Dermatite seborroica

Salve, lunedì dopo una visita dal dermatologo per controllo nei, mi è stata riscontrata una dermatite seborroica escoriata al cuoio capelluto, e in effetti lamentavo prurito e bruciore da alcuni giorni.
Ieri ho applicato le gocce per il trattamento e ho controllato la zona dove più mi prudeva, ma la pelle non è arrossata e non ci sono segni evidenti.
La dermatite seborroica può quindi presentarsi solo con prurito?
Il dermatologo ha guardato il cuoio capelluto con il dermatoscopio (mentre controllava i nei).
Inoltre, ho un linfonodo palpabile di 3mm retronucale e altri laterocervicali ingrossati ma non palpabili, rilevati durante un'ecografia che ha dato esito linfoadenite, piccoli linfonodi reattivi di max 5mm.
La dermatite può essere causa dei linfonodi ingrossati?

Ringrazio per l'attenzione.
[#1]
Dr. Giovanni Piero Recchia Dermatologo, Allergologo 56 5
Al cuoio capelluto vi può essere seborrea semplice senza dermatite oppure uno stato di dermatite da iniziale con pochissimi sintomi a una forma piu' conclamata con eritema, prurito e desquamazione. I linfonodi possono essere interessati con lieve ingrossamento specie per piccole escoriazioni da grattamento con modesta sovrainfezione batterica. Pertanto e' necessario uno shampoo medicato ed eventualmente, se del caso, una lozione antisettica o antibiotica.

Dr. Giovanni Piero Recchia

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta.
Inoltre, volevo chiedere cosa si intende per "escoriata", visto che non ho sintomi visibili ad occhio nudo. Quanto ci mettono i linfonodi a sgonfiarsi?
[#3]
Dr. Giovanni Piero Recchia Dermatologo, Allergologo 56 5
La cute del cuoio capelluto e' ricca di batteri e funghi "saprofiti" cioè che albergano normalmente sulla nostra testa. Talora possono irritare la cute anche per il semplice uso di shampoo inadatti oppure per piccolissime microlesioni (escoriazioni) legate a fattori piu' svariati (uso di pettini, spazzole, ecc.). I linfonodi regrediscono
in media dopo 15 giorni.

Dr. Giovanni Piero Recchia

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio. Ieri, al tatto, il linfonodo era piccolissimo e quasi impercettibile. Devo dire che l'ho toccato parecchio, e oggi risulta essere più gonfio e la pelle attorno tirata. Il continuo palpare infiamma il linfonodo (immagino)? Ormai sono 20 giorni che il linfonodo è gonfio (3mm, non so se si possa definire gonfio ma io lo sento al tatto), ma la cura l'ho iniziata solo mercoledì scorso.
[#5]
Dr. Giovanni Piero Recchia Dermatologo, Allergologo 56 5
E' sicuramente meglio non continuare a palpare il linfonodo per evitare che si ingrossi per la manipolazione. Comunque stia tranquilla perche' di quelle piccole dimensioni poi regrediscono sempre senza fare alcunche'.Saluti

Dr. Giovanni Piero Recchia

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa