Prurito genitale con probabile origine funginea

Gent.mi dottori buongiorno,
Sono un ragazzo di 20 anni che da un paio di mesi soffre di pruriti, irritazioni e secchezza della pelle di pene, scroto e parzialmente anche perineo. Alla mia ragazza mesi fa era stata diagnosticata la candida per cui il mio medico di base mi aveva prescritto una pastiglia da prendere in modo preventivo, ma nonostante ciò ho iniziato ad accusare i primi pruriti. Questi pruriti col passare del tempo si sono aggravati e, se prima erano intermittenti per giorni, ultimamente si sono fatti costanti e più diffusi. Inizialmente infatti erano circoscritti solo al prepuzio e parte inferiore del pene mentre ultimamente si erano diffusi a scroto e perineo. Per questa ragione circa 7 giorni fa sono andato dal medico che mi ha prescritto 2 pastiglie al giorno di SPORANOX e applicazione di pevaryl in polvere (che io ho cambiato, probabilmente sbagliando, in PEVARYL CREMA in quanto la polvere mi stava seccando ulteriormente le pelle). La polvere dunque l ho sostituita quasi subito con la crema dato che non aveva sortito nessun effetto degno di nota, se non seccare ulteriormente le pelle, e invece che migliorare la situazione è peggiorata ulteriormente in quanto sono iniziate a spuntare piccole "brugole" (non sono propriamente brugole ma non saprei come definirle) sulla pelle del dorso del pene, la pelle si è estremamente arrossata e anche la pelle del mio scroto è iniziata a risultare secca, il tutto accompaganto da pruriti insopportabili che mi hanno portato anche a svegliarmi la notte. Sottolineo che il glande non è interessato a questa irritazione, almeno visivamente sembra normale e non sembra che mi dia pruriti, anche se un paio di settimane fa mi era capitato di vederlo spellare, ma è stato un caso del tutto isolato. Sottolineo inoltre che soffro di dermatite atopica alle mani, magari puo essere rilevante.
Ringrazio per l attenzione e spero di non essermi dilungato troppo.
[#1]
Dr. Luigi Laino Dermatologo 21,9k 461 493
Da ciò che leggo potrebbe trattarsi di una Balanopostite o di una dermatosi NON fungina, visto anche il tempo intercorso
Consiglio subito la visita Dermo-Venereologica

Nel frattempo la invito alla lettura del mio articolo su questo tema:

https://www.medicitalia.it/minforma/dermatologia-e-venereologia/206-la-balanopostite-e-la-balanite-conosciamole-meglio-per-curarle-bene.html

Saluti
Dr Laino

Dr.Luigi Laino Dermovenereologo, Tricologo
Direttore Istituto Dermatologico Latuapelle
www.latuapelle.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile dott. Laino,
La ringrazio per la sua risposta. In questi giorni sono tornato dal mio medico il quale mi ha consigliato di provare il gentalyn beta e se necessario l impetex. Dopo qualche giorno di gentalyn ho iniziato a migliorare a vista d occhio, ma dato che mi seccava la pelle ho iniziato ad usare anche l impetex che un po mi ha migliorato la secchezza. Adesso il prurito è quasi totalmente scomparso ma non so se continuare con gentalyn o impetex e come fare per la secchezza, se magari usare crema per dermatiti che usavo per le mani. La ringrazio per il suo tempo.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio