Utente
Salve, da febbraio 2012 fino ad oggi ho fatto molti esami diagnostici (vedi il mio altro topic risalente all'anno scorso), per via dei miei problemi intestinali (meteorismo continuo da amttina fino a sera in particolare post prandiale, flatulenza serale, continua aria e gonfiore addominale, feci molli con pezzi di cibo non digerito, sporadici episodi di diarrea da 1 a 3 al mese), sonnolenza post prandiale, gastrite, tenesmo rettale.

Negli ultimi esami effettuati fra cui il breath test con lattulosio sono risultato positivo alla sibo (facendo questo test sono stato 5 ore con diarrea a spruzzo continua e dolore addominale indicibile per i seguenti 2 giorni).

Il gastroneterologo mi ha dato da prendere la rifaximina, 3 volte al di per circa 7 giorni accompagnato poi da una pausa di probiotici e successivo ciclo di altri 7 giorni. Al momento sono al terzo giorno e non ho notato nessun beneficio.
Ho eliminato da tempo zuccheri e grassi, limitato i carboidrati ma non completamente escluso la pasta in quanto ho provlemi a digerire la verdura (specialmente quella insolubile a foglie larghe).

Ora ho letto un pò di questa sibo, e ho capito che è una malattia funzionale di crescita batterica dipesa da una causa principale. Il punto è questo, non ho ancora capito quale sia la causa scatenante e nemmeno il ge lo sa. Gli esami che ho fatto fino ad oggi sono tutti negativi (gastroscopia, colonscopia, varie econgrafie, colangio rm, rm addome completa, esame delle feci, del sangue, sangue occulto).
Gli unici esami del sangue con un problema è stato quello di vitamina B12, ma il ge mi ha detto che è dovuto al malassorbimento ed è normale e mi ha dato alcune iniezioni ogni 15 giorni.

La mia domanda è questa, quale potrebbe essere la causa scatenante di questa sibo? Che esami spcifici mi consigliate di fare per scoprire tali cause scatenanti?

Vorrei davvero uscire da questa brutta storia ee curare il mio problema alla radice pre riprendere la mia vita normale, ma senza una diagnosi precisa come posso fare?

Il Ge mi ha anche detto che posso prendere un procinetico, ma davvero aggiungere tale medicinale potrebbe portare ulteriore benefici? Non vorrei rimpilzarmi di medicinali che non porterebbero beneficio ma ulteriore fatica per il mio organismo già sfiancato (ho perso già circa 20 kili e sono sottopeso).

Buone feste a tutti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha eseguito biopsie gastriche?
Il malassorbimenti di B12 potrebbe dipendere da una gastropatia, come anche la SIBO.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Buona sera dottore, purtroppo no, quando feci la gastroscopia l'anno scorso (prima dell'estate) non mi fecero biopsia, però mi trovarono l'HP che curai con altri antibiotici.

Pensa ci sia una forma di celiachia latente (seppure gli esami del sangue risultino negativi) o sospetta qualcos'altro di serio? Se la biopsia è un esame necessario posso farmela prescrivere.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nulla di preoccupante,
ma pensavo ad una gastropatia atrofica od ipotrofica che potessero giustificare il quadro clinico.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno, ne parlo con il mio medico. Se comunque ci sono esami del sangue specifici per diagnosticare tale patologia o altre sempre inerenti la sibo, sarebbe più veloce e sbrigativo, di solito mi tocca aspettare un mese e passa per esami così invasivi. Molto gentile coem sempre.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ribadendo che il gold standard è l'esame istobioptico in corso di endoscopia,
posso suggerirle il Gastropanel come ulteriore elemento di giudizio per ipotizzare l'eventuale esistenza di una atrofia.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Molte grazie per l'informazione, quindi crede che una eventuale gastrite atrofica possa essere la causa della sibo e dei miei disturbi al colon?
Mio padre ha la gastrite da reflusso ed usa il Cletus per evitare che la malattia diventi qualcosa di serio, però lui non ha mai avuto questi sintomi.

Comunque dalla gastro che feci l'anno scorso (sono arrivati fino al duodeno II porzione) mi hanno diagnosticato HP che ho successivamente eradicato, e la gastrite antrale. Nonostante questo e la cura i miei sintomi tipici da ibs sono rimasti tali e quali.

Ora chiedo al mio medico di questo test ed eventualmente rifarò l'endoscopia se necessario. Nel caso fosse positivo dovrei assumere anche io il Cletus?
Il procinetico che mi ha prescritto potrebbe giovarmi?

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gli antisecretivi possono ostacolare l'assorbimento di B12.

Ad ogni modo la scelta terapeutica non può che essere demandata al suo curante/specialista di fiducia.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Ha ragione, farò questi ulteriori accertamenti poi le farò sapere, così mi potrà dare un'altro consiglio. Grazie del tempo dedicatomi.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it