Utente
Buona sera,
vi scrivo per un problema che oramai mi trascino da quasi 6 anni e che con il tempo sembra intensificarsi.

Tutto è cominciato con una fuoriuscita di liquido maleodorante dall'ombelico (e mi hanno detto trattavasi di onfalite).

Successivamente ho iniziato ad avere dei diturbi digestivi (formazione di aria intestinale) ed ho inziato a fare feci con colori svariati, ma soprattutto spesso associate a muco e filamenti giallognoli (ed ho iniziato a sentire il cattivo odore del liquido dall'ombelico anche dalle feci).

Con il tempo hanno iniziato a formarsi dei dolori intensi in zona valvola ileocecale.

Mi hanno anche diagnosticato attraverso 3 tamponi uretrali, per tre volte ogni sei mesi, la presenza di streptococco agalactiae.

Attraverso un clisma opaco, hanno trovato un colon regolare, ma molto molto lungo e con molte "ripiegature" su se stesso, per così dire, e la mancata opacizzazione dell'appendicite.

Cosa potrebbe essere la causa dei miei mali che mi impedisce di essere libero con il pensiero, e spessissimo mi provoca intensi crampi al basso ventre?

Grazie, Stefano.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe essere utile una visita gastroenterologica. E' importante, infatti, quanto meno visitarla direttamente e mettere una mano sull'addome per comprende se c'è un reale disturbo a livello della valvola ileo-ciecale e decidere se procedere con ulteriori accertamenti (colonscopia).


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gent. Dottore,
alla palpazione dell'addome hanno riscontrato presenza di aria intestinale, e la manovra di Blumberg è stata negativa.

Alla colonscopia è stato preferito un clisma opaco doppio contrasto, in quanto dall'esame delle feci è sempre risultato negativa la ricerca del sangue occulto e dei parassiti.

Però la mancata opacizzazione dell'appendicite ha fatto pensare ad un intervento chirurgico per la rimozione della stessa.

Spesso, quando passano le feci in zona ileo-cecale, dove peraltro l'intestino forma una ripiegatura molto stretta su se stesso (esito del clisma), avverto forti dolori che durano finchè, PENSO, le feci non sono passate. Ma non so se questa sia la causa reale.

Cosa ne pensa dottore?

Stefano

[#3]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La mancata opacizzazione dell' appendice al clisma non e' un' indicazone all' appendicectomia e le feci a livello ileocecale sono liquide, credo quindi improbabile la sua ipotesi. Le rinnovo il consiglio del dottor Cosentino di una visita specialistica.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#4] dopo  
Utente
GENTILE DOTTORE,
PROPRIO IERI , CONTINUANDO SEMPRE I MIEI PROBLEMI, HO FATTO UN ESAME DI RICERCA MICROSCOPICA A FRESCO PER MICETI E COPROCOLTURA PER MICETI.

L'ESITO HA DATO PRESENZA MODICA DI SPORE DI MICETI.

IN SEGUITO A QUESTO ESITO, POTREBBE ESSERE CHE DA 5 ANNI SOFFRO DI CANDIDA INTESTINALE???
LA QUALE POTREBBE CAUSARE TUTTA UNA SERIE DI PROBLEMI. PRINCIPALMENTE:

- DOLORI, CRAMPI IMPROVVISI ADDOMINALI CHE POI SCOMPAIONO CORICANDOMI O MASSAGGIANDO
- STIPSI O FECI MOLTO MOLLI CON PERDITA DI LIQUIDO SERIOSO
- MUCO NELLE FECI
- URETRITI E/O PROSTATITI (mi sono stati trovati per 3 volte tampone uretrale positivo allo streptococco agalactiae)
- SENSO DI STANCHEZZA CONTINUO
- SE MANGIO, SOPRATTUTTO, PASTA, PIZZA, LATTICINI STO MALISSIMO
- SE MANGIO QUALCOSA DI SOPRA, INIZIO A SENTIRE VERTIGINI E SENSO DI DISORIENTAMENTO

OPPURE POTREBBE ESSERE UN ALTRO VIRUS-PARASSITA?

Grazie dottore,
Stefano

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La candida è un nostro normale saprofita per cui non penserei a questo. I sintomi addominali potrebbero anche essere compatibili con un colon irriitabile, ma procederei ad escudere una eventuale intolleranza al lattosio e chiederei una visita specialistica.

Saluti



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Dottore,
giovedi' mattina ho in programma un breath test al lattosio ed un disbiosi test.
Ho fatto anche il test del sangue per intolleranze alimentari su circa 96 alimenti.

Nel frattempo mi hanno dato da prendere un ammorbidente per le feci.

E del bicarbonato di sodio (un cucchiaino da te al mattino in acqua) per diminuire l'acidità di stomaco (che spero non influenzi il test del breath).

Le farò sapere al più presto,
cordiali saluti, Stefano.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene . A risentirci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Dottore, ho eseguito una colonscopia totale con biopsie nella zona ileo. Tutto perfetto, sano come un pesce.
Ma i miei disturbi aumentano o perlomeno testano costanti.
Negli ultimi tre anni ho avuto 3 infezioni uretrali (streptococco agalactiae, escherichia coli, klebsiella pneumoniae) curate con antibiotico.
Non potrebbe essere che l'onfalite da cui esordirono tutti i miei problemi 6-7 anni fa sia la maledetta causa di tutti i miei disturbi?
Perché il pus che mi era uscito dall'ombelico poi piano piano iniziai a sentirlo anche dal sedere e così via.....disturbi sempre peggiori, aria nella pancia, dissenteria, stitichezza, crampi nella zona destra in zona ileocecale, infezioni uretrali ecc
Non sarà che l'onfalite sta lavorando sottotraccia e mi sta infettando la parete addominale?
(Continuo a fare esami del sangue che sembrano nella norma...biribulina però a 1, 1)
Mangio sempre meno, perché se mangio qualsiasi cosa iniziano a uscirmi odori di uovo marcio nelle feci e spesSissimo diarrea, feci molle oppure aria.
Sto malissimo quando mangio pasta o derivati, formaggi, uova e molto altro.
Ma la celiachia è stata esclusa.
Io ho paura di questa onfalite? So che potrebbe degenerare in sipsi.
Che devo fare? Una TAC?
Aiutatemi con un parere, grazie.

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Mi pare inverosimile.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it