Utente
Salve dottori ,ho gia scritto nella sezione di gastrenterologia e mi avete suggerito che probabilmente soffro di colon irritabile ma ora ho un quadro dei sintomi un pò piu dettagliato e vorrei quindi chiedere un nuovo consulto per ulteriori spiegazioni.
Come ho gia scritto in passato, sono un ragazzo di 24 anni e sono nato con una Spina Bifida che mi crea problemi di stitichezza alternata a diarrea,da circa 8 mesi però ho iniziato ad avere scariche di diarrea (una scarica al giorno non di più di solito) a volte accompagnate da muco e questa scarica giornaliera avveniva e ogni tanto avviene sempre allo stesso orario ( alle ore 8 di mattina circa).
Da qualche mese ho iniziato una dieta consigliata da un medico e le cose sembravano andare molto meglio,ma nelle ultime settimane ho iniziato a soffrire di aerofagia ,flatulenza,fastidio nell'addome inferiore sia a destra che a sinistra che si riduce con espulsione di gas per via rettale,e ho inoltre notato sangue rosso vivo nella carta igienica non misto alle feci dopo aver evacuato feci dure e mi capita di avere brividi di freddo.Volevo quindi chiedere :è possibile ipotizzare ancora che soffro di colon irritabile o devo iniziare a preoccuparmi e pensare a problematiche più serie? Di recente ho anche notato di avere una specie di rigonfiamento addominale piuttosto morbido vicino a una cicatrice chirurgica nei pressi del peritoneo e devo dire che in questa zona avverto un po di fastidio nulla di doloroso e insopportabile però lo avverto ogni tanto,sembra che ho quasi uno scalino e aggiungo che nell'ultimo prelievo ematico avevo una emoglobina di 12,8.in attesa di una cortese risposta porgo distinti saluti

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Penso di poter riconfermare l'ipotesi colon irritabile,
con il sanguinamento probabilmente legato
a problematiche ano rettali (emorroidi, ragadi).
Utile visita proctologica.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per la risposta , ma vorrei farle altre due domande: ierisera ho mangiato qualche fetta biscottata con farina di castagne ricche in fibra e una tisana al finocchio e ho iniziato a soffrire di gonfiore addominale ed eruttazione eccessiva ,volevo quindi chiederle se questo è normale ? la stessa cosa mi sta succedendo ora dopo aver fatto colazione con un frullato a base di ananas , mela e latte di riso (sono celiaco e intollerante al lattosio).inoltre vorrei chiederle: secondo lei a cosa potrebbe essere dovuto quel gonfiore addominale che ho vicino a quella cicatrice che le ho descritto nel primo consulto? premetto che quella cicatrice è vicina al peritoneo ed è stata aperta 3 volte chirurgicamente, mi sto preoccupando perche ho letto che un ispessimento della parete intestinale potrebbe essere sintomo di cancro al colon.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Le avevo già prospettato l'ipotesi di colon irritabile,
che insieme ai cibi (flatogeni) è
causa di meteorismo.

Lascerei perdere ipotesi "tumorali",
e le consiglierei di affidarsi ad un bravo gastroenterologo che sappia
infonderle tranquillità
oltre che risolverle terapeuticamente i suoi diturbi.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
ok grazie è stato gentilissimo e chiaro e ora sono decisamente molto più tranquillo,comunque nei prossimi giorni farò una ecografia addominale e un prelievo ematico che devo comunque fare per altre problematiche non gastroenterologiche e farò una visita da un gastroenterologo e magari la terrò aggiornata.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore,chiedo scusa se la disturbo ancora ma volevo chiederle un altro consulto.
Da oggi, dopo aver pranzato avverto dei pallini su tutto l'addome inferiore avverto quasi dei bruciori /fastidi su questi pallini ,i fastidi non sono costanti e comunque sono leggeri,è possibile che siano dei fecalomi? come le ho gia detto avendo una spina bifida io soffro anche di stitichezza e infatti stamattina non ho avuto piu diarrea ma ho espulso scarsa quantità di feci con muco. se si trattasse di fecalomi come faccio a far conciliare una alimentazione ricca in fibre per affrontare la stitichezza col mio colon irritabile?distinti saluti

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il fecaloma va apprezzato con visita medica,
non posso ipotizzarlo a distanza, nè i

<<pallini su tutto l'addome inferiore avverto quasi dei bruciori /fastidi su questi pallini ,i fastidi non sono costanti e comunque sono leggeri,è possibile che siano dei fecalomi?>>

sono segni tipici.

Coinvolga uno specialista di fiducia a cui affidarsi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore chiedo scusa per l'ultimo consulto e cerchero di essere più preciso anche se so benissimo che a distanza una diagnosi certa è praticamente impossibile.Comunque da 2 settimane oltre a quei disturbi che le ho detto gia in passato,mi capita anche di avvertire dei crampetti soprattutto dopo pranzo e dopo cena e questi si presentano a volte a sinistra a volte a destra e a volte centralmente sempre nel basso addome.Agli esordi il fastidio era nel quadrante sinistro e riuscivo a ridurre i fastidi con l'espulsione del gas per via rettale,ultimamente invece i fastidi li avverto soprattutto a destra ,quasi sempre dopo i pasti , non riesco a mandarli via però per via rettale e mi durano circa 30 min e avverto anche gonfiore addominale e quando vado a toccare la zona dolente i crampi diventano più dolorosi (intensita media) e mi capita di sentire dei pallini al tatto e tutto questo è accompagnato attualmente da stitichezza.cosa potrebbe essere? e come posso ridurre i fastidi?

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<mi capita di sentire dei pallini al tatto>>
non si tratta di fenomeni intestinali ma di problemi di parete addominale meritevole di visita diretta.

... il resto ... è colon irritabile!
la cui terapia (da personalizzare) non èm assegnabile online
... il suo specialista di fiducia saprà certamente prescriverle i rimedi opportuni.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Salve dottor Quatraro, volevo tenerla aggiornata sulla mia situazione.
Il 15 Aprile ho effettuato il prelievo di sangue che le avevo anticipato e tutti i valori risultano essere nella norma.
Da qualche giorno però ho iniziato a soffrire ancora di scariche di diarrea ( probabilmente per aver mangiato cibo contenente lattosio a mia insaputa poiche sono intollerante al lattosio e perche assumo un farmaco salvavita contenente lattosio a cui attualmente non posso rinunciare).
Comunque,dopo qualche giorno di scariche diarroiche , ho iniziato una terapia a base di Rifacol ogni 8 ore su suggerimento del medico curante,e attualmente (anche se questa terapia l'ho terminata ieri dopo una settimana) mi trovo ad avere feci rossastre e morbide, e quindi volevo chiederle: è possibile che questo colorito e questa consistenza dipendano dai farmaci che ho preso e che prendo? attualmente comunque la diarrea è scomparsa.
ps domani andro in ospedale per prenotarmi la visita col gastroenterologo e il 2 Maggio ho l'ecografia addominale.

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Sì, è possibile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore, oggi ho effettuato l'ecografia addominale e risulta che ho una infiammazione dell'intestino (secondo il medico probabile colon irritabile) e ho inoltre un abbassamento dei reni causato con ogni probabilità da un calo ponderale di peso ( 15 kg persi in un anno ,di cui la maggior parte persi all' inizio di una dieta ricca di fibre)
Successivamente all' inizio della dieta purtroppo a causa di un intervento chirurgico sono stato allettato oltre 3 mesi e quando sono tornato alla vita di tutti i giorni il mio peso era rimasto invariato rispetto a prima di subire l'intervento, salvo riprendere a scendere nelle ultime 2 settimane di altri 2 kg continuando la dieta (che avevo abbandonato temporaneamente quando ero allettato preferendo una alimentazione ricca di carne rossa e latticini privi di lattosio).Cio che mi preoccupa è proprio questa perdita di peso secondo me eccessiva e inoltre pur prendendo fermenti lattici ed eliminando del tutto i cibi che mi provocano fastidio comunque continuo ad avere feci morbide e talvolta diarrea alternate a episodi di stitichezza perenne sicuramente aggravata dalla mia Spina Bifida.
L' unica cosa che mi consola è che l'emocromo , la Ves e in generale le analisi del sangue effettuate a metà Aprile sono nella norma anche se ultimamente inizio a sentirmi sempre debole e pallido.
Secondo lei si puo ancora continuare a parlare di colon irritabile?
potrei fare ulteriori esami strumentali ? e se è si quali?
Chiedo scusa per il disturbo ma sono davvero preoccupato
come le ho gia detto faro visita dal gastroenterologo a breve

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
È impossibile che una ecografia possa diagnosticare il colon irritabile,
che non equivale ad uno stato infiammatorio.

La diagnosi di colon irritabile è solo clinica.
Attendiamo la visita dello specialista.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
Salve dottore , credo che ieri ho fatto molta confusione e chiedo scusa e ora cercherò di essere chiaro avendo il referto dell'ecografia qui davanti.
Il medico che ieri ha eseguito l'esame mi ha trovato : dilatazione del bacinetto renale sinistro , un ingrossamento del fegato causato probabilmente dal fatto che assumo dalla nascita molti farmaci e mi ha detto di vedere intestino infiammato con probabile colite in corso (sono stato io a confondere colite con colon irritabile credendo fossero la stessa cosa).
La mia preoccupazione è che ho letto su un sito internet che questa dilatazione renale potrebbe essere causata tra le tante cose anche da neoplasia del colon e visto che ultimamente mi sento sempre peggio con alterazione dell'alvo molto accentuata e con un nuovo elemento che è la debolezza aggiunto al fatto che continuo a perdere peso e sono spesso pallido ecco che mi sono permesso di contattarla.
Sa dirmi quindi se ci sta davvero questo allarme e questo rischio o sono solo cose infondate scritte da una persona che non ha alcuna esperienza nel campo? Comunque viste le festività di pasqua, festa della liberazione e primo maggio il mio gastroenterologo di fiducia era in ferie ma lunedi andrò in ospedale per vedere di fissare una visita sperando che ci sia e comunque la terrò informata.
Infine vorrei chiedere: se quello che ho letto su quel sito internet fosse vero ,ci sono marcatori tumorali che possono aiutarmi a vedere se ho il cancro al colon? e che livello di attendibilità hanno? sinceramente vorrei evitare la colonscopia se non è necessaria

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<mi ha detto di vedere intestino infiammato con probabile colite in corso>>
... confermo la mia perplessità!

<<Sa dirmi quindi se ci sta davvero questo allarme e questo rischio o sono solo cose infondate>>
... è un suo collegamento infondato!

<<sinceramente vorrei evitare la colonscopia se non è necessaria>>
... NON necessaria ... lo è già!


Stia sereno.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente
Va benissimo la ringrazio dottore, per la precisione le ripeto che il collegamento dilatazione renale e cancro al colon non è frutto della mia fantasia ma è ciò che ho letto su di un sito internet evidentemente scritto da persone incompetenti.
In ogni caso a questo punto aspetto di consultare il gastroenterologo per la visita e magari le farò sapere e nel frattempo non mi farò suggestionare da quanto leggerò su internet e se avrò dei dubbi cercherò di consultare uno specialista .

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto bene.

A presto
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18] dopo  
Utente
Salve dottore, stamattina ho mandato mio padre a prendere appuntamento col gastroenterologo ma intanto la situazione ha subito sviluppi: la scorsa notte infatti mi sono accorto di avvertire dolore anale e nella carta igienica ho notato sangue abbastanza vivo , è possibile che si tratti di una ragade causata dalla stitichezza? tra le altre cose la stitichezza è terminata con due scariche diarroiche avute alle 4 di stamattina e alle 8 ( il sangue l' ho notato invece stamattina alle 8 e a mezzanotte poco prima di andare a dormire ma in quel caso non ho avuto alcuna scarica diarroica e comunque in entrambi i casi il sangue NON era misto a feci).Il fastidio che avverto a livello anale è come se lo avvertissi con la stessa intensità a livello addominale in basso a sinistra.quindi vorrei chiedere cosa posso fare per alleviare il fastidio e ridurre le perdite ematiche? ho letto che una delle ipotesi sarebbe quella di assumere lassativi ma visto la diarrea non credo sia una buona idea ma comunque vorrei sapere cosa ne pensa, ricordando sempre che sono affetto comunque da spina bifida con grave incontinenza fecale. un ringraziamento per la sua cortese risposta e distinti saluti.

[#19]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<è possibile che si tratti di una ragade causata dalla stitichezza?>>

... è assai probabile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#20] dopo  
Utente
Salve dottore , come detto stamane sono riuscito ad avere tramite mio padre un appuntamento col gastroenterologo per il 20 Maggio per ripetere ecografia addominale e eseguire la visita .
Nel frattempo però sono andato dal medico di base per farmi fare la ricetta per la visita e mi ha visitato l'addome notando un colon a salsicciotto, e controllando le analisi ematiche di metà aprile si nota un calo della vitamina D3 che ha deciso di far controllare dopo che a novembre dello scorso anno mi sono fratturato il femore in seguito a una caduta in casa ( ho anche una grave osteoporosi giovanile).
Secondo lui quindi potrei essere affetto dal morbo di crohn, anche perche questo si sposa benissimo con la mia giovane età e con la idronefrosi renale che mi è stata diagnosticata.
Vorrei quindi sapere è una ipotesi valida questa? in caso di risposta affermativa è possibile coniugare il morbo di crohn con le piccole perdite di sangue che sto avendo di tanto in tanto? le chiedo scusa per il disturbo promettendo di non consultarla più fino a quando non avro fatto altri esami strumentali e la visita dallo specialista. distinti saluti

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
No, è un'ipotesi, dal mio punto di vista,
non condivisibile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente
Salve dottore, volevo tenerla aggiornata sulla mia situazione: da ormai un mese alterno diarrea a stitichezza ostinata e di recente nei giorni scorsi noto mucorrea sia con che senza diarrea ma comunque il muco non contiene sangue, volevo chiederle quindi cosa posso assumere per ridurre il muco e magari solidificare le feci? sto gia assumendo cibi ricchi in fibre e fermenti lattici (kaleidon in capsule) ma non sembra essere migliorata la situazione.cordiali saluti e la ringrazio per la risposta

[#23]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non esiste terapia specifica per la mucorrea,
se non indiretta,
ovvero controllando il colon irritabile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#24] dopo  
Utente
grazie dottore per la sua solita professionalità e velocità di risposta,comunque vorrei aggiungere che il muco si accompagna spesso a bruciore anale e vorrei chiederle se questo bruciore è compatibile con il colon irritabile? e cosa posso fare per alleviare il fastidio provocato da questa specie di bruciore

[#25]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Andrebbe prima effettuata una ispezione anale
e successivamente modulata una corretta terapia.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#26] dopo  
Utente
Egregio dottor Quatraro grazie ancora per la sua disponibilità e professionalità ,vorrei comunque tenerla aggiornata sulla mia situazione ponendole due quesiti: ieri a pranzo ho mangiato la pasta col sugo di pomodoro dopo diverse settimane e dopo aver letto che il sugo poteva avere effetti positivi sul mio colon irritabile e invece sono stato peggio del solito con due violente scariche diarroiche con forti emissioni di muco, quindi volevo chiederle è vero o no che il pomodoro ha effetti positivi sul colon? ho trovato vistose tracce rossastre nelle feci ed escludo trattasi di sangue perche erano tendenti all'arancione.
E inoltre volevo chiederle: il mio malassorbimento della vitamina D3 è possibile associarlo al colon irritabile ? visto che perdo molti liquidi e minerali con le scariche diarroiche ho pensato che la causa possa essere la diarrea stessa.

[#27]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
<<il sugo poteva avere effetti positivi sul mio colon irritabile>>

non mi risulta


<<il mio malassorbimento della vitamina D3 è possibile associarlo al colon irritabile ? >>

no.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#28] dopo  
Utente
salve dottore , stavolta le scrivo per conto di un mio amico e mi permetto di scrivere a lei senza aprire un nuovo consulto perche questo mio amico abita a Santeramo e gli ho parlato molto bene di lei e visto che ha dei problemi gastroenterologici mi sono anche permesso di dargli il numero presente nel suo sito internet (per eventuale visita) ma intanto vorrei narrarle i sintomi di questo ragazzo: è mio coetaneo (24 anni) e accusa reflusso esofageo,dolore addominale, stanchezza e sonnolenza dopo i pasti e talvolta diarrea, secondo lei che cosa potrebbe essere? in attesa di una risposta porgo distinti saluti e presto la terro aggiornata anche sulla mia situazione dopo la visita che faro tra qualche giorno.

[#29]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
A parte il reflusso,
la cui diagnosi appare consolidata
il resto dei sintomi, troppo scarni, non consente di distinguere fra una diarrea di natura organica o funzionale.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#30] dopo  
Utente
Salve dottore , volevo tenerla aggiornata sulla mia attuale situazione: la scorsa settimana sono tornato ad espellere nuovamente feci solide anche se a volte si trattava di scarsa quantità e si presentavano quelle volte con un aspetto che da quanto so a livello medico si chiama feci di tipo caprino ( a palline ).Devo dire che in quei giorni ho parzialmente abbandonato la mia solita dieta ricca di fibre , e ieri sera però sono tornato a mangiare nuovamente fibre e stamattina sono tornato a espellere feci morbide anche se non diarrea acquosa e questa volta a differenza del passato non c'era nessuna presenza di muco.
Le domande che volevo farle sono quindi le seguenti: è normale che con un presunto colon irritabile mi basta mangiare un po di verdura la sera per passare da stitichezza a feci morbide? io inoltre penso che nei giorni nei quali espellevo le feci caprine non svuotavo completamente l' intestino e che quindi ci sia stato un accumulo di feci che in qualche modo si è sbloccato tornando a mangiare frutta e verdure , secondo lei è una ipotesi valida?
infine vorrei chiederle : è vero che le persone che come me soffrono molto probabilmente di colon irritabile espellano le feci pastose, morbide ( ma non acquose) la mattina al risveglio o dopo la colazione ?

[#31]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
L'alvo del colon irritabile può essere tipicamente alterno.

La invito nuovamente a rivolgersi da un bravo specialista
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#32] dopo  
Utente
grazie dottore , tra due giorni ho la visita e magari poi le faro sapere chiedo scusa per il disturbo

[#33]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#34] dopo  
Utente
dottore, stamattina come anticipato ho effettuato la visita gastroenterologica e ripetuto ecografia addominale e il medico ha confermato che con grande probabilita ho colon irritabile e mi ha prescritto delle bustine da prendere in caso di diarrea per aiutarmi a solidificare le feci,se poi dovesse continuare cosi mi ha suggerito di fare colonscopia ma a questo salvo gravi sconvolgimenti penserò dopo l'estate e mi ha anche reintrodotto alcuni alimenti che prima non assumevo come yogurt privo di lattosio e insaccati magri e in moderate quantità. grazie per la sua pazienza e disponibilita, la terro aggiornata in caso di significativi cambiamenti della situazione.distinti saluti.

[#35]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto bene.
Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#36] dopo  
Utente
Salve dottor Quatraro volevo tenerla aggiornata sulla mia situazione credendo che si stia sviluppando per il meglio ma vorrei farle un paio di domande: inizio col dirle che gli episodi diarroici che avevo, praticamente sono diventati rari con la assunsione di fermenti lattici nuovi (prolife) e con una alimentazione attenta e priva di alcuni alimenti , tra questi alimenti che mi fanno male ci stanno anche i semi di lino e probabilmente i semi in generale mi fanno male e mia madre stamattina mi ha ricordato che mia nonna di 80 anni soffre da diversi anni di diverticoli e non può assolutamente assumere semi nella sua dieta .Ora , sapendo che alla mia età comunque i diverticoli sono rarissimi ma i polipi un po meno è possibile secondo lei valutare il rischio di polipi? le vorrei ricordare che in un paio di occasioni ho avuto sanguinamento rettale senza feci e ho uno zio di età inferiore a 50 anni con polipi intestinali, oppure crede che sia solo un caso che i semi mi facciano male? ci sono anche altri alimenti che mi creano problemi diarroici come i cibi ricchi di olio crudo (soprattutto il tonno) , determinate verdure cotte come la bieta e anche il succo di mirtillo oltre ai pomodori se contengono semi.Inoltre vorrei dirle che 4 giorni fa a causa di una stitichezza accentuata mi sono aiutato con una mano a defecare e il risultato è stato sangue presente in varie tracce e muco biancastro se ricordo bene. vorrei chiederle quindi se il sangue posso tranquillamente attribuirlo all'errore di aver fatto uso della mano e che mi ha provocato rottura dei capillari?distinti saluti

[#37]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
I polipi non c'entrano nulla.

Eviti di utilizzare il dito!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#38] dopo  
Utente
Gentile dottore , la contatto per porle un paio di quesiti che non hanno a che fare col colon irritabile ma visto che lei ha di recente pubblicato un articolo molto interessante sulla celiachia vorrei chiederle: secondo lei a che punto è arrivato lo studio su quella pillola per i celiaci? ci sono stati aggiornamenti rispetto a quanto ha scritto gia lei in quell' articolo?

