Attivo dal 2006 al 2011
Salve,
da molto tempo ormai avverto intensissima distensione addominale che mi costringe a letto, in quanto ortostatismo e posizione seduta causano reazioni vagali con sudorazione, fibrillazione atriale, aritmie varie, malori. ad un clisma opaco con doppio contrasto si evidenzia dolicocolon che dalla flessura splenica sale fino su al diaframma comprimendo contro il diaframma.
segnalo inoltre che il passaggio dei gas è molto diminuito e la pancia è davvero molto gonfia e suona come un tamburo. l'alvo non è più regolare ma comunque formato e normocromico. se mangio la pizza la sera qualche ora dopo entro in FA.
dovrei fare una colonscopia consigliatami da 2 gastroenterologi ma temo che il passaggio dello strumento là in alto vicino al cuore scateni una reazione poco simpatica o addirittura pericolosa.
così avevo pensato alla colonscopia virtuale, anche perchè si pensa ad un problema meccanico più che funzionale o tipo Crohn etc, ma purtroppo sono fortemente allergico al mezzo di contrasto della TAC.
mi sono rivolto ad una clinica privata per poter perlomeno effettuare la colon tradizionale in narcosi ma i costi sono proibitivi e i classici 5mg di benzodiazepine non credo siano sufficienti per non farmi sentire nulla. in questa clinica però dicono di usare un oppiaceo che se non ricordo male si chiama petidina e vorrei chiedervi se davvero questo farmaco mi farà dormire e non sentire nulla. la mia paura è che avendo un colon molto lungo e contorto possa sentire un dolore insopportabile. inoltre ho problemi per la preparazione in quanto per motivi non noti devo mangiare ogni 2-3 ore per evitare di sentirmi molto debole, confusione mentale al punto da sentire le voci lontane. ho provato con zucchero durante le crisi ma non fa un granchè. pane, pasta etc aiutano.
pensate che la colon potrà essere dirimente? i suddetti sintomi vi fanno pensare a qualche patologia specifica? dimenticavo di dire inoltre che in area del tenue/ventre avverto spesso intensa costrizione.
1,73cm x 62kg
ex fumatore, smesso a maggio 2011
portatore di adenoma surrenale dx non secernente.
grazie per i vostri consulti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

le soluzioni per fare una colonscopia "indolore" ci sono:



legga il mio articolo sul tema:



https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1032-endoscopia-digestiva-e-sedazione.html


A dopo ....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2006 al 2011
Dottor Cosentino,
dopo aver notato che non ha nemmeno accennato due parole circa i miei sintomi, ho subito letto il Suo articolo e, nonostante io sia convinto che la colonscopia tradizionale e sopratutto l'applicazione della stessa senza l'uso di propofol sia una barbarie, avrei preferito un altro tipo di risposta anzichè spaventarmi ancora di più a scopo di lucro. Tantomeno non mi sarei mai aspettato che tra le righe (ma con un chiaro link alla clinica) quell'articolo fosse semplicemente un modo per far pubblicità alla clinica presso la quale Lei esercita e che, per chi non lo sapesse, per venire addormentati o per non sentire dolore, come dice Lei, bisogna andare in solvenza, tirando fuori un sacco di soldi.
Se avessi avuto le possibilità economiche (tra l'altro l'ho scritto chiaramente nel mio post che non le ho) non avrei nemmeno richiesto un consulto online e mi sarei fiondato a fare l'esame in narcosi dove i ricchi possono permettersi il lusso di non sentire dolore.
Ho provveduto a segnalare allo staff il mio pensiero.
Anzi, ora che ci penso, ci dica, lo dica a tutti i malati qui adesso che leggonoe che non hanno un portafoglio a fisarmonica: quanto ci costerebbe fare una colonscopia "indolore" con Lei?
Saluti

[#3] dopo  
 Staff Medicitalia.it

Gentile utente,

nelle linee guida del sito viene ben espresso il suo scopo, cioè quello di fornire consulti a chi ha problemi di salute, a chi ha bisogno realmente e a chi vuole ascoltare una seconda opinione con tutti i limiti, ovviamente, di un servizio online.

