Utente 457XXX
Buonasera gentili dottori.
Circa 20 gg fa, ho ricevuto un rapporto orale non protetto.
Il giorno dopo, mi resi conto che qualcosa non andava. Avvertivo un discreto prurito sul glande e la minzione era abbstanza dolorosa (bruciore). Il giorno dopo, notai un discreto arrossamento sul glande, in modo particolare nel meato urinario. Il giorno dopo ancora (ho aspettato tanto perche era il fine settimana e non avrei potuto farmi visitare prima di lunedi) fecero la loro comparsa le tipiche vescicole biancastre. Poco dopo, ebbi anche qualche altro sintomo : sensazione di febbre, dolori muscolari, linfonodo ingrossato nell'inguine. Alla visita, la dottoressa, senza alcun dubbio disse che si trattava di herpes. Mi ordinò alcuni esami ematici, prelevò dei tamponi e mi prescrisse aciclovir 800 mg da prendere 5 volte al giorno per 7 gg, piu' una crema antibiotica. Nel giro di 5/6 giorni i sintomi migliorarono molto e alcuni giorni dopo ancora , "guarii" quasi completamnete( so bene che dall'herpes non si guarisce mai). Ad oggi rimane qualche segnetto sulla pelle dove prima si trovavano le vescicole. Ma la cosa piu' strana è stata quando ho letto il risultato degli esami : Varicella zooster IgG e Herpes 1 IgG positivi ( e sin qui tutto normale, da piccolo ho avuto la varicella e anche l'herpes labiale) ma entrambi risultavano negativi secondo l'IgM. Mentre per l'herpes di tipo 2 risulto negativo sia nel IgG che nel IgM. Ho fatto i prelievi esattamente 10 giorni dopo i primi sintomi e al momento presentavo ancora dei sintomi abbastnza evidenti.Tra qualche settimana ripeterò sicuramente gli esami, ma è possibile che mi trovi davanti ad un risultato falsamente negativo? Forse ero ancora nel periodo "finestra"? O forse la terapia con l'antivirale può aver falsato i risultati? O ancora, è possibile che la dottoressa abbia sabgliato la diagnosi? e se si, quale altra infezione mi sarei beccato, che presenti questi sintomi? In effeti, guardando le immagini in rete, il mio pareva proprio un hepres genitale.
PS tutti i tamaponi prelevati ( clamidia,gonorrea etc che mi hanno ordinato risultano negativi per fortuna)
Grazie in anticipo a chiunque voglia rispondere.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente, i sintomi che lei descrive possono essere compatibili con un herpes genitale.

Tuttavia non è possibile fare diagnosi da qui. Ovviamente gli esami sierologici dovrebbero essere positivi almeno per le IGG, pertanto le consiglio di riffe trovare questi esami a distanza di un mese.
In caso di dubbi programmi una visita specialistica di venereologia.
Dott.Laino
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 457XXX

Grazie della risposta, Dr Laino. Come avevo già pensato di fare, ripeterò sicuramente gli esami tra un mese. Comunque che mi dice riguardo alle mie ipotesi? Secondo lei è possibile che il mio risultato sia falsamente negativo per via del farmaco o del periodo finestra? Sono delle ipotesi plausibili? Grazie ancora.