Utente
Salve, sono una donna di 36 anni e soffro da circa 3 mesi di dolori/bruciori fastidiosi allo stomaco con intensità diversa durante l'arco della giornata, (al mattino va molto meglio) e digestione difficoltosa. Sto assumendo i seguenti farmaci: 1cpr al gg di Peptozol da 40mg al mattino e Peridon prima dei pasti. Mi spaventa il fatto che questi farmaci non abbiano risolto ancora il problema, (solo in parte migliorato!) penso a qualche malattia grave, incurabile...
Tra 10gg farò la Gastroscopia transnasale, occorre interrompere l'assunzione di questi farmaci per non rischiare di alterare la diagnosi? Se si quanto tempo prima? Secondo voi, durante l'EGDS transnasale, è possibile utilizzare uno spay per anestetizzare il naso oltre alla sedazione? Sono molto in ansia! Approfitto per ringraziarVi, i Vs consulti sono di grandissimo aiuto.
Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se deve effettuare il test per HP i PPI andrebbero sospesi almeno 2 settimane prima.
Potrà comunque effettuare anestesia locale del cavo orale,
e vedrà ... non ha nulla da temere!

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentile utente, voglio ulteriormente tranquillizzarla sulla gastroscopia transnasale in quanto è un esame molto tollerato dal paziente. Usualmente non vi è necessità di sedazione per via endovenosa, come per la gastroscopia tradizionale, ma in corso di esame e se realmente ne sente l'esigenza, i medici le potranno ugualmente somministrare qualche sedativo in vena (benzodiazepine).

Al link troverà un articolo presente sul sito sulla procedura della gastroscopia transnasale:

http://www.endoscopiadigestiva.it/spaw2/uploads/files/gastroscopia_trans-nasale.pdf

Vada tranquilla e ci aggiorni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Grazie del Vs prezioso aiuto Dottori. Quindi dovrei immediatamente interrompere l'assunzione dei farmaci altrimenti la biopsia non rilevera' l'eventuale batterio? Temo di danneggiare ulteriormente il mio stomaco fino all'esame.. ma secondo il vs parere e dai sintomi descritti, vi è qualche possibilità di guarigione? Sono preoccupata Dottori perché non ho mai sofferto di stomaco fino a 2 mesi fa. Vi terrò sicuramente aggiornati..grazie infinite per la vs pazienza!

[#4] dopo  
Utente
Grazie del Vs prezioso aiuto Dottori. Quindi dovrei immediatamente interrompere l'assunzione dei farmaci altrimenti la biopsia non rilevera' l'eventuale batterio? Temo di danneggiare ulteriormente il mio stomaco fino all'esame.. ma secondo il vs parere e dai sintomi descritti, vi è qualche possibilità di guarigione? Sono preoccupata Dottori perché non ho mai sofferto di stomaco fino a 2 mesi fa. Vi terrò sicuramente aggiornati..grazie infinite per la vs pazienza!

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Intanto stia pure tranquilla
poichè il problema credo sia ampiamente gestibile.

Quanto all'HP può anche sorvolare sul test endoscopico e, se sarà necessario, effettuarlo attraverso il Breath Test (test del respiro).
Naturalmente ne parli con il suo medico.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dott.Quatraro, grazie mille per il Suo utilissimo consulto, ne parlerò con il mio Medico.
Ma secondo Lei... è possibile che un l'eventuale presenza dell'HP provochi questi sintomi persistenti poco rispondenti alla terapia in corso?

Cordiali Saluti

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I suoi sintomi
<<dolori/bruciori fastidiosi allo stomaco>> e <<digestione difficoltosa>>,
sono addebitabili a varie condizioni (direi benigne),
essenzialmente gastrite e/o reflusso,
nel primo caso l'HP potrebbe avere un suo ruolo, nel secondo proprio no.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Grazie Dottore, Vi terrò aggiornati.

Cordialmente

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Perfetto.

