x

x

Esofagite da reflusso e gastrite antrale

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buonasera,
ho fatto una domanda pochi giorni fa sul mio problema di gastrite ed esofagite e mi scuso se riapro l'argomento, ma mi è venuto un dubbio.
Sei mesi fa ho fatto la gastroscopia con biopsia mentre ero già in cura da tempo con gli antiacidi e è risultata un'esofagite da reflusso con gastrite senza il batterio HP. Quest'esame potrebbe essere sfalsato in quanto sotto cura di antiacidi? Oppure con la gastroscopia in tutte le situazione è possibile vedere se c'è il batterio? Inoltre sono molto preoccupata perché nonostante le cure i dolori si ripresentano con una certa insistenza, questo mio disturbo si potrebbe trasformare con il tempo in qualcosa di molto più grave?
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Si, l'uso di PPI può generare dei tests falsi negativi.
L'HP non ha nulla a che vedere con il reflusso gastroesofageo.
Il reflusso, quando ben curato, non procura "brutte malattie".

Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2010 al 2014
Ex utente
La ringrazio dottore!
Esiste un test che permetta di vedere se c'è HP pur prendendo gli antiacidi? Glielo chiedo perché il medico di base durante l'ultima visita mi aveva detto che avrei potuto fare l'analisi del sangue per vedere se lo avevo.
Un'altra domanda, per bene curato si intende che non si avvertano sintomi durante l'assunzione di farmaci oppure che si segua una terapia a base di antiacidi?
Mi scusi per l'insistenza.
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Come le ho detto l'HP non ha ruolo nel reflusso, quanto alla ricerca su sangue non consente di dire se l'infezione è ancora in atto oppure no.
Per "ben curato" si intendono entrambe le cose che ha detto.

Cordiali Saluti
[#4]
dopo
Attivo dal 2010 al 2014
Ex utente
Grazie!
Io purtroppo nonostante seguo tutte le terapie indicate dal medico continuo ad avere disturbi, sono meno forti rispetto a quando non assumo farmaci, ma comunque presenti. Questa è una condizione normale? Oppure significa che c'è qualcosa che non va nelle terapie che sto facendo?
Cordiali saluti
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
A questa domanda si può rispondere solo con visita diretta.

Cordiali Saluti
[#6]
dopo
Attivo dal 2010 al 2014
Ex utente
Grazie!
Il mio medico dice che essendo un soggetto ansioso i sintomi si tengono più difficilmente sotto controllo ed è per questo che anche sotto cura spesso li avverto.
Io però in questi giorni a causa di questa situazione sto vivendo una situazione di forte ansia, non riesco a stare tranquilla, secondo lei ho motivo di preoccuparmi?
Cordiali saluti
[#7]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Direi di no.

Cordialmente

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio