche il Morbo di Perthes.


Cordiali Saluti.
[#1]
Dr. Maurizio Cecchini Cardiologo 78,6k 2,9k 2
Non sono certo dolori crdici per titpo e durata, ma se mai nevritici.
Avverta il suo curante che glielo confermera' ele prescrivera' una terapia idonea

arrivederci

Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test