Utente
Salve, un saluto a tutti i dottori che risponderanno e un grazie.
Da anni soffro di reflusso e sono sotto cura da gastroenterologo, ma soffro anche di Colon Irritabile, o cosi crede il dottore, dato sia lui che io (avendo io 24 anni) siamo contrari alla colonscopia, perchè lui ritiene sia un esame un po inadatto per un ragazzo cosi giovane e io sinceramente temo molto l'esame, soprattutto perchè spesso nell'atto del defecare mi si infiamma la zona dell'ano e del retto. Immaginare un tubo che entra li dove io soffro di stipsi, temo sentirei un male assurdo. Solo a fare un tentativo di rettoscopia oltre che un po di sangue ho sentito parecchio male.

Ad ogni modo il problema è che spesso soffro di stipsi, e quando evacquo, si tratta sempre di feci molli, pastose, liquide. Tutte le volte. Secondo il dottore dato anche la rettoscopia, soffro di emorroidi interne e un moderato prolasso interno del retto che mi causerebbe ostacolo nel defecare. il dottore si dichiara contrario a un'eventuale operazione dato mi ha illustrato tutte le varie tecniche possibili specificando anche un caso personale (la moglie) che da quando è stata operata ha effetti collaterali che la fan stare peggio di prima

Nel mio caso la difficoltà a defecare accade con rarità, molto spesso il problema si limita a farmi defecare feci liquide che a me nn comportano nulla.
Tutto questo per dire che giorni fa, 4 giorni fa dopo 5 giorni di stipsi con dolori forti alla pancia e colon al pronto soccorso mi han fatto una flebo di alginor e poi due clisteri da 133 ml, di fila uno dopo l'altro. mi sono liberato ma secondo me non del tutto. I dolori sn passati con Alginor ma in compenso dopo i clisteri mi ritrovo con una diarrea molto forte, per altro ogni volta sento lo stimolo esce acqua, acqua bianca, a volte un po sporca ma niente di che. Il punto sono passati 4 giorni dovrei andare al lavoro e riprendere la mia vita normale, ma non posso perchè cm sento lo stimolo devo correre e in un 'ora 5 volte contate devo andare al wc

Per tanto avrei tre domande da chiedere:

1) come fare per far passare l'effetto diarrea dovuto ai clisteri fatti?
che devo prendere? a me da solo sembra non passare...


2) allo stesso tempo non mi sento svuotato del tutto, cosa e come fare per evitare un altro blocco a breve?


3)Alginor in gocce o compresse fa effetto quanto quello in flebo nel caso tornassero i dolori?

Ringrazio davvero tutti i dottori sapranno dirmi soluzioni valide. Io sinceramente non sl mi sento ancora gonfio ma pure sono sempre al wc tutto ciò mi mette tristezza, non posso uscire di casa che me la faccio addosso insomma.

Grazie.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non sarebbe male eseguire un esame colturale completo delle feci.
Come compattante delle feci può usare della Diosmectite.

Ne parli con il suo curante di fiducia.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assumerei della diosmectite per compattare le feci. Per il resto i sintomi sono compatibili con un colon irritabile.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Ringrazio i dottori che han risposto. Mi chiedevo però una cosa. Con Alginor i dolori sono passati, il punto è che senza dolori mi sento comunque gonfio, e con i due clisteri fatti al pronto soccorso mi sono svuotato poco. Secondo il mio medico, non svuotarsi del tutto rischia di peggiorare ancora la situazione. Per tanto mi ha consigliato di fare un altro clistere da 133 cl o addirittura un clistere da 1/2 litri. Per capire se effettivamente cè un blocco o semplicemente ora il colon è pulito. Io tuttavia sono un po in pensiero. Perchè dopo due clisteri da 133 cl per 4 giorni mi era venuta tipo diarrea, e ora non vorrei che ricapitasse, anche perchè cosi tanti clisteri non fanno male?


Ma soprattutto se dopo due clisteri esce poca roba può significare davvero che non mi sono sbloccato? Io mi sento gonfio ma credo che l'intestino ci metta un po a sgonfiarsi indipendentemente dal fatto mi sia scaricato del tutto o meno.
Grazie comunque per il suggerimento circa il prodotto da usare per le feci :)

[#4]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
E' possibile che lei sia "gonfio" non di feci ma di aria, una visita medica diretta può chiarirlo.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#5] dopo  
Utente
Ringrazio voi dottori per i vostri pareri: in aggiunta a tutto ho solo due ultime cose da chiedere.

è normale dopo 4 clisteri e una defecazione limitata, che oggi primo giorno senza clisteri ho avvertito lo stimolo due volte ma le feci erano nastriformi, pochissime e per farle uscire ho dovuto usare l'ausilio della mano?
Secondo il mio dottore l'esplorazione rettale, i continui clisteri hanno infiammato il retto e l'ano e per quello quando spingo sento di spingere poco e ho subito dolore quindi le feci nn riescono a uscire senza "aiuto". Potrebbe essere cosi? Io non vorrei che tra clisteri ed esplorazione si sia formato un prolasso del retto o cmq gonfiato tutto dentro a causa di quell'esplorazione. Secondo il dottore sempre il fatto cmq abbia stimolo e seppur poche siano le feci ciò indicherebbe che non ho un fecaloma o un'ostruzione nel sigma. A questo punto spero che questa spinta debole che ho nell'evacuare, sia frutto di un'infiammazione della zona solo temporanea perchè cmq trovo un po imbarazzante e problematico ogni volta dover aiutarmi per far uscire le feci.


Il dottore dice che presto mi farà fare una rx senza contrasto dell'addome per vedere se ci sn feci ferme nel colon e anche un controllo del retto per escludere prolassi. Mi ha anche detto che ad ogni modo un moderato prolasso interno del retto non deve per forza essere operato a 24 anni si può convivere modficando dieta e facendo sport. Spero comunque di aver presto una soluzione perchè di solito dopo un clistere stavo meglio ora sono gonfio come un pallone e pure ho fatica a defecare. Il dottore dice di mangiare ma piu mangio non scaricandomi piu temo di bloccarmi.

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Segua e indicazioni del suo curante e, se riterrà, ci aggiorni pure.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Riduca al massimo frutta e verdura, assuma qualche probiotico con inulina e segua le indicazioni diagnostiche del suo medico. Una valutazione specialista gastroenterolgica può, successivamente, trovare indicazione.

Auguroni

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Cari dottori vi ringrazio, oggi il mio curante mi ha visitato e in seguito alla tendenza comunque a feci mucose e a grappolo, per altro pochissime, con alvo quasi chiuso a feci e anche a gas, il mio medico sospetta un'ostruzione del colon parziale da fecaloma. Mi ha fatto l'impegnativa per l'RX in bianco del torace senza contrasto. Il problema sono i tempi. Secondo il dottore dovrei risolvere il prima possibile tale problema se davvero si trattasse di un fecaloma, ma l 'RX hai dei tempi di attesta biblici. Nel frattempo mi sento gonfiore e dolore anche all'esofago e allo stomaco, come se dall'intestino la cosa dilagasse.Potrebbe essere anche questo un sintomo di una possibile ostruzione? Il dottore dice di tornare al pronto soccorso ma sn appena stato e la non fanno rx o ecografie, al massimo clisteri e flebo. Non trovo una grande utilità....Per ora non mangio, in quanto oggi il cibo si fermava pure nell'esofago con nausea e sensazione di vomito.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Al Pronto Soccorso eseguono la diagnostica necessaria ad escludere o confermare la necessità di ricovero per il paziente che vi si rivolge.

Se il suo medico ritiene che vi sia un sospetto occlusivo deve farsi immediatamente parte attiva per la sua esatta definizione.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Da come descrive ci sono gli estremi per ritornare in Pronto soccorso. Anche se è stato da poco.

Ci aggiorni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
Salve, chiedo scusa per il disturbo ma finalmente ho fatto la RX in un centro privato.

Risultato:

Modesta Coprostasi
Meteorismo ileo-cecale nella norma
Non altri parametri


Questo è il referto.
C'è modo di allegare la RX cm immagine?
Perchè il medico di base ha letto solo il referto senza manco guardarla.
Secondo lui a questo punto basta una buona dieta e un po di movimento
Il punto è che io sto facendo e seguendo tutto quello dettomi al Pronto Soccorso

Psyllogel Fibra
Olio di Vaselina 4 cucchiai al giorno
Domperidone 10 mg subito prima dei pasti
In caso di dolori forti

Riopan buste al bisogno.
Solo in caso di crampi fortissimi 20 gocce di Alginor.

Il punto è che non riesco a evacquare....riesco solo con i clisteri da 133 cl. E per di più dopo ogni clistere evacquo moltissimo (tipo sassolini di feci ma tanti)

Il dottore però non ha saputo rispondere a una domanda, magari spero possiate fare chiarezza voi:
dal referto riportato qui sopra secondo voi vi è un motivo o un parametro che può indicare il bisogno di una terapia in ospedale o al pronto soccorso?
La modesta coprostasi, con feci che si evacquano solo con clisteri e altrimenti sono fermo da ormai 12 giorni, può invece essere cmq gestita da casa cn dieta e clisteri?

Chiedo ciò perchè tra medico, gastroenterologo e dottore che ha fatto la RX ho sentito tanti termini a me nuovi: coprostasi, fecaloma, occlusione parziale, sub occlusione..al che mi chiedo se una moderata coprostasi può indicare anche una occlusione parziale o una sub occlusione o semplicemente seguendo il regime alimentare datomi e le medicine sopra citate posso stare a casa ignorando i dolori e attendendo passi da sola dopo 12 giorni. Spero possiate fare un po di chiarezza in me. Grazie infinite.

Saluti

[#12]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La Coprostasi è legata ad un rallentato transito delle feci e va gestita dal suo medico,
meglio ancora da un gastroenterologo/coloproctologo.

Non è sinonimo di subocclusione/occlusione intestinale,
che il radiologo avrebbe documentato, ma al contrario (come lei scrive) parla solo di "Modesta Coprostasi".

Sarebbe utile studiare (con RX) i suoi tempi di transito intestinale, ma deve farsi seguire da uno specialista competente.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13] dopo  
Utente
Lei è stato molto gentile dottore, potrei in qualche modo mandare la RX scansionata tramite questo sito o in altro modo per un parere anche sull'immagine?


Mi sentirei più tranquillo. Nell'immagine ci sono 2 macchie nere di cui una grossa nel colon, nella parte che congiunge il ascendente al trasverso e una in fondo nel sigma. Da quel che mi è stato detto le macchie nere sono aria, il resto appare bianco o trasparente, non riesco proprio a capire dove si vedano le feci ferme o di che colore siano nella radiografia.


Cordiali Saluti

[#14] dopo  
Utente
http://imageshack.us/photo/my-images/211/rx001.jpg/

ecco la radiografia. Nota qualcosa di strano dottore?
La macchia nera che credo essere localizzata nel colon trasverso cosa potrebbe indicare?

La ringrazio molto.

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Si tratta in effetti di aria.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it