Utente
nel novembre 2011 mi venne diagnosticata un ernia jatale da scivolamento con cardias beante e gastrite erosiva ed edematosa che curavo con gastroprotettoripantoprazolo da 20 mg a vita per esiti di colicistectomia laparoscopica.
Circa 20 gg fa per problemi urologici il mio urologo mi ha prescritto bactrim forte per 10 giorni non curandosi della mia patologia.
Ora dopo 10 gg accuso dolenzie all'esofago disfagia e infiammazione allo stomaco :
Ora sto assumendo pantoprazolo 40 . Quanto tempo occorre che questo farmaco letale possa aessere eliminato dall'organismo. ? perche' noto che anche le vie biliari sono intossicate.
Che mi consiglia?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo,

il farmaco viene eliminato velocemente in quanto ha un emivita plasmatiaca di 12 ore per cui nelle 24 ore succesive all'assunzione non ci saranno tracce nell'organismo. Da valutare con il gastroenterologo se il distrurbo esofageo possa essere realmente messo in relazione con il farmaco. Ad ogni modo il sintomo "disfagia" merita attenzione.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie.

[#3] dopo  
Utente
il, mio medico mi ha prescritto damyr 400 per 5 gg. per disintossicante
Per quanto arttiene la citata disfagia potrebbe esseree il mio rachide cervicale aprocurarla in quanto affetto da protusioni discoartrosiche c3.c4 e c4-c7. Comunue voglio segnalalare che l'antibiotico di cui sopra mi ha anche procurato prurito, pelle secca e afte alla bocca per cui credo proprio che sia l'antibiotico causa di tutte queste problemnatiche..
Infatti gli antibiotici che superano la barriera emato-encefalica per me sono poco indicati:
Tengo comunque a mettere in evidenza che un medico qualsiasi specializzazione eserciti debba sempre tener presente le incompatibilità soggettive di unfarmaco e non esercitare una medicina parcellizaata.solo alla sua specializzazione:
Grazie .
NB: Non vuole essere questo mio pst un'accusa ma una semplice constatazione di fatto

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Auguri di pronta guarigione.

Saluti.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
possibile che con il pantoprazolo 40 non passi?
Inoltre volevo segnslare chde ho anche assunto cicli di bentelan che avrebbe potuto riacitizzare la mia sintomatologia; lei mi orienta verso altri gastroprotettori?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe provare con l'esomeprazolo.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
scusi cosa cambia? pantoprazolo e esomaprazolo hanno tutti e due gi stessi effetti colaterali.........non mi dica che sono uno psicosomatico....che legge i bugiardini....
grazie

[#8] dopo  
Utente
noto sotto pelle dei piccoli linfonodi nella sede dell'esofago (ernia jatale)e vicino alla sede della colecisiti abata (postcolecistectomizzato. noduli che irradiano punture di spillo piu' un prurito su tutto il corpo: ansia? eccesso di bile?reflusso gastroefogeo asintomatico, rafredore e sinusite con sangue da naso), artralgie.
Potrebbe essere una influenza senza rialzi termici significativi? o una pseudo fibromialgia?

[#9] dopo  
Utente
in definitiva ho la gola sempre arrossata e quindi una sinusite secondo me provocata dal reflusso asintomatico dell'esofago (erniajatale da scivolamento-cardias beante gastrite ersosiva ed edematosa) novembre 2011) con spasmi eosfagei (disfagia)notturna per cui secondo me sono inutili i continui aeresol -acqua di sirmione-che eseguo perche' è correlata anche alla mia esofagite esacerbata dai farmaci cortisone e antibiotico che ho dovuto assumere (per motivi urologici)che provoca una rinosinuisite con emissione anche di sangue dal naso.
Non potrebbe indicarmi qualche molecola che agisca a livello della contrazione esofagea e nello stesso tempo anche dall'ansia di cui sono affetto oltre alle protusioni cervicasli c3-c4 e c4-c7 con osteofiti.
Potrei provare con la trimebutina? o altro ad evitare inutili interventi all'esofago che sono molto invasivi e durano poco in particolare in soggetti ansiosi.

[#10] dopo  
Utente
vorrei conoscere l' attinenza tra i 2 disturbi ,perchè sopratutto la notte oltre a non trovare la posizione giusta per poter dormire ,in quanto l' artrosi cervicale mi apporta dei didisturbi che si ripercuotono sullo stomaco ,con conseguenti disisquilibrio.Faccio presente di avere un ernia iatale da scivolamento ,che tengo il materasso sollevato di 15 cm ,di usare gli accorgimenti del caso( medicine e alimentazione) .Per l' artrosi cervicale ( esamedel 2011 , spondilosi osteofittica di c6 e c7 e protusine c3-c4con riduzione di ampiezza dello spazio discale interposto)
.Le chiedo quali altri accorgimenti posso usare per risolvere con meno disturbi possibili questi problemi.Le chiedo Ho 65 anni e 2 anni fà ho soffero di giramenti di testa che mi sono stati diagnosticati come disisquilibrio ne camminare con risultati negativi.
Spero di essere stato esauriente per poter avere qualche parere medico.Grazie

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Provi pure con la trimebutina per i disturbi esofagei...
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
grazie oggi inizio mattina pranzo e cena le faro' sapere....... poi ho iniziato ciicli di posturologia per le cervicali. Il posturolgo ha risocontrato poregressi traumi odontoiatrici...sara vrero? bhoooo che provocano parestesie (pseudo nevralgie trigemino( protusione c3-c4

[#13] dopo  
Utente
altri mi hanno consigliato il levobren ma gia faccio uso di ansiolitici per cui ci sono possibili effetti collaterali?

[#14]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ci potrebbe essere un potenziamento dell'effetto ansiolitico ....
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#15] dopo  
Utente
ho provato con trimebutina per tre giorni nessun risultato.......solo peggioramento secondo me e' arrivato il momento dell'intervento. Avverto continue disfagie in particolare quando abbasso il busto e in posizione sdraiata. Anche l'intervento mi lascia perplesso per la durata....in un soggetto ansioso.

[#16] dopo  
Utente
mi scusi mi spiega che correlazioni ci sono fra ernia jatale e cervicali?
Grazie e buon inizio settimana

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nesuna correlazione.

Il dolore cervicale o cervicalgia è un disturbo piuttosto comune, legato alle 7 vertebre cervicali che danno sostegno al capo e consentono di compiere i vari movimenti della testa. L'ernia iatale è la risalita attraverso il diaframma di una parte dello stomaco e può predisporre al reflusso gastroesofageo.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
in definitiva anche una dorsalgia da posture errate nel tempo puo' predisporre all'ernia jatale....
Grazie mille. Quindi in definitiva non e' solo la mia ansia ma tutta la serie di disturbi legato a problemi osteomuscolari...cosa mi consiglia,,,,,

[#19] dopo  
Utente
posturologia? o intervento all'esofago? premetto che in prima analisi il posturolgo ha fatto delle lievi manovre..non vorrei che il tutto fosse stato causato dalle manovre di posturologia...quindi da come leggo e' un problema osteo muscolare e non solo gastroesofageo.....

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> in definitiva anche una dorsalgia da posture errate nel tempo puo' predisporre all'ernia jatale <<

Dove ha letto cio ?

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#21] dopo  
Utente
dottore mi scusi, se insisto sulla questione, mi accorgo che digitando al p.c. con una sola mano sono disgrafico e quando abbasso il busto sedendo ed appoggiando la zona pelvica e curvando il busto mi accorgo che la sintomatologia da reflusso disfagia aumenta anche a stomaco vuoto per cui oltre ad avere disisiquilibrio nel camminare-non vertigini. per cui si innesta a mio avviso un sintomo di riflesso. postura-e disfagia-ansia che tampono con sedativi. 0,25 tre volte al di'
Per dovere d'informazione le devo segnalare anche questo correlazioni ansia-postura-disfagia.
Le segnalo inoltre che ho avuto una TIA come da RMN cerebrale; quindi non posso distinguere se i miei disiquilibri sono di origine cervicale o di ischemia. pregressa passata inosservata, e non posso assumere per i noti fattori gastrici il COPRIDOGEL
S.&.O.
grazie per le sue doti di empatia di di cortesia nel rispondere ai miei post.

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che il professionista (ma deve trovarne uno serio !) che le possa dare una mano a capire i suoi problemi è il Chiroprata che può definire il rapporto fra postura il resto dell'organismo ( ... ho avuto esperienze positive !).

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Utente
non vorrei fare: al lupo al lupoooo per poi ritrovarmi con un tumore all'esofago o allo stomaco tra postura e farmaci e medicina fossilizzata ed orientata a sola ansia..... o a problemi osteo-muscolari. mi scusi ma se non sono mi ha fatto diventare ipocondriaco...post colicistectomia fra "sindrome di habba" e varie sindrome postcolicistectomia ecc.
Una cosa e' certta dopo marzo del 2006 data dell'intervento alla colecisti non sono stato masi piu' bene sia con lo stomaco sia con i problemi osteomuscolari, .....penso di aver trovato una brava professionista posturologa perchè nessuno mai tra i medici e specialisti ha dedicato due ore intere della sua specializzazione per l'irrosoria cifra di.......(omissis)
lo so cosa sta pensano: "IL SOLITO PSICOSOMATICO!"

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente.

Se le ho indicato il chiroprata è perchè ci sono passato io ed ho preso coscienza (positivamente) di tale specialità.

Per quanto concerne la paura del tumore esofageo vedo che nel 2011 ha eseguito una gastroscopia. Per cui non vedo motivi di allarme.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente
grazie per tutto, ora mi sento piu' tranquillo, solo non vedo come la chiropratica possa guarire una sintomatlogia come l'ernia jatale da scivolamento.

[#26]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non l'ernia ..... ma servirà. Saluti



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#27] dopo  
Utente
sono le0 4.18 del21.2.2012. la dolenzia continua alla sede dell'esofago con emissione di muco e sangue dal naso......che faccio? senusite o altro.
Grazie.

[#28]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

Miè difficile darle ulteriori suggerimenti on line, ma se ha ancora dei dubbi sull'esofago allora chieda al suo medico per un'ulteriore gastroscopia.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#29] dopo  
Utente
le ALLEGO LA RISPOSTA DI UN NOTO PROFESSORE UNIVERSIARIO IN GASTROENTEROLOGIA CHE CONSULTAI A BOLOGNA NEL NOVEMBRE 2011:

settembre 2011 mi prescrisse una terapia presso V. Carlotta da quella data si sono manifestate altre patologie,ictus passato inosservato, protusioni discoartrosiche con osteofiti C4-C7 e c3-c4 con pregressa ernia jatale da scivolamento, cardias beante e gastrite erosiva ed edematosa in soggetto colicistectomizzato (marzo2006). Dopo problemi urologici ho dobvuto assumere cicli di BACTRIM FORTE e BENTELAN che hanno esarcerbato la mia ernia Jatale tanto da soffrire nelle ore post pranzo e notturne di disfagia ai liquidi con notevole componente ansiosa non regredibile con il Normale xanax 0,25 per tre volte asl dì. Ora seguendo le sue istruzioni sto assumendo pantorc 20 e Debridat prima di pranzo ma la sintomastologia nin riesce a regredire.
LE CHIEDO SE AUMENATE IL DOSAGGIO DEGLI ASNSIOLITICI O ASSUIMERE ALTRI FARMACII. NON POSSO NEANCHE ASSUMERE IL CLOPIDROGEL PER LA PREGRESSA ISCHEMIA: CCHE FARE?
risposta:

Egr. Sig. .A.....(omissis) occorre potenziare la terapia antireflusso con antisecretori come pantoprazolo almeno a 40 mg, e/o ranitidina 300 mg oppure con antiacidi, a seconda il giudizio del medico curante, nonchè con una dieta adeguata che le allego.
Gli ansiolitici possono attenuare il sintomo, ma non curano la malattia che può anche peggiorare.
Cordiali saluti, Prof. M.B.

Che fare?Dott Cosentino. GRAZIE.


[#30] dopo  
Utente
altra considerazione personale potrebbe essere l'eccessso (colicistactomizzato) di bile che infiamma la pareti dello stomaco.....e quindi dell'esofago....

[#31] dopo  
Utente
....e poi perche' tutti quelli operati di colicisti hanno sempre il colesterolo alto tra 239 e 240 anche osservando un regime dietetico accurato.....non vorrei che questo mio prurito sia l'effetto del pantorc 40 o di un eccesso di bile nel sangue......

[#32] dopo  
Utente
ecco cosa provoca il reflusso gastroesofageASINTOMATICO:
l'ernia jatale comre pure la MAMATTIA DIVERTICOLARE DEL COON IN EDICINA SI DEFINISCE (TRIADE DI SAINT TALE ASSOCIAZIONE)E SONO CONSEGUENZA SPESSO DELL'INTERVENTO)
EGR.DOTTORE DOTT.
SE SAPEVO MI TENEVO I MIEI CALCOLI.......QUESTO FA LETTERATURA...........LE PARE?
IL PANTORC 40 NON FA EFFETTO QUINDI SECONDO ME DEVO RISOTTEMETTERTI AD ALTRO INTERVENTO ALL'ESOFAGO..MA NON VORREI AFFIDARMI A MANI INESPERTE...........PER LA SECONDA VOLTA.....
GRAZIE