x

x

mia storia personale e fermenti lattici

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buonasera, avrei bisogno di un'informazione. Soffro da anni di problemi all'intestino, in particolare gonfiore e dolore addominale, diarrea (raramente stipsi), difficoltà a digerire, nausea. queste diarree frequenti mi hanno poi portato ad avere problemi di ragadi (a volte davvero dolorose! avevo già scritto un consulto a riguardo) e infiammazioni nella zona anale e genitale abbastanza frequenti. La mia dottoressa mi ha fatto fare molti esami, ecografia, esami del sangue, esame per la celiachia, esame delle feci sia come sangue occulto qualche anno fa, sia, circa un mese fa, la calprotectina fecale (per non farmi fare la colonscopia che non ho mai fatto) e siccome sono tutti negativi mi ha confermato un colon irritabile. ho fatto anche qualche anno fa una visita da un famoso gastroenterologo che mi ha confermato questa diagnosi. tra l'altro lui non mi è stato di alcun aiuto perchè non mi ha dato alcun consiglio su un'eventuale terapia. entrambi mi hanno detto di usare fermenti lattici a volontà, e anche la dottoressa me l'ha confermato (una delle ultime volte in cui sono andata a causa di una grossa irritazione anale e genitale, per la quale mi ha prescritto una visita proptologica che non sono riusciti a farmi per il dolore) e mi ha detto di usare l'angelcol, dal quale non ho avuto particolari risultati, se non forse una minore difficoltà nella digestione. in questo periodo, probabilmente a causa dello stress, sto peggio, in quanto ho nausea frequente, poca fame, ho perso alcuni chili, peso 56 kg, gonfiore, dolore addominale, e da qualche mese ogni volta che vado di corpo ho dolore al basso ventre, nella zona inguinale (non sono le ovaie perchè ho fatto una visita ginecologica). quindi ho iniziato a prendere, circa una settimana dopo aver concluso un ciclo di psillogel (che mi aveva prescritto la dottoressa), il VSL3, in quanto nessuno mi ha mai specificato fermenti lattici che è meglio prendere o non prendere, e siccome non trovo alcun beneficio ho pensato di provar questi che ne hanno molti. ma ora leggendo alcune vostre risposte ai consulti mi chiedo se ho sbagliato, e se tutti questi fermenti lattici mi potrebbero far male..è così?è meglio non prenderne tanti? in quel caso allora però, cosa mi consigliate di fare, visto che ho solo 22 anni e ci convivo ormai dal 2006, e spesso questo problema mi intralcia nella mia vita normale, e l'unica risposta che mi sento dire è "è lo stress, prendi fermenti lattici e cerca di evitare gli alimenti che pensi ti facciano male" quando in realtà in alcuni periodi non digerisco neanche un tè? Mi scuso, ma sono un po' esasperata. Ringrazio molto in anticipo per un'eventuale risposta. Cordiali saluti
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Voglio precisare che non esistono farmaci specifici per il colon e l'intestino irritabile.

La Diosmectite ed antidiarroici possono esserle utili nelle fasi diarroiche.

Dato che le cause dell'intestino irritabile sono legati a stili di vita, anche i rimedi per il l'intestino e il colon irritabile sono legate al cambiamento di alcuni stili di vita.
Maggiore attenzione alla dieta e al momento del pasto, da consumare lentamente e con tranquillità, e un'attività fisica moderata possono spesso ridurre al minimo i sintomi.

Ovviamente è utile un gastroenterologo che possa seguirla in maniera più costante.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto! Buonanotte
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Si figuri.

Buona Notte anche a lei.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio