Utente
Scusate se torno sull'argomento,

a febbraio 2012 mi sottoposi a gastroscopia.
Diagnosi:cardias beante, gastrite antrale superficiale, reflusso bilio-duodeno-gastrico.

Fino ad allora il mio preblema principale era dolore alla deglutizione e non, bisogno di mangiare leggero.

Ad aprile iniziai ad avere dolori alla bocca dello stomaco, in agosto i dolori allo stomaco sono peggiorati, su consiglio del mio medico curante ho ripreso un ciclo di Pantopan 20 per 40 giorni. I dolori allo stomaco si sono un po' attenuati.
Ora ho un bruciore di stomaco continuo (tutto lo stomaco, non solo la bocca) che riprende forza ad 1 ora e mezzo/due ore dopo i pasti. Il mio medico curante mi dice di riprendere il ciclo con Pantopan. Indipendentemente da ciò, è possibile che la gastrite sia evoluta in poco tempo verso forme neoplastiche?
DEvo ripeter la gastroscopia? Il mio medico curante rimanda tutti gli accertamenti a gennaio.
Da cosa può dipendere questo bruciore continuo? Che cosa posso fare?
Il gastroenterologo mi consigliò di sostutuire gli IPP con Sucralfato (1 bustina da 1 gr alle 10:00, 1 bustina da 1 gr. alle 17:00). Il mio medico curante si mostra scettico verso il sucralfato e consiglia il pantopan.
Soffro già di stitichezza ed insonnia che sono tra gli effetti collaterali del sucralfato.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amica, se la gastroscopia di pochi mesi fa ha mostrato solo una gastrite, non ha alcun senso ripeterla ora.
Provi ad aggiungere dei procinetici all'inibitore di pompa protonica!
resto a sua disposizione!
Mi aggiorni se le fa piacere!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio.

In realtà sono molto preoccupata. E non riesco ad occuparmi serenamente del mio lavoro e della mia vita.
Nell'ultimo anno ho vissuto in uno stato di stress e tensione continuo. Inoltre sono stata sottoposta ad un eccesso di raggi X oltre che TAC.

Temo che tutto questo abbia accellerato qualche processo patologico.
Anche in questo momento sento una tensione al centro dello stomaco, dopo pranzo il peso era giusto alla bocca dello stomaco.

Da oltre un anno e mezzo cominciai a sentire il bisogno di mangiare leggero, poi passai a mangiare in bianco. Solo nel settembre 2011 un gastroenterologo mi illustrò la dieta prescritta in caso di reflusso gastro-esofageo e vidi che in pratica coincideva con la dieta che mi ero auto imposta.
In quel periodo il problema maggiore era un dolore alla base della gola che verificai sensibile al caldo o al freddo o a sostenze irritanti come succo d'arncia o vino che avevo peraltro eliminato. Ma allora non sentivo fisicamente il reflusso. Ero dimagrita di molto. Dopo la gastroscopia di febbraio sentii a provare dolore sul davanti e sulla schiena quando mangiavo, dolore che persisteva anche a lungo. Da marzo 2012 qualsiasi cosa che ingerissi la sentivo subito in gola. Anche adesso che ho ingerito la polvere di una pasticca di vitamina B12 ho sentito dopo 30 minuti il sapore della polverina in gola.

Purtroppo 14 anni fa una mia cugina 42enne è deceduta durante le cure per tumore allo stomaco. C'è familarità per questo tipo di tumore?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile amica, il suo problema è l'ansia!
Ha fatto una gastroscopia negativa!
Stia serena!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Ho esitato a ricontattarla di nuovo.

Vorrei precisare che non ho mai seguito la cura prescritta nei termini indicati.

Già un anno fa mi era stato prescritto pantopan per problemi di reflusso. Ma lo presi male, saltando dei giorni, poi interrompendone l'assunzione, poi riprendendola.

Dopo la gastroscopia di febbraio, il gastroenterologo mi ha prescritto
Pariet 20
un procinetico
Riopan la sera
per 40 giorni

Io sottovalutando la diagnosi di gastrite e preoccupata per il dolore alla gola, non la iniziai, salvo poi iniziarla ad aprile quando fui spaventata dai primi dolori alla bocca dello stomaco. Ma mi sa che la seguii per 25 giorni.

Ad agosto i dolori di stomaco sono ripresi ed ho assunto tra ottobre e novembre pantopan per 40 giorni.

Dall'anno scorso ho passato un pessimo periodo e non ho realizzato che il mio principale problema era non dormire, il che, tra l'altro, mi ha reso poco lucida. Solo ad ottobre ho ripreso il sonno in maniera più regolare e la mia lucidità.

La mancanza di una terapia o terapie parziali come la mia, l'ansia continua, possono aver peggiorato lo stato delle mie mucose gastriche?
Grazie per la sua comprensione.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Fermo restando che se si consulta un medico la terapia prescritta andrebbe seguita (altrimenti a cosa serve farsi visitare?) nel suo caso non è successo alcunchè di serio!
Curi la sua ansia (mi sembra la cosa più importante)!
cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Un internista ieri mi ha prescritto
omeoprazolo 20 1 cp la mattina
obispax 1 la sera

Se la mucosa è infiammata dalla gastrite, l'omeoprazolo è una cura efficace?
Grazie

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Assolutamente si! Se si prende.....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Salve, non so se leggerà questa mia dopo tanto tempo.

Alla mia sintomatologia si è aggiunto da un mese bruciore/dolore al fianco destro, nell'incavo, che s'irradia anche sulla schiena e sull'anca. Il dolore poi si è presentato anche a sx. Il mio medico lo ha imputato al colon. Premetto che da oltre un anno ho alvo irregolare con ridotta frequenza di evacuazione e feci molli.

Questa tensione/bruciore al fianco è compatibile con qualche patologia del colon o altro?

Grazie di nuovo.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabile sindrome dell'intestino irritabile!
Molto influenzata dall'ansia!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia