Utente
salve dottori,
sono un ragazzo di 23 anni fortemente ipocondriaco, ma questa volta non penso proprio che io possa sbagliarmi..
soffro da quando ho circa..16-17 anni o poco più credo, di reflusso gastroesofageo..anche se non so se la diagnosi sarebbe corretta visto che non ho mai fatto una sola visita gastrologica in vita mia.. ho sempre avuto (a volte spesso, a volte niente per mesi) episodi di bruciore sternale con risalita di liquido e bruciore anche fino in gola, aumentata salivazione, parecchi rumori di pancia, ma non l'ho mai considerato particolarmente fastidioso, anche perchè avevo periodi di remissione completa e non ci pensavo. sono magrissimo, faccio davvero fatica a ingrassare e credo di essere molto sottopeso, visto che sono quasi alto 1 e 80 e senza vestiti non raggiungo nemmeno i 60 kg. ho avuto sempre una alimentazione molto scorretta, amo i dolci e le bibite gassate..e so che non va affatto bene. ma tutto questo è solo una premessa, ahimè inizia il brutto.
da circa 5 giorni ho nausea che mi impedisce di mangiare e mi sento molto stanco, mi sono fatto prendere dalla paura e nemmeno mi alzo dal letto, la pancia mi fa rumori continui ed emetto spesso eruttazioni e flatulenze..niente acido, solo un leggero bruciorino a volte, niente in confronto ai reflussi che avevo una volta.
ho letto su internet che tra l altro in presenza di cancro dello stomaco spesso si forma un nodulo all ombelico che ha anche un nome preciso che ora non mi ricordo..e guarda caso proprio mezzo centimetro sopra l ombelico ho un nodulo teso-elastico non mobile, sottopelle. capirete che sono entrato in paranoia completa, non può essere una coincidenza..ho di sicuro un cancro allo stomaco, me lo sento..sono terrorizzato..possibile che a 23 anni devo avere questa sorte? a seguito della mia paura ho prenotato una gastroscopia che mi hanno dato il 14 settembre tra due settimane..oggi perdura la mia debolezza e il forte senso di nausea e ripugnanza per il cibo.
gentilissimi dottori, cosa ne pensate? è probabile che abbia il cancro vero?
ormai mi sto rassegnando..
cordiali saluti..

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

mi sento proprio di tranquillizzarla in quanto età e sintomi non fanno proprio pensare a qualcosa di brutto. La sintomatologia è compatibile con una sindrome dell'intestino irritabile.

Ne parli con il suo medico o con un gastroentologo.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2011
Èmolto improbabile data l'età che si tratti di un cancro allo stomaco. Ma credo che una visita da parte del medico potrà darle un poco di tranquillità.
Dr. Roberto Rossi

[#3] dopo  
Utente
gentilissimi dottori Cosentino e Rossi grazie per la celere risposta e per le rassicurazioni..so bene di poter sembrare patetico vista la mia età ma non riesco a vivere bene questo genere di cose, purtroppo mi agito..e se toccasse davvero a me nonostante i poco più che vent'anni?
faccio comunque la gastroscopia che ho fissato o la disdico? secondo voi quindi è realmente inutile?
e soprattutto, cos'è questo nodulo appena sopra l'ombelico? mi ricordo di aver letto che la comparsa di noduli periombelicali è un segno associato al cancro gastrico.. come fa ad essere una coincidenza?
o è un ernia? non so cosa pensare, ma di sicuro ho molta paura
grazie ancora

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


Ribadisco: non pensi affatto al tumore. Parli con il suo medico per la gastroscopia e per la valutazione del nodulo ombelicale (che non ha niente a che vedere con un tumore).

Segua i nostri suggerimenti.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
capisco dottore..
ma allora cos'è questo "nodulo di sister mary joseph" di cui parlano su wikipedia e dicono sia un nodulo ombelicale associato a cancro dello stomaco? sono andato a rivedere il nome esatto per poterglielo riferire

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di un nodulo metastatico, usualmente, da tumore gastrico.

Significa che lei dovrebbe avere già un tumore gastrico avanzato con metastasi. È questo che vuol dire ?

Allora, considerando che il tumore gastrico iniziale non ha sintomatologia oppure può determinare dei banali disturbi di cattiva digestione, cosa dovranno dire le migliaia o milioni di persone con tale sintomatologia ?

Non crede di esagerare ?

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
si, lei ha perfettamente ragione forse mi sono lasciato trasportare da pensieri che chi ha poca cognizione medica dovrebbe lasciar fare a specialisti. che quel nodulo di cui parla sia sintomo di malattia avanzata con metastasi non lo immaginavo, pensavo che fosse come un nodulo che si ingrossa quando la malattia è iniziata da poco.
capisce che mi sono spaventato leggendo quella cosa e constatando di avere un nodulo proprio lì a qualche millimetro sopra l ombelico, solo questo voglio dire. che la mia preoccupazione sia esagerata le do ragione, ripeto, non me ne intendo quanto lei dottore, ci mancherebbe.
grazie mille per le risposte e per le rassicurazioni, se vuole la terrò aggiornato cuando ne saprò di più su cosa gli prende al mio stomaco/intestino.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Purtruppo viaggiando su internet, e non avendo le cognizioni mediche adeguate, si corrono certi rischi...


A risentirci quando ha necessità.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
ha ragione..io dal canto mio non vorrei far così male a me stesso ogni volta e rovinarmi la vita, ma l ipocondria è una brutta cosa.. e non ho ancora imparato a controllarla nonostante me la porti dietro da quando sono bambino.

grazie ancora e a risentirci dottore, buona serata.

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Auguroni e cordiali saluti.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
Carissimo dottor Cosentino,
le scrivo per comunicarle il lieto fine della vicenda.
Ho finito da un paio d'ore la gastroscopia (l'esperienza più brutta della mia vita, ma, va beh, è passato).
Il referto (non glielo sto a citare tutto) dice soltanto che ho minime tracce di reflusso, esofago stomaco e duodeno sono in condizioni perfette.

Beh, non capisco davvero come fa una cosa così minima a farmi venire così tanta nausea e bruciore, ma ne prendo atto, visto che non c'è nient'altro.
Il Gastroenterologo che mi ha eseguito l'esame ha detto che non c'è nemmeno bisogno di curarlo, solamente quando sento bruciore.

Sono molto sollevato e questo ha messo fine ad ogni mia ansia patofobica.. Spero di non ricadere nel tunnel.

Cordiali Saluti.

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene ed eviti il .... tunnel.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it