Utente 235XXX
Salve, ho un problema che mi affligge da molti mesi ormai.La prima volta è stato nel novembre 2010, un gonfiore continuo al lato destro dell'addome sotto la costola, dopo un controllo ecografico il fastidio è scomparso per poi ricomparire a maggio 2011 e non scomparire più. Prima gonfiore continuo, poi sostituito da piccole fitte sempre nello stesso punto accompagnato da gonfiore addominale, difficoltà digestive, stipsi e diarrea in maniera ciclica.(ho perso 10kg,gradualmente, ma credo perchè in questo periodo ho iniziato una regolare attività fisica 4 volte a settimana). Sono andata dal gastroenterologo che mi ha fatto fare numerose analisi delle quali sono uscite alterate : transglutaminasi IGA 5,000 U/ml NEGATIVO
transglutaminasi IGG 27,000 U/ml POSITIVO; presenza di sangue occulto 2 campioni su 3; biopsia duodenale rapporto Marsh tipo 1. Quindi mi è stata diagnosticata una sospetta celiachia ma il test genetico non ha confermato dato che il risulatto è stato :alleli HLA : DQA1*05:05 ; DQB1*03:01 ; DRB1*11
sierologico : DQ7-DR5
-eterodimero DQ2(DQA1*02:01, DQB1*02:02)ASSENTE
-catena beta del dimero DQ2(DQB1*02) ASSENTE
-eterodimero DQ8(DQA1*03, DQB1*03:02) ASSENTE.
Nel mese in cui ho fatto la dieta per celiaci era scomparso il gonfiore addominale, miglioramento della digestione, solo stipsi, ma presenza continua delle fitte al lato destro. Ora ho ripreso a mangiare normalmente, mi è stata prescritta una cura per colon irritabile di : plantalex 2 volte al giorno, 1 capsula di enterolactis plus e tisana al finocchio. Ma senza alcun risultato, continua stipsi ed è ricomparso il gonfiore addominale e oltre alle fitte, la sensazione continua di gonfiore al lato destro.Sono in attesa di fare la colonscopia, anche se terrorizzata, da cosa potrebbe dipendere questo continuo fastidio?

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non credo che la colonscopia possa dare qualche risultato per i disturbi che riferisce. I sintomi possono essere relativi ad una sindrome del colon irritabile, con alvo stitico. Insisterei con il gastroenterologo su tale ipotesi.


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 235XXX

Grazie per la risposta. Mi è stato detto di fare la colonscopia per la presenza del sangue occulto, anche se ho 27 anni, per familiarità per il tumore al colon avuto da mia nonna paterna(80 anni). Ma il colon irritabile può spiegare: sangue occulto(anche se può essere un falso positivo dato la presenza di emorroidi, però interne e che non hanno mai sanguinato), transglutaminasi IGG positivo e il risultato, rapporto Marsh tipo 1, della biopsia duodenale ?
La celiachia (anche se ho l'aplotipo DQ7-DR5) o altro tipo di intolleranza è totalmente da escludere?

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il sangue occulto può essere dato dalle emorroidi e la celiachia è da escludere.

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it