x

x

Polipectomia

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gent.mo Dottore il quesito che porgo non riguardo me personalmente ma mia figlia di 33 anni. A seguito di accertamenti per una anemia e precisamente per la presenza di sangue occulto rinvenuto sui tre campioni nelle feci è stata richiesta una gastroscopia ed una colonscopia che ha dato il seguente referto: Esame condotto fino al ceco e superata la valvola ileocecale per alcuni cm. Nel colon ascendente sulla commessura della valvola ileocecale, presenza di voluminoso polipo di circa 35mm, semipeduncolato, di cui si programma asportazione endoscopica in regime di ricovero. Null'altro ai restanti tratti. A fine maggio mia figlia è stata ricoverata per l’asportazione del suddetto polipo che al momento dell’esportazione è risultato di una grandezza di ben 9,5 cm. è si è sperato che tutto fosse andato per il verso giusto. Purtroppo non è stato così perché nelle successive 12 ore sono subentrate complicazioni con forti dolori addominali e sanguinamento. Quindi sottoposta ad una TAC dell’addome documentante falda aerea sottodiaframmatica sinistra è stata sottoposta d’urgenza ad intervento chirurgico per perforazione cecale di laparotomia esplorativa con resezione ileocecale. Mi perdoni se mi dilungo ma per esporLe il caso completo le trascrivo il risultato degli esami istologici sia del polipo asportato in fase di colonscopia che quello definitvo del pezzo operatorio: Esame istologico (polipo): adenoma tubulo-villoso del grosso intestino sede di focale displasia ghiandolare di alto grado. Margine profondo indenne. Margini laterali non valutabili. Esame istologico definitivo (pezzo operatorio): campione operatorio costituito da piccolo intestino di cm. 7, grosso intestino di cm. 8 ed appendice di c. 7. La sierosa appare brunastra in corrispondenza del cieco dove si reperta una soluzione di continuo di mm. 5 contigua alla base dell’appendice. All’apertura, a cm. 3 dell’area descritta, la mucosa cecale presenta un’area disepitelizzata come da pregressa polipectomia. Si repertano 10 linfonodi loco-regionali prelevati per l’esame istologico. DIAGNOSI: La soluzione di continuo descritta a livello cecale rappresenta una perforazione della parete intestinale a tutto spessore associata a sierosite consensuale. A livello della mucosa cecale è presente un’area di disepitelizzazione con focolai di floglosi cronica, da riferire alla pregressa polipectomia. I margini di resezione chirurgica sono esenti da alterazioni istologiche. I 10 linfonodi sono sede di linfadenite cronica reattiva. Le chiedo gentilmente, con questo risultato dell’esame istologico si può stare tranquilli? Sarà necessario fare dei controlli periodici tramite colonscopia e fra quanto tempo eventualmente effettuare il primo controllo endoscopico? Con l’intervento che ha subito potrà mia figlia condurre una vita normale? La ringrazio infinitamente e mi scuso se mi sono dilungato un po’ ? Le porgo un cordiale saluto. Giovanni Lino
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 632 347
Certo, era un polipo benigno e non ci saranno conseguenze.I controlli endoscopici sono consigliabili per identificare eventuali nuovi polipi, in genere ogni 3-5 anni.Auguri!

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gent.mo Dott. Favara La ringrazio per la sua pronta e rassicurante risposta: Le Invio un cordiale saluto.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio