Utente 807XXX
Gentili Dottori sono un ragazzo di 33 anni e ho un problema che oramai persiste da mesi. Da marzo 2012 soffro di continue eruttazioni e difficoltà a degluttire. Da allora ho fatto questi esami:

1) Esami del sangue (marzo) comprensive anche dei marcatore tumorale ed esami epatici. Tutto ok.

2) Sangue occulto nelle feci (marzo). Tutto negativo.

3) Prima ecografia completa all'addome (aprile). Tutto ok.

4) Visita dall'ottorino (maggio) perchè nel frattempo avevo anche una noiosa tosse che non voleva andare via. Trovate tracce di Reflusso Gastro Esofageo.

5) Visita dal gastrenterologo (giugno). In seguito ai sintomi e al referto della fibroscopia data terapia con pariet e gaviscon advance.

6) Seconda ecografia all'addome completa (luglio). Niente di strano da segnalare.

7) Seconda visita con l'ottorino (settembre). Le tracce del reflusso sono scomparse. Secondo lui è stata la terapia con il pariet.

8) Altri esami del sangue. Questa volta senza marcatori (ottobre). Tutto ok.

9) Adesso tra due settimane ho la 2° visita dal gastrenterologo.

Il mio dilemma è che ad oggi continuo ad avere eruttazioni continue, nodo alla gola e difficoltà a degluttire. Quest'ultima cosa però non quando mangio. In quel caso infatti il cibo scende giù senza darmi problemi. Da marzo non ho da segnalare casi di peso o febbre. Buona condizione generale. Non ho bruciori strani o dolori alla bocca dello stomaco. Solo ogni tanto mi capita nausea. Per il resto ho appettito e mangio senza problemi. Sono preoccupato perchè mia nonna paterna è morta giovane di cancro allo stomaco (aveva 40 anni). Ho parlato con la mia dottoressa e mi ha detto che visto i sintomi la gastroscopia le sembra esagerata. Per lei è semplice reflusso. Ammetto però che non riesco a stare tranquillo.

Ho pensato però che se fosse qualcosa di grave da marzo 2012 ad oggi le mie condizioni fisiche sarebbero peggiorate. Vi sembra una giusta osservazione?

Volevo sapere il Vostro parere in merito. Perchè tra 2 settimane vado di nuovo dal gastreterologo e magari gli chiedo la gastroscopia.

Nell'attesa, cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Con la gastroscopia otterrebbe due cose,
farebbe chiarezza e dominerebbe l'ansia
che a sua volta è responsabile del "nodo in gola".

Concordo con le sue ultime riflessioni, non pensi a brutte malattie.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 807XXX

Gentile Dott. Quatraro. La ringrazio per la risposta. Tra qualche giorno effettuerò la visita dal gastrenterologo (13 dicembre). Sto cercando stare più tranquillo. Volevo però chiederLe alcune precisazioni in merito.

1) Al momento assumo la mattina a stomaco vuoto PARIET da 20. Ancora ad oggi però sento ogni tanto l'acido salire lungo la gola. Ma il medicinale non dovrebbe impedire questo? Stessa cosa per la nausea e gli altri sintomi. E' normale assumere un farmaco come il PARIET e sentire ancora sintomi? Può essere la spia di qualcosa di pericoloso?

2) Mi capita spesso di avere l'addome duro poco prima di pranzo e cena. Ma dopo aver mangiato questo di distende. E' normale tutto questo?

3) Dopo aver finito di mangiare spesse volte mi viene la tosse. E' da ricondurre al reflusso?

4) L'ottorino con la fibroscopia non può vedere lo stato della faringe? Perchè mi ha visitato è mi ha detto che è tutto nella normalità. Ma questo nodo alla gola io lo sento ancora. Potrei dire che si trova all'altezza del pomo d'adamo. L'ottorino mi ha tastato e guardato. Mi ha detto che a parte il setto nasale deviato il resto è tutto nella norma.

5) E' possibile avere il reflusso ma non sentire lo stomaco bruciare. Il mio fastidio principale infatti è la sensazione di gola irritata. Ma non sento lo stomaco bruciare o farmi male. Anche il dolore al petto, per via del reflusso, non è presente. E' possibile avere un reflusso che non abbia questi due sintomi?

6) Come mai alcuni giorni ho eruttazioni continue e altri giorni invece no? Dipende da quello che mangio?

7) L'eccessiva salivazione devo ricondurla al reflusso?

8) Nel messaggio precedente mi sono scordato di dirLe che nel mese di agosto ho fatto anche il breath test per il batterio Helicobacter Pylori. Il risultato è stato negativo.

Nel complesso dopo quasi un mese dal primo messaggio posso dire che la situazione mi sembra stabile. Non ho episodi di vomito, il peso è sempre fermo a 75kg e soprattutto ho appettito. Mangio sempre e anche di gusto. Niente febbre e anche le mie condizioni generali sono buone. Vado al bagno una volta al giorno e anche le feci non presentano stranezze.

Cerco di stare tranquillo e non pensare a malattie gravi anche se devo ammettere che ho un pò di paura.

La ringrazio anticipatamente delle risposte. Almeno queste mi permettono di vivere in tranquillità i prossimi giorni nell'attesa della visita. Appena faccio la visita le scriverò nuovamente.

Cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Tutto quanto ha riferito fa capo al reflusso ed alla variabilità individuale con cui si manifestano i sintomi del reflusso.

Attenda serenamente la visita del suo gastroenterologo.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 807XXX

Gentile Dott.re Quatraro, giovedì ho fatto la seconda visita. Premetto che negli ultimi 10 giorni ho avuto sintomi che prima non erano presenti come la nausea, bruciori di stomaco e piccoli crampetti non dolorosi allo stomaco.

Ho quindi aggiornata la Dott.ssa (era la stessa della prima visita) spiegandoLe che avevo nausea soprattutto dopo i pasti principali e a volte anche al mattino. In particolar modo quando faccio azioni come inchinarmi a raccogliere qualcosa. Inoltre la pancia è piatta nelle ore prime della giornata per poi gonfiarsi in quelle successive soprattutto prima dei pasti (dopo aver mangiato in alcuni casi si sgonfia).

Le ho quindi chiesto una gastroscopia ma mi ha detto che visto l'età e i sintomi non ritiene opportuno tale esame. Mi ha inoltre rassicurato in merito alla paura di avere un tumore avendo comunque fatti diversi esami ed essendo tutti nella norma. Anche il peso infatti è stabile e non mi manca assolutamente l'appetito.

Nel discutere ha capito la mia situazione di forte ansia e ci siamo quindi lasciati così:

Cura di pariet da 20 prima di colazione e prima di cena per un mese. Se dopo il mese persistono sintomi quali nodo alla gola in primis, provare una terapia ansiolitica per vedere se i miei sintomi non siano di origine nervosa.

In base agli esiti decideremo. Cerco di stare tranquillo anche se oramai i sintomi persistono da marzo.

Volevo chiederLe alcune cose:

1) La differenza tra reflusso acido e non acido (mi sono dimenticato di chiederlo alla gastrenterologa). A seconda del caso alcuni farmaci funzionano altri no?
2) Per prendere il pariet da 20 prima di cena non devo fare nessun spuntino nel pomeriggio per cercare di avere lo stomaco il più vuoto possibile?
3) I sintomi che non avevo prima ma che accuso in questo periodo possono essere legati al reflusso. Ho avuto quindi un peggioramento della malattia visto che prima non erano presenti?

La ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
I reflussi gastro esofagei possono essere acidi od alcalini (presenza di bile).
La pH-impedenziometria esofagea , in tal caso utile.
Non c'è alcun divieto sullo "spuntino".

Per quanto racconta non è possibile pensare ad un "peggioramento",
si attenga alle indicazioni ricevute e poi rivaluti insieme al suo gastroenterologo di fiducia la problematica.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 807XXX

Gentili Dott.re Quatraro, sono giunto al termine di prova. Adesso devo valutare il mio stato per vedere se continuare con il pariet o provare con gli ansiolitici. Devo dire che il nodo alla gola è quasi scomparso del tutto. Credo che la terapia di 2 pariet da 20 al giorno abbia fatto i suoi effetti.

Seguirò quindi la cura di pariet che la gastrenterologa mi ha dato nella seconda visita svoltasi il 13 dicembre. I sintomi che sono ancora presenti sono:

1) Nausea: a volte ma soprattutto dopo la cena. Al mattino appena sveglio sto sempre bene. Va un pochino meglio se al pasto accompagno dell'insalata oppure se bevo tisane di finocchio e camomilla.
2) Pancia gonfia: Soprattutto quando si avvicina l'ora del pasto. Dopo mangiato la pancia tende a rilassarsi e sgonfiarsi.
3) Tosse: Dopo mangiato sento sempre pizzicare la gola e a quel punto parte la tosse.
4) Degluttizione: Fastidiosa ma non dolorosa. Per ora non registro casi di soffocamento o altro.
5) Senso di pesantezza: Questo è il più fastidioso. Diciamo dopo 1/2 ore dal pasto mi assale un senso di pesantezza. Ho l'impressione di metterci delle ore a digerire. Anche qui attenuato leggermente dalle tisane. Va anche in base a quello che mangio. In genere per ovviare al problema pasta in bianco.
6) Eruttazioni: A volte presenti altre volte no.

Devo dire però che tutti questi sintomi non si presentano mai con la stessa intensità. Alcune volte invece non sono proprio presenti. Da evidenziare che sono scomparsi quasi del tutto i bruciori e i piccoli crampetti allo stomaco.

Volevo chiederLe perchè prendendo 2 pariet al giorno ho ancora questi sintomi??!!

Sia il mio medico di base che la gastrenterologa hanno escluso tassativamente la gastroscopia. Dicono che i sintomi sono quelli del reflusso. Non ho sintomi gravi che possono far pensare a qualcosa di peggio. Piuttosto si punta di più sul sondino per 24 ore (non mi ricordo come si chiama).

Ho spiegato che mi sentirei più tranquillo, il timore della brutta malattia è sempre presente seppur attenuato di molto rispetto a prima, ma entrambe mi hanno detto di stare tranquillo e di non agitarmi che è peggio. In effetti oramai è un anno adesso che presento questi disturbi ma vedo che in generale sto bene. L'appettito è presente e non noto niente di anomalo.

Continuo la cura di pariet e tra un mese Le scrivo nuovamente sul sito. La ringrazio per l'attenzione.

Cordiali saluti.

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Segua le indicazioni che le sono state date.

Si tranquillizzi vedrà che non c'è alcuna neoplasia.


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 807XXX

Gentile Dott.re Quatraro, Le scrivo perchè stamane mi è successo una cosa particolare. Mi spiego. Mi sono svegliato presto per andare a lavorare e appena ho aperto gli occhi ho sentito lo stomaco in "subbuglio". Mi sono alzato e ho cominciato ad avere vertigini, nausea e voglia di vomitare. La stanza ruotava intorno a me. Mi sono seduto ai piedi del letto e dopo un pò, il sintomo, è passato. Sono tornato a dormire perchè non mi sentivo al meglio.

In pratica da sdraiato posso solo dormire se mi metto sul fianco destro. Con la pancia verso l'alto mi viene nausea e giramenti. Sento come se lo stomaco fosse in movimento.

In piedi invece i sintomi sono meno presenti. Ho però una sensazione di stordimento. Inoltre ho tantissime eruttazioni e sono andato al bagno già 2 volte. Non ho avuto diarrea ma le feci erano particolarmente molli, direi acquose ma non troppo. Inoltre l'odore era davvero forte, acido.

Non ho febbre e in generale non mi sembra di stare male. Ho bevuto una tisana e adesso va un pochino meglio. Ieri sera sono andato in trattoria a mangiare (non ho bevuto vino). Ho finito di mangiare alle 21 e mi sono messo a dormire a mezzanotte. Ho lasciato quindi passare ben 3 ore prima di coricarmi.

Adesso sento lo stomaco gorgliare. Ho fame. Ma non so cosa mangiare. Riso in bianco?

Può essere un intossicazione alimentare? Qualcosa che non ho digerito o cucinato male? Reflusso? Gastrite?

Oggi purtroppo la mia Dott.ssa non è presente in studio. Sono preoccupato. Forse è meglio andare al pronto soccorso?

Grazie per la disponibilità. Cordiali saluti.

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Se ha una sindrome vertiginosa una visita medica è essenziale,
magari la Dott.ssa può dedicarle una visita domiciliare.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 807XXX

Buonasera. Domani mattina mi recherò dalla mia Dott.ssa. Al momento comunque non ho più vertigini quando mi sdraio. Mi sento già meglio anche se sono un pò intontito. Diciamo che mi da fastidio se mi abbasso come per raccogliere qualcosa.

Per il resto ho mangiato e riposato tutto il giorno a casa. Credo che mi fermerò qualche giorno. Questo periodo è stato decisamente stressante.

Secondo Lei quindi la sindrome vertiginosa non è da ricondurre al reflusso o comunque a difficoltà digestive? Cosa le può provocare? Può centrare che ogni tanto ho fitte come fossero spilli nella nuca e qualche problema di postura?

La sindrome vertiginosa è qualcosa di grave? Devo preoccuparmi?

Grazie. Cordiali saluti.

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
E' proprio la visita diretta che aiuta ad orientarsi fra le numerose cause alla base di una sindrome vertiginosa, .... compreso lo stress.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 807XXX

Gentile Dott.re Quatraro, sono stato stamane dalla mia Dott.ssa. Le ho spiegato il tutto. Mi ha detto che probabilmente è stato un episodio ma secondo Lei nulla di allarmante.

In effetti già da ieri sera ho cominciato a star bene. Stamattina poi, dopo una lunga dormita, mi sono sentito subito meglio e non ho avuto nessun episodio di vertigine. Sono solo un pò intontito ma sicuramente non come ieri.

Mi ha comunque visitato. Mi ha trovato la pressione bassa, ma non avevo ancora fatto colazione per cui potrebbe essere per quel motivo.

Mi ha così detto che avendo recuperato le energie in un giorno e mezzo probabilmente era davvero stress. Purtroppo tendo a tenere i muscoli delle spalle tesi, così anche il collo lo trovo spesso molto rigido. La Dott.ssa mi ha spiegato che questo può essere una causa scatenante le vertigini. Sono quindi fermo in mutua fino a lunedì. Nel frattempo mi ha dato da prendere 1 flaconcino di magnesio dopo pranzo.

Mi ha anche detto che esclude che potessero essere vertigini di origine biliare. Anche perchè in questi ultimi mesi di esami ne ho fatti un bel pò. Detto questo mi ha mandato a casa.

In merito al reflusso invece nessuna novità. Prendo il pariet da 20 ogni mattina e all'occorenza il gaviscon. L'unica anomalia che ho notato è che in questo periodo alterno feci di una certa consistenza con feci direi "soffici" e galleggianti. In aggiunta ogni tanto ho qualche fitta sul fianco destro (ma penso sia data dalla postura e dai problemi di tensione muscolare). Per il resto direi tutto nella norma. Il nodo alla gola invece ogni tanto compare mentre altri giorni non lo sento proprio. Sicuramente la tranquillità di sapere che non ho nulla di grave mi fa star un pochino meglio!!!

A metà mese dovrò iniziare il ciclo del pariet da 10. Tra un mese e mezzo tornerò quindi dalla gastrenterologa.

Grazie per la disponibilità.
Cordiali saluti.

[#13] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente 807XXX

Gentile Dott.re Quatrato, Le scrivo perchè purtroppo è sorto un nuovo problema. Mi spiego. Dopo il caso di vertigini sono rimasto a casa e ho seguito il consiglio della mia dott.ssa ovvero di riposare e mangiare leggero.

In questi ultimi giorni mi sono pesato spesso. Il mio peso è sceso di ben 2.5 Kg. E' vero che dall'alimentazione in questi ultimi 10 giorni ho escluso dolci, bevande gassate (birra) e alcolici vari. Ho mangiato spesse volte in bianco ma questa specie di "dieta" l'ho fatta un sacco di volte e non avevo mai perso tutto questo peso. Tra l'altro sono rimasto spesso a casa per cui non ho fatto tutto questo grande movimento.

Anche quando ho avuto l'influenza intestinale non mi era MAI capitato di perdere 2.5 Kg di peso. Stesso discorso quando facevo sport (corsa). Non ero mai sceso a 71.5 Kg.

In tutto questo anno sono sempre rimasto 74 Kg. Solo negli ultimi 10 giorni ho perso questo peso. Le mie feci mi sembrano che siano "pastose" ma non troppo (raramente sono feci che si attaccano al water). Il colore è sempre marrone. Vedo che spesse volte galleggiano. Ovvero non si depositano sul fondo del water ma restano appunto a galla. Ho guardato se ci sono tracce di sangue e direi che non sono presenti. Vado al bagno tutti giorni e NON ho mai fatto diarrea. Non ho problemi di stipsi e non ho dolori di nessun genere.

A parte il peso mi sembra che tutti sia nella norma. Non mi sembra di essere stanco o altro. Ogni tanto un pò di nausea che controllo bene con delle tisane oltre che con i farmaci. Appetito presente.

L'unica cosa è che anche se vado in bagno mi rimane sempre quella sensazione che ci devo andare (questo sintomo in realtà è presente da anni. Ogni tanto riaffiora e credo soprattutto nei periodi di forte ansia). Inoltre la sensazione di mal essere alle gambe, tipo quando si ha l'influenza. Idem anche nella zona lombare. (Per entrambi sintomi di stanchezza vale lo stesso discorso di quello sopra, sono diversi anni che lo avverto soprattutto nei periodi di stess). Per diversi giorni ho avuto anche l'occhio tremolante.

Inoltre ho una modesta flatulenza e ogni tanto qualche gorgoglio della pancia.

Le invio i links dei miei esami del sangue + urina del mese di ottobre:
http://digilander.libero.it/tascanet/1F.JPG
http://digilander.libero.it/tascanet/2F.JPG
http://digilander.libero.it/tascanet/3F.JPG

Dagli esami tutto normale. Solo i trigligeridi sono alti (arrivavo da un periodo in cui avevo pasticciato molto).

Cosa può provocare una cosa simile? Capisco che non devo pensare ai vari tumori però sono davvero spaventato. Ripeto non avevo mai perso peso fino ad arrivare a 71.5 kg. Tanti mi dicono lo stress. In effetti questo è un periodo difficile e pieno di incertezze. Però diverse volte sono stato ansioso e non avevo mai perso tutto questo peso.

Quali esami mi consiglia di fare? Cosa può provocare una perdita di peso a questa velocità? Le chiedo questo perchè domani vado dalla mia dott.ssa per cui ne approfitto per chiederLe la prescrizione degli esami.

Ancora grazie per la disponibilità

Cordiali saluti.


[#15] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Concordo con l'ipotesi stress.

La visita della sua curante la potrà rasserenare.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente 807XXX

Gentile Dott.re Quatraro, La ringrazio per la sua disponibilità. Ho seguito il suo consiglio e mi sono recato dalla dott.ssa. Mi ha visitato e mi ha detto che secondo lei è stress. Soprattutto ha cercato di tranquilizzarmi in merito alle mie condizioni generali. La stanchezza e l'ansia di questo periodo mi stanno mettendo fortemente alla prova.

Stamattina comunque ho fatto finalmente la gastroscopia. Devo dire che come mi aveva detto Lei ha sedato di molto le mie preoccupazioni. Le riporto tutto il referto:

Esofago: Calibro e decorso regolari. Mucosa regolare. Z Line regolare a 37 cm, coincidente con l'apice delle pliche gastriche. I.D. a 39 cm

Stomaco: Lago mucoso normale. Mucosa e pliche regolari. Piloro pervio.

Duodeno: Non lesioni D1 E D2

Diagnosi: Ernia iatale non complicata

Il Dott.re mi ha spiegato che la piccola ernia che mi ritrovo causa il reflusso ma secondo il suo parere il pariet da 10 è più che sufficiente. In particolar modo mi ha detto di stare attento all'alimentazione. Per il resto mi ha detto che è tutto ok.

Sono decisamente contento...e tranquillo!!!!

Ancora grazie.

Cordiali saluti.



[#17] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Cordiali saluti.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it