Utente 169XXX
Gentili medici,
Soffro di reflusso da almeno sei anni. Mi fu diagnosticato dall'otorino a seguito di tonsille linguali ipertrofiche. Ho eseguito l'anno scorso gastroscopia: risultano beanti cardias e piloro. Non presente ernia iatale, ma gastrite cronica. Ogni due mesi assumo lansox per 40 gg. Per mitigare anche gli effetti dell'helicobacter pylori. I, gastroenterologo mi ha consigliato di prendere il lansox sempre, il mio medico consiglia sospensione e ripresa per evitare pOlipi allo stomaco. Non riesco a cApire come tenere sotto controllo il reflusso con la dieta e con che farmaci. Alcuni dicono che se asintomatica posso,anche evitare di eradicare H.B., altri medici insistono per l'eradicZione. Cosa bisogna fare? Dall'anno scorso mi si e' anche abbassato l'udito, l'audiometria eseguita due volte indica 4000 Hz. Ho fatto anche risonanza magnetica alla testa perché si sospettava neurinoma ma, fortunatamente l'esame era negativo. Ho la parte sinistra della lingua (stessa dell'orecchio ) che spesso s'infiamma. Canto, e la mia voce sta peggiorando sempre di più ! Non so più che fare. Mia madre e' morta di cancro all'esofago. Ho bisogno di essere indirizzata fa. Ogni medico mi dice una cosa diversa. Che devo fare? Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

Il reflusso gastroesofageo è solitamente cronico ( come sembra nel suo caso) e la terapia deve essere continuativa. Dia retta al gastroenterologo. L'Helicobacter non ha alcuna influenza sul reflusso e per la dieta le allego un articolo di riferimento:

https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-reflusso-gastro-esofageo-tavola.html

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 169XXX

grazie infinite dott. Cosentino,
quindi ritiene che con un inibitore di pompa, sciroppo noremifa e dieta equilibrata io possa evitare, o quantomeno allontanare, complicanze più gravi? quali esofago di Barett o nel peggiore dei casi cancro esofageo?
approfitto della sua gentilezza per porle un'altra domanda: ogni quanto dovrei eseguire gastroscopia di controllo?

grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente,

la terapia è indispensabile per prevenire le complicanze. La gastroscopia di controllo non è necessaria se non compaiono sintomi di allarme ( disfagia, ecc.). Un controllo a 5 anni, comunque, è considerato ragionevole.

Cordialmente.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 169XXX

Grazie ancora. Seguiro' il suo consiglio sperando che le cose migliorino. Buon lavoro.

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Stia tranquillo e mi ricontatti se ha necessità.

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 169XXX

gentile Dott. Cosentino,
il lansox lo assumo al mattino, circa mezz'ora prima della colazione.
sarebbe preferibile, a detta del mio medico curante, assumerlo la sera poco prima della cena, il problema è che andrebbe preso sempre alla stessa ora ma, con i turni di lavoro a volte capita che riesca a cenare intorno alle 20, altre intorno alle 22. comunque, ponendo il caso di assunzione serale, puà essere assunto in concomitanza del NOREMIFA? Posso, cioè prenderlo prima di coricarmi e subito dopo assumere lo sciroppo, avrebbe comunque l'effetto desiderato?
un'altra domanda, mi perdoni, ho sentito molto parlare del collarino magnetico impiantato, in laparoscopia, da un professore di Milano. ritiene che possa essere una soluzione al mio problema? immagino si tratti di un impianto reversibile.
grazie infinite per la sua gentilezza e pazienza.

[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il lansoprazolo deve essere assunto almeno 30 min. prima di colazione o cena, mentre l'antiacido almeno 30 min dopo. Ad ogni modo può tranquillamente continuare a prenderlo al mattino. Il " collarino magnetico" può trovare indicazioni per piccole ernie e nei casi in cui ci sia una reale indicazione chirurgica. Vedi articolo al link per le indicazioni chirurgiche:

https://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-dell-apparato-digerente/954-reflusso-gastroesofageo-terapia-medica-chirurgica.html


Cordialmente.


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 169XXX

grazie ancora. buon lavoro

[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di niente, e buona domenica.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it