Con più precisione le linea guida, nella sezione 1. recita:

1. ricorda che questo servizio non può sostituire la visita reale presso un medico, che è l'unica metodica consentita per eseguire diagnosi e prescrivere un trattamento
2. lo scopo dei consulti è quello di valorizzare e mai di sostituire la visita medica, di offrire (quando possibile) orientamento alle problematiche, senza azzardare diagnosi o terapie per via telematica
3. non pretendere risposte o soluzioni che non possono giungere attraverso questo servizio, ma fai un uso coscienzioso dei suggerimenti ricevuti e riportali al tuo medico curante
4. sii educato e rispettoso nel dialogo coi medici poiché non hanno nessun obbligo di risposta ma partecipano al forum in modo volontario e gratuito compatibilmente al loro lavoro
5. non utilizzare il servizio per pigrizia nel rivolgerti al tuo medico di
base: è sempre lui il primo referente da contattare per i tuoi problemi di salute

Nel suo caso specifico non ci sembra ravvisare tali situazioni, inoltre, pare che lei abbia già la risposta alle sue domande, pertanto il sito non le sarà sicuramente oltremodo utile..

Cancelliamo il suo account risparmiando risposte da parte dei professionisti alle sue curiosità e convinzioni, che tra l'altro sottrarrebbero tempo alle richieste di chi, al contrario di lei, ha voglia di ascoltare

Cordiali saluti
staff@medicitalia.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2006 al 2011
4. sii educato e rispettoso nel dialogo coi medici poiché non hanno nessun obbligo di risposta ma partecipano al forum in modo volontario e gratuito compatibilmente al loro lavoro.

lo sono stato educato e non ho trasgredito alcuna regola. discorso diverso è però per chi invece USA le malattie delle persone per fare soldi. TU moderatore che cancelli il mio account sei un'anima morta senza coraggio di ammettere che ho ragione, dentro di te lo sai che ho ragione. rimani pure tra i pecoroni che per paura difendono sempre i più forti.

[#5] dopo  
Attivo dal 2006 al 2011
continuate a proteggere i vostri medici, paratevi il culo l'uno con l'altro. prima o poi gli altri sarete anche voi. non scomodatevi a cancellarmi l'account, sono io che me ne vado. vergognatevi

[#6] dopo  
Attivo dal 2006 al 2011
sappiate che ho fatto un bello screenshot di questa pagina prima che la cancelliate e la mostrerò OVUNQUE sul web e voi di medicitalia e il dottore a scopo di lucro in questione avrete una bella visibilità.
che meraviglia, sono un utente cancellato eppure continuo a poter postare. come mai?? forse il vostro sistema fa acqua da tutte le parti così come la vostra morale????

[#7] dopo  
Attivo dal 2006 al 2011
bye bye plops

[#8] dopo  
 Staff Medicitalia.it

No no, ci piace che continui ad insultare chi le ha dato la possibilità di informarsi meglio.

Continui, non vediamo l'ora che prosegua con gli insulti fino ad arrivare alla diffamazione così potremo anche noi usare gli screenshot, prego prego, lasciamo la sessione aperta.

Personalmente ricordo di aver fatto una colonscopia ed ho usufruito come tanti del SSN che, anche in tempi brevi, mi ha effettuato una colonscopia in sedazione.... e se non ricordo male vi era anche la possibilità di una sedazione più profonda.

Poi se lei, che non è un medico, si vuole autoprescrivere una anestesia totale per sue paure, non vedo perché il SSN, che paghiamo tutti noi, dovrebbe sobbarcarsi una scelta non dettata da ragioni mediche ma solo da personali paure.

Distinti saluti,
Lorenzo Cecchini
responsabile staff@medicitalia.it

[#9] dopo  
Attivo dal 2006 al 2011
diffamare? ma di cosa stai parlando Lorenzo? denunciatemi pure ed io farò altrettanto.
ad ogni modo leggi bene le regole che hai incollato prima e vedrai che non ne ho trasgredita nemmeno mezza, ma ho dato una mia opinione perchè mi sono sentito preso in giro.
il medico che mi ha prescritto la colonscopia ha suggerito la sedazione profonda, ma l'SSN preferisce pagare migliaia di euro a persone come te per andare in barca che per far soffrire meno i pazienti. siete fortunati che altri pazienti non possono tecnicamente intervenire alla discussione, altrimenti sono CERTO che gli insulti ti arriverebbero davvero senza che te li debba inventare.

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


Gentilissimo Utente,

anche se Lei continua a lanciari "bestemmie" nei miei e nei nostri confronti Le invio ugualmente la doverosa replica che avevo scritto, e che riporto adesso sul sito,

>>> Mi amareggia davvero tantissimo leggere quanto ha scritto. Probabilmente è rimasto scottato da pregresse esperienze negative sulla sanità pubblica o privata, ma da come parla probabilmente mi conosce ben poco.

LEI HA DETTO TUTTO IL CONTRARIO DI QUELLO CHE E' REALMENTE
FELICE COSENTINO.

Le rispondo per concetti.

1) Innanzi tutto le ho risposto come solitamene rispondo ad altri utenti, e cioè inviando uno dei miei articoli sul tema della richiesta in modo da chiarire preliminarmente i concetti e poi discutere. A lei, che chiedeva sulla sedazione, ho inviato il mio articolo sulla sedazione in modo da farle capire le differenti possibilità per eseguire un’endoscopia indolore. Legga le mie risposte di oggi agli altri utenti ed avrà conferma di tale mio modo di operare.

2) Non capisco a quale link della "mia clinica" lei si riferisca. Probabilmente si riferisce al proprio blog dove per ogni professionista sono elencate le sedi dove ognuno presta la propria attività, nel pubblico e nel privato. Quindi niente di anomalo rispetto agli altri medici e ciò è concesso dai gestori del sito.


3) Nel 2008 ho lasciato l'Osp. San Paolo di Milano perchè mi è stata data l'opportunità di dirigere l'UO di Gastroenterologia e di Endoscopia dell'Osp. San Giuseppe ma che ho accettato solo perchè hanno condiviso la mia proposta: creare un Centro di Endoscopia dove si potesse offrire a tutta l'utenza e con il SSN l 'ENDOSCOPIA INDOLORE. Ed il mio centro al San Giuseppe è ben noto, nella realtà milanese e nazionale, proprio per questo.

E per "colonscopia indolore" intendo la colonscopia in sedo analgesia (midazolam+ meperidina) e questo in base alle linee guida delle società scientifiche italiane ed europee. Tutti i pazienti vengono monitorati e seguiti da un personale addetto alla sedazione (mentre il medico e l'infermiere eseguono la colonscopia). Al termine dell'esame il paziente viene accompagnato in sala di risveglio dove viene seguito da altro personale specializzato fino alla sua dimissione.

Ritornando alla gestione della sedazione nel nostro Ospedale LE DICO DI PIU’. Per i pazienti che non sono riusciti ad eseguire presso il nostro Centro la colonscopia in sedo/analgesia (per motivi anatomici del colon, pregressa chirurgia addominale, insofferenti al tipo di sedazione,ecc.) VIENE GARANTITA LA COLONSCOPIA IN SEDAZIONE PROFONDA con propofol, con assistenza anestesiologica ed in regime di Day Hospital. E TUTTO QUESTO CON IL SISTEMA SANITARIO NAZIONALE.

LE DICO ANCORA ALTRO. Il sottoscritto è stato tra i primi al mondo a sperimentare la “colonscopia robotica” esame indolore e privo di complicanze. A breve avremo a disposizione (e saremo i primi in assoluto al mondo) un NUOVO COLONSCOPIO ROBOTICO, sempre indolore, che non provoca complicanze e monouso. Tutta questa ricerca, mio caro utente, è stata fatta dal sottoscritto proprio per venire incontro ai pazienti che, come Lei, hanno necessità di eseguire una colonscopia COMPLETAMENTE INDOLORE. Lei dirà: ma QUANTO MI COSTERA’ questa nuova colonscopia ? Tale nuova colonscopia non avrà alcun costo se lei non è stato in grado di effettuare (sempre presso il nostro centro) la colonscopia tradizionale in sedo/analgesia o non è stato possibile sottoporlo alla sedazione profonda per le sue condizioni generali. E’ LA PRASSI !

Quindi, caro utente, Lei è stato troppo precipitoso a rispondermi così, ma sono certo che il suo modo di esprimersi sia scaturito, come ho detto all’inizio, da cattive esperienze pregresse.

Voglio infine precisare che il nostro lavoro sul sito Midicitalia è del tutto gratuito ed è spinto dal nostro grande entusiasmo di offrire, tutti i giorni e ad ogni ora, un aiuto, una parola di conforto a quanti, e per vari motivi, abbiano necessità di sentire un professionista per un problema di salute.

Mi auguro di essere riuscito a darle il reale concetto della mia professionalità e Le chiedo una semplice cosa:

mi INDICHI un solo Centro in Italia o in Europa dove vengono offerte le stesse possibilità chew è possibile trovare nel nostro Centro per la COLONSCOPIA INDOLORE e con il SSN. <<<


Distinti saluti


Felice Cosentino


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Attivo dal 2006 al 2011
Dottore,
se così fosse come mai quando pochi mesi fa ho telefonato in clinica mi è stato detto CHIARAMENTE che la colonscopia robotica o la tradizionale in narcosi si effettua solo in regime di solvenza? Se Lei mi sta dicendo la verità le chiedo scusa per le mie considerazioni, ma in tal caso cortesemente dica alle vostre infermiere/segretarie di trovare un accordo con Lei circa le informazioni da dare ai pazienti che disperati si rivolgono a Voi.

[#12] dopo  
 Staff Medicitalia.it

"SSN preferisce pagare migliaia di euro a persone come te per andare in barca"

Ma perché vaneggia? Ma che sta dicendo? Perché non viene a verificare di persona prima di parlare visto che io mi firmo e quindi può venire a trovarmi (purtroppo non sulla mia barca perché non ne posseggo alcuna).

Lei ha bellamente accusato un medico iscritto a questo servizio di fare terrore psicologico a fini di lucro!
Questa non è una opinione, è un insulto fatto e finito. E questo a noi pare sufficiente per dedurre che o è un utente che vuole sfogare la propria frustrazione verso terzi oppure è un provocatore di professione.

Non c'è infatti nell'articolo segnalato dal medico alcun riferimento terroristico né tantomeno alcun invito a fare la colon in una qualsiasi struttura, pubblica o privata che sia.

E secondo la sua visione un medico dovrebbe parlare con il passamontagna e col nome oscurato per non essere accusato di lucrare sul terrore altrui? Ma mi faccia il piacere!!!

Ritengo che lei non sia credibile, per cui sarà mia cura informarmi (visto che non sono un medico) presso qualcuno che "non parla per sentito dire" e aggiornarla su questa pagina sulle modalità di accesso alla colonscopia nelle varie sedazioni presso il SSN.

Se poi voleva avere un preventivo per fare la colon privatamente le dico subito che non è questo il sito giusto, chiami la segreteria di un centro che le esegue.

L.C.


P.S.: vedo ora la risposta del dr. Cosentino: credo che non devo approfondire ulteriormente la questione, e per quanto mi riguarda lo ritengo più affidabile di quanto riportato da un utente anonimo in merito a una telefonata fatta nel passato dove non si sa cosa è stato detto/compreso/incompreso e tra chi.

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

Per correttezza rispondo all'ultima nota dell'utente:


<<< Dottore, se così fosse come mai quando pochi mesi fa ho telefonato in clinica mi è stato detto CHIARAMENTE che la colonscopia robotica o la tradizionale in narcosi si effettua solo in regime di solvenza? Se Lei mi sta dicendo la verità le chiedo scusa per le mie considerazioni, ma in tal caso cortesemente dica alle vostre infermiere/segretarie di trovare un accordo con Lei circa le informazioni da dare ai pazienti che disperati si rivolgono a Voi. <<<<


Vorrei precisare che la Colonscopia robotica (peraltro offerta solo in 2-3 centri in Italia) e la "sedazione profonda" in endoscopia sono prestazioni non contemplate dal SSN in regime ambulatoriale. Per cui se ci si rivolge direttamente al CUP del nostro Ospedale (come anche in altri Centri) l'utente avrà tale risposta. Ciò però non esclude, come realmente succede da anni nel nostro Ospedale, che la colonscopia in sedazione profonda possa essere ugualmente offerta con il SSN (in regime di ricovero o Day Hospital) se il paziente si rivolge direttamente ai medici del nostro Centro e se rientra nelle condizioni che ho esplicitato nella mia precedente risposta (paziente che non ha tollerato una precedente colonscopia in sedo/analgesia; paziente che necessita assolutamente di un'assistenza anestesiologica, ecc.).

Probabilmente tale iter deve essere meglio esplicitato all'utenza che si rivolge al nostro Centro.


Distinti saluti


Felice Cosentino



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
 Staff Medicitalia.it

A seguito di questo consulto, abbiamo ricevuto una email dall'utente che aveva posto la richiesta e che provvediamo a pubblicare per "chiudere" il caso:


"Salve,
non mi dilungherò molto ma voglio semplicemente fare le mie pubbliche scuse al Dr. Felice Cosentino, Direttore dell'U.O. di endoscopia del San Giusepe di Milano, in quanto avevo con lui avuto una discussione in un consulto e l'avevo assolutamente giudicalo male, erroneamente.
Questa mattina l'ho conosciuto di persona e mi ha praticato una colonscopia assolutamente indolore!
Di solito non vado d'accordo con i medici e non sono quasi mai soddisfatto pienamente delle visite, dall'atteggiamento..insomma c'è sempre qualcosa che non va.
Devo invece dire che Il Dottor Felice Cosentino è veramente una persona meravigliosa, disponibile, un grande professionista con una grande preparazione e umanità. Mi ero sbagliato su di Lei Dottore, Le chiedo pubblicamente di scusarmi e Le faccio i complimenti con tutto il mio cuore e con la stima che ho per Lei. Ci vorrebbero più medici come Lei e questo gliel'ho anche detto questa mattina mentre con grande piacere le stringevo la mano.
Non abbiate paura di effettuare esami endoscopici perchè questo medico è un angelo.
Non è una sviolinata, ma semplice verità."


Email firmata, inviata a staff@medicitalia.it il 30/09/2011