Attendiamo sue.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A risentirci e vada tranquilla.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
Salve Dottori,
Ci terrei ad aggiornarvi.. perdonate il ritardo!
In data 26/2/13 ho effettuato l'EGDS transnasale con biopsia, dalla quale mi è stata diagnosticata gastrite cronica lieve, nessuna presenza di HP, tutto nella norma.
Il mio medico di base mi ha indicato di proseguire la cura con l'assunzione di PEPTAOL 40mg (1 capsula al gg).
Sono felice che dall'esame non sia emerso nulla di grave, ma è da 4 mesi ormai che faccio questa cura e non ho ancora risolto il problema. Continuo ad avere dolore/bruciore allo stomaco praticamente tutti i giorni, nonostante stia seguendo anche un'adeguata alimentazione (no arance, limoni, aceto, alcool, fumo, fritti, formaggi grassi ecc..)
Questo disturbo quotidiano mi sta creando parecchi disagi, davvero non capisco cos'altro possa esserci che l'EGDS non abbia riscontrato?! E' possibile che dopo 4 mesi di PEPTAZOL 40gg non vi siano miglioramenti? Ho paura di non riuscire a risolvere il problema e che questo esito a lungo andare possa evolvere in malattie gravi..
Per favore, potreste darmi di nuovo il Vs parere? Grazie infinite, Cordiali Saluti

[#12]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Oltre alla EGDS il suo curante e/o specialista ha visitato il suo addome?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Evidentemente non è un problema gastrico ed è importante che venga rivalutata da un gastroenterologo. Come si è trovata con la gastroscopia transnasale ?

A dopo.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno Dottori,
grazie per la celere risposta. Sinceramente no, il mio medico non mi ha visitato l'addome... pensiate sia il caso di fare un ecografia? Spero di non dover ripetere la gastroscopia a distanza di 2 mesi...
Dott. Cosentino, devo ammettere che ho sofferto parecchio dolore al naso, per via dei turbinati infiammati (così mi è stato spiegato dal gastroenterologo). Perchè pensa sia necessaria una rivalutazione dal gastroenterologo? Nel senso che devo ripetere di nuovo la EGDS? Cosìaltro potrebbe dare dolori allo stomaco?

Grazie e perdonate la mia preoccupazione...

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
I suoi fastidi addominali, visto il risultato dell'EGDS, possono essere pertinenti ad altri distretti intestinali (es. colon).

Una visita completa del suo addome è un corretto punto di partenza.

<< E' possibile che dopo 4 mesi di PEPTAZOL 40gg non vi siano miglioramenti?>>,
è possibile che anche il dosaggio del PPI vada rivisto ... al "ribasso".
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> Perchè pensa sia necessaria una rivalutazione dal gastroenterologo? Nel senso che devo ripetere di nuovo la EGDS? Cosìaltro potrebbe dare dolori allo stomaco? <<


E' importante che venga rivista dal gastroenterologo per comprendere il perchè dell'inefficacia della terapia. Non serve ripetere la gastroscopia ed è probabile che i disturbi non siano legati allo stomaco ma ad una sindrome dell'intestino irritabile.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno,
ho effettuato anche un' ecografia all'addome completo dalla quale (per fortuna) risulta tutto nella norma.
Sto proseguendo la cura con 2 cpr da 20gr al gg di LUCEN + 1 cpr di LEVOPRAID prima di ogni pasto... il problema persiste anche se in forma lievemente migliorata.
Cos'altro posso fare?? E' così strano che questo problema non si risolva...premetto di non avere problemi di dissenteria ne nausea/vomito.
Grazie infinite per l'aiuto, Cordiali Saluti

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A questo punto proverei, come le è stato già detto precedentemente, a ridurre/staccare l'antisecretivo.

Cordialità.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente
Grazie per la celere risposta Dott.Cosentino.
Quindi secondo Lei, è possibile che sia proprio l'assunzione del farmaco a provocare dolore/bruciore quotidiano allo stomaco?
Al mattino ad esempio, mi capita spesso, appena mi alzo di digerire a stomaco vuoto..
Grazie ancora, saluti

[#20]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Come detto in replica #15 è possibile che,
oltre al distretto gastrico, ove è opportuno che il " ... dosaggio del PPI vada rivisto ... al "ribasso",

nel suo caso, dati i sintomi descritti,
sia in gioco una colopatia funzionale (colon irritabile).

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#21]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certo. Ridurrei ed eliminerei il farmaco ...


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente
Grazie infinite... proverò a prendere 1 cpr da 20mg di LUCEN solo al mattino.
Devo ridurre anche il LEVOPRAID?

Cordiali Saluti

[#23]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le consiglio di verificare, con il suo prescrittore, prima la bontà e l'efficacia della riduzione del dosaggio PPI.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Provi anche a ridurre la levosulpiride, ovviamente parlandone sempre con il suo medico.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#25] dopo  
Utente
Perfetto, lo farò...

Grazie ancora Dottori e a risentirci.

Cordialmente

[#26] dopo  
Utente
Salve Dottori,

mi ritrovo ancora qua a scrivervi... dopo tanto tempo.
Purtroppo la mia "odissea" non è ancora risolta e sono piuttosto demoralizzata.
Sono stata da un gastroenterologo, portando i controlli effettuati mesi fa (EGDS + eco addome completo), mi ha visitato l'addome rilevando meteorismo e stomaco e pancia gonfia, dolore alla bocca dello stomaco (se premeva).

Non ha saputo dirmi un gran chè... dagli esami effettuati non risulta nulla. Così mi ha prescritto la seguente cura per 20gg:

2 cpr di ENDOFIT (integratore)
1 Cpr al gg di LUCEN da 20mg (anzichè da 40mg)
1 cpr al gg di LIBRAX da 0,5mg

Sono passati 10gg ma il problema non si risolve.
Continuo ad avere i seguenti sintomi:

- Dolore quotidiano allo stomaco, di intensità diversa durante l'arco della giornata, va a momenti... TRANNE DI NOTTE e QUANDO MI DISTENDO IN POSIZIONE ORIZZONTALE.
- Gonfiore di stomaco e pancia
- Difficoltà a digerire
- Intestino pigro, da sempre (al max 3 volte a settimana)

Inoltre, in settimana farò gli esami del sangue generali, più Tiroide e Celiachia... ma non avendo dissenteria e dolori di pancia dubito possa trattarsi di questo...

Non so più che pensare Dottori... sono 7 mesi che non vivo più, temo che questi problemi rimmarranno un mistero irrisolto.
Sono un soggetto allergico... ma non ho mai fatto il test delle intolleranze alimentari, potrebbe essere utile??

Grazie infinite, Cordiali Saluti





[#27]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> mi ha visitato l'addome rilevando meteorismo e stomaco e pancia gonfia, dolore alla bocca dello stomaco (se premeva).<<

Potrebbe trattarsi si una sindrome dell'intestino irritabile. Non sempre è facilmente controllabile, ci vuole pazienza da parte sua e perseveranza del medico con i vari farmaci. Attenda comunque gli esami in corso.

Cordialmemte
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#28]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di una colopatia funzionale ad impronta stitica.
Non escluderei però dalle indagini anche il Breath Test per l'intolleranza al lattosio.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#29] dopo  
Utente
Salve Dottori,
Vi scrivo ancora perchè il mio problema allo stomaco non è ancora stato risolto e ormai ho perso le speranze, dato che nessuno pare riesca a capirne la causa.
Ho effettuato tutti i controlli del caso : EGDS con biopsia dell'Antro, Eco Addome completo, esame Celiachia, tiroide, esami del sangue. Da tutto ciò è emersa solo Gastrite cronica di grado Lieve. Sono mesi che assumo LUCEN e/o PEPTAZOL senza aver risolto il problema. Premetto che la mia alimentazione è del tutto sana.
Ho eseguito tutte le cure sopra riportate, e da circa 8gg ho deciso (autonomamente) di interrompere del tutto l'assunzione di farmaci sperando di risolvere il dolore allo stomaco che mi affligge quotidianamente da quasi 8 mesi. I primi giorni non ho notato cambiamenti, ma da 3gg a questa parte il dolore è peggiorato.
Gli esami del sangue sono regolari, a parte l'ANEMIA.
A questo punto, ho fatto il seguente ragionamento (perdonate la mia ignoranza in materia!) : Se interrompendo il gastroprotettore, i sintomi sono peggiorati, suppongo si tratti di gastrite che persiste. Cosa potrebbe rendere inguaribile una gastrite?? Nonostante abbia già eseguito una biopsia dell'antro dello stomaco, con risultato ricerca HP negativo, vorrei (x scrupolo) ripetere la stessa ricerca, attraverso il Breath test in quanto quando feci l'EGDS avevo interrotto l'assunzione del gastroprotettore da soli 6gg. Ho letto che occorrerebbe interromperli almeno 15gg prima, è vero?? Potrebbe essersi trattato di un esito falso "negativo" ? Scusate ma sono davvero preoccupata perchè NESSUNO riesce ad individuare la risoluzione al mio problema.
Grazie in anticipo per la Vs pazienza e disponibilità.
Cordialmente

[#30]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le cause di gastrite sono numerose
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1666-gastrite-e-gastropatia-una-patologia-spesso-misconosciuta-ed-una-terminologia-abusata.html

L'HP è una di queste,
occorrono almeno 2-3 settimane di interruzione dei PPI per il test,
con il test rapido in corso di gastroscopia sono possibili "falsi negativi" .

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it