Utente 298XXX
Gentili Dottori, da qualche giorno avverto un fastidio al fianco destro subito sotto l'ultima costola, in corrispondenza del primo quadrato del muscolo addominale. Il fastidio che non è un dolore, sembra scomparire nella notte e comunque non mi ha mai dato problemi durante la notte. Compare prevalentemente in tarda mattinata o pomeriggio e non sembra comparire in seguito a determinate fattori, è come se comparisse senza un esatto motivo. A volte con il presentarsi del fastidio, avverto anche come un nodo in gola (sono una persona molto ansiosa), ma non riesco a capire se le cose siano collegate! Mangio regolarmente, ho normale appetito e vado regolarmente in bagno! Cosa può essere? Possono essere sintomi riconducibili ad un tumore al fegato o altro organo/i che si trova in quella parte del corpo? Al tatto non sento nulla e il fastidio non subisce variazioni! Grazie in anticipo per le vostre risposte!

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessun tumore. Si tranquillizzi. Potrebbe trattarsi di una distensione dell'angolo destro del colon da meteorismo intestinale.

Cordialmemte

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Nessun tumore, si rassereni.
Con ogni probabilità si tratta di iper distensione gassosa del suo intestino.
Naturalmente è necessario verificare con una visita diretta.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente 298XXX

Prima di tutto voglio ringraziarvi per la vostra celerità, poi vorrei aggiungere delle informazioni che forse possono essere utili per migliorare la diagnosi: io vado in palestra e sembra che durante l'allenento questo fastidio sparisca. A volte capita invece, durante la giornta che il fastidio si sposti in basso, sempre sul lato dx, all'altezza dell'ombelico, sotto al 2 e 3 quadratino addominale dx.
Un'altra cosa, se dipendesse dal colon, la sensazione di nodo in gola che a volte si presenta è legata a questa cosa? E che tipo di cure e/o accertamenti dovrei effettuare?
Grazie ancora per la disponibilità!

[#4] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il nodo alla gola può essere diversamente giustificato (reflusso, stato ansiogeno, ecc.)

https://www.medicitalia.it/felice.cosentino/news/1459/Il-nodo-alla-gola


...mentre per il disturbo addominale si puo confermare il meteorismo ( e colon irritabile). Utili prodotti a base di simeticone e carbone vegetare per ridurre la formazione di gas intetstinali.

Ovviamente è raccomandata una visita con il suo medico.



Saluti


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<< avverto anche come un nodo in gola (sono una persona molto ansiosa), ma non riesco a capire se le cose siano collegate!>>
no, non sono collegate,

quanto a cosa può essere e cosa fare le porgo un link
http://www.enterologia.it/nodo-in-gola.html

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 298XXX

Buongiorno Gentili Dottori, questa mattina ho effettua un ecografica addome completo e per la mia gioia, non me è risultato nulla di anomalo.
Ho solamente la milza un pò ingrossata, ma comunque nella norma, l'Ecografo però afferma che dipende dal tipo di sport che faccio (Corro moltissimo e faccio anche gare).
Ho anche molta, molta aria nel tratto alto dell'addome e questo, dice sempre l'Ecografo, potrebbe essere il motivo dei miei "malesseri saltuari" (Cosa che tra l'altro avete detto anche voi), ora mi chiedo, come posso comportarmi per cercare di eliminare e/o evitare di dar formare tale aria?
C'è qualcosa che posso prendere per limitare il problema? Oltra ad una dieta equilibrata che però ritengo già di seguiro, anche visto lo sport che pratico.

Attendo vostre gentili risposte
Buon Lavoro e Grazie ancora per la vostra disponibilità.
Saluti

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Un utile ausilio per eliminare il gas addominale
può derivare dall'assunzione di Simeticone.

Ne parli con il suo curante.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Utile ovviamente l'alimentazione, lo stile di vita come anche tutti i suggerimenti anche farmacologici che possono aiutare a "sgonfiare" la pancia:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/990-peso-stomaco-cattiva-digestione.html


Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente 298XXX

Buongiorno Dottori, qualche risposta sopra il Dott. Quatraro mi segnalava un link da visionare per il "nodo alla gola".
Ho letto e mi rispecchio molto in quella spiegazione. Vorrei sapere se anche il catarro bianco e viscido (che difficilemente riesco ad eliminare con colpi di tosse o cercando di ingoiarlo), può derivare sempre dal fattore ansia.
Purtroppo nell'ultimo periodo ho avuto parecchi problemi (poi risultati fortunatamente falsi allarmi), ma che hanno sicuramente cambiato il mio modo di approcciarmi alle malattie con conseguente paura di avere qualcosa di brutto.
Il dottore mi ha prescritto per il catarro un antibiotico, all'inizio avevo anche molta tosse secca, che però ora sembra scomparsa o comunque compare 1 o 2 volte al giorno, mentre prima mi infastidiva anche nella notte.
Ma vorrei sapere se il catarro magari può essere collegato al "nodo in gola" e quindi all'ansia. Ho letto in giro che potrebbe venire anche da un problema di reflusso, che però mi sento di escludere in quanto non ho bruciori o reflussi in gola.
Attendo gentile risposta
Grazie come sempre

[#10] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<catarro bianco e viscido (che difficilemente riesco ad eliminare con colpi di tosse>>,
credo che comunque debba verificare se è di origine laringo-tracheale.
Niente di grave,
ma è necessaria la verifica diretta del suo medico.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il catarro non è legato al nodo alla gola. Da escludere anche un eventuale "scolo nasale posteriore" con visita mirata ORL.

Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente 298XXX

Buonasera dottori, venerdì su consiglio del medico effettuerò un RX del torace, mi chiedevo se è possibile farvi visionare la lastra per una vostra opinione! Il problema è che lunedì partirò e non riuscirò ad incontrare il mio medico e richiedendo la consegna immediata dell'RX non avrò il consulto medico annesso.

Grazie per la disponibilità.
Saluti

[#13] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non e' possibile un consulto sull'immagine. Ad ogni modo la radiografia che eseguirà dovra essere consegnata con il referto.

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Quanto chiede è vietato dalle linee guida del sito,
.... ma sarà il medico radiologo stesso a delucidarla di quanto osservato.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it