[#39]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non ci sono aggiornamenti,
come avrà potuto leggere la notizia è di soli 30 giorni fa.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#40] dopo  
Utente
ok la ringrazio non avevo letto la data per distrazione. distinti saluti

[#41]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Saluti Cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#42] dopo  
Utente
salve dottore volevo farle qualche domanda: come le ho gia detto oltre al probabilissimo colon irritabile e alla celiachia sono anche intollerante al lattosio e ho una osteoporosi giovanile , e in merito a questa ultima problematica vorrei chiederle a quali dei tre problemi segnalati sopra posso collegare la osteoporosi? ovviamente non bevo latte e non mangio latticini .il gastroenterologo mi ha consigliato di ripetere la MOC tra un paio di anni ,inoltre vorrei informarla che facendo i dovuti scongiuri e una certa alimentazione posso affermare che ho riacquisito una discreta stabilità intestinale con rari episodi diarroici (anche se è comunque rimasta una certa stipsi per via della mia vita sedentaria aggravata dalla spina bifida) ma diciamo che non mi posso lamentare se non fosse per la troppa aria che mi ritrovo ad avere ogni mattina al risveglio e quindi volevo chiederle se questa situazione è anche tipica del colon irritabile e se esistono soluzioni naturali oltre al carbone vegetale per ridurre il fastidio? so bene che la presenza di aria è comune per il colon irritabile ma volevo sapere se è normale la mattina al risveglio

[#43]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Sì,
quanto descrive è compatibile con il colon irritabile,
la cui terapia è complessa e va personalizzatat.

Gli integratori ed i farmaci a disposizione del medico (possibilmente specialista e competente sul problema) sono numerosi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#44] dopo  
Utente
grazie gentilissimo come sempre .saluti

[#45]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Cordiali Saluti anche a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#46] dopo  
Utente
Salve dottore so che mi sto dilungando un po troppo con questo consulto ma volevo tenerla aggiornata sulla mia situazione.
Da qualche giorno infatti mi capita di accusare gonfiore addominale che arriva a causarmi fastidi di stomaco con eruttazione e ho scariche diarroiche giallognole liquide miste a feci molli accompagnate da mucorrea e ho flatulenza. Le scariche stavolta sono anche notturne e mi provocano risveglio e da quanto so questo non è tipico del colon irritabile e quindi vorrei sapere se questo puo essere eventualmente causato da colon irritabile o da cos'altro.Aggiungo che prendo un farmaco antiepilettico contenente lattosio al quale sono intollerante , potrebbe essere lui a causarmi questi problemi? lo prendo da circa due anni ma non sempre anzi quasi mai mi ha dato problemi diarroici notturni.

[#47] dopo  
Utente
aggiungo che quel farmaco che assumo l ho ritrovato integro nelle feci pochi minuti fa dopo ennesima scarica diarroica e che continuo a perdere peso ovvero altri 4 kg persi nel giro di 3 settimane.le ricordo che sono celiaco, intollerante al lattosio,ho una ipovitaminosi della vitamina D3 e che nelle scariche a volte ho trovato anche frammenti di cibo evidentemente non digerito

[#48]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ha già posto tali quesiti e ricevuto risposta:
https://www.medicitalia.it/consulti/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/418594-mucorrea-e-sangue.html
replica #13 e #14

Riterrei concluso il presente consulto.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#49] dopo  
Utente
va bene la ringrazio per la sua costante disponibilita e cortesia e le invio cordiali saluti

[#50] dopo  
Utente
Buonasera dottor Quatraro spero che mi possa perdonare se le pongo una ultima domanda prima di chiudere definitivamente il consulto: come le ho gia detto i miei sintomi da possibile colon irritabile li accuso da un anno e in questo periodo però ho notato che molto spesso si è verificata emissione di mucorrea e negli ultimi giorni si sono intensificati il gonfiore ,la flatulenza e la aerofagia oltre al fatto che mi sembra che ci sia una maggiore presenza di mucorrea con le feci.
la mia domanda è quindi la seguente: è normale in un colon irritabile avere una grande emissione di muco che tende a ripetersi molto spesso in un arco di tempo cosi lungo?cordiali saluti