x

x

Dolore addominale e diarrea

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve sono una ragazza di 37 anni e da circa 10 anni soffro di diarrea e dolori addominali e sottopeso, ho fatto una marea di analisi e ricoveri vari, naturalmente si sospettava la celiachia o il crohn, quindi ho fatto gastroscopia con biopsie, dove la gastro riporta i villi diradati e quadro per celiachia, mentre la biopsia è negativa, tutto nella norma, ho fatto anche la colon scopia ma niente di rilevante, giusto il colon infiammato, ho fatto l'eco addominale internistica e il gastroenterologo mi ha detto che avevo un colon irritabile, sono andata da diversi gastroenterologhi anche a pagamento in privato ma nessuno sa dirmi da cosa sono dovuti i dolori addominali e la diarrea e il malassorbimento, sono alta 156 e peso 37 chili.
Ho fatto anche tutti gli esami di autoanticorpi per escludere malattie autoimmuni, solo gli ANA sono risultati lievemente positivi.
Ho la glicemia bassa, ho la tiroide autoimmune, intollerante al lattosio e allergica al nickel ma nonostante la dieta continuo a stare male.
Ho spesso afte in bocca, ho notato che sono diminuite da quando evito il pomodoro e sugo.
Ho notato che i dolori e la diarrea peggiorano molto nel periodo mestruale e quello ovulatorio.
Prendo il dicoflor da 60 che mi aiuta un po con la diarrea.
Solo che ultimamente da circa 2 mesi i dolori addominali sono aumentati, ora anche la notte ho dolori, non fortissimi ma un dolore leggero e continuo, dopo i pasti mi peggiora...non so più cosa fare.
Vorrei sapere se facendo una l’entero-RM potrei vedere in più qualcosa che non si è visto con queste analisi...alcuni gastroenterologhi mi avevano consigliato di rifare la gastroscopia visto la discordanza della biopsia, ma io non me la sento di rifarla e volevo sapere se con questo esame si vedono i villi intestinali.
Altro dubbio sarebbe una malattia genetica, visto che ho una sorella gemella che soffre degli stessi sintomi, ma io sia che mia sorella abbiamo fatto una visita genetica al microcitemico di cagliari, Abbiamo una traslocazione genetica tra due cromosomi, ma ci hanno detto che non possono sapere se questo ha creato i nostri problemi intestinali, ci hanno fatto fare qualche esame, fibrosi cistica negativo, x fragile negativo e basta. Siamo portatrici di beta talassemia ma niente di rilevante, abbiamo fatto anche il test dna della celiachia giusto per escluderla definitivamente e era negativo.
Anche se qualche medico continua a dire che bisogna ripeterli, secondo me con esami specifici di celiachia negativi transglutaminasi aga ecc.. ripetuti diverse volte, biopsia negatia e dna negativo la celiachia non la prederei più in considerazione.
Ci sono altre malattie gastrointestinali che provocano malassorbimento?
ci sono nuove analisi che potrei fare?
naturalmente in ospedale ho fatto anche analisi parassitarie delle feci negativa.
4 anni fa ho avuto una bimba, sono partita con 37 chili di peso, e sono arrivata a pesare 52, stavo benissimo, niente diarrea assimilavo tutto,poi partorito è riniziata la diarrea
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Mi sembra che la celiachia si possa escludere definitivamente. Potrebbe comuque avere una ipersensibilità al glutine (Gluten sensitivity). Ha provato un periodo di dieta senza glutine ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Si un mese di dieta senza niente glutine, lo avevo fatto dopo la gastroscopia, il quadro era di celiachia e per le biopsie bisognava attendere un mese, i medici mi avevano detto di iniziare la dieta in quanto erano sicuri che anche le biopsie sarebbero state positive, quindi per un mese ho fatto dieta rigida senza contaminazione di glutine e stavo male comunque, però poi è arrivato l'esito negativo e ho smesso la dieta. Non so è sufficiente un mese per stare bene se si è Gluten sensitivity?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
La gastroscopia andava fatta durante la dieta con glutine (almeno da 30 giorni) e dopo un mese ci dovrebbero essere gli effetti positivi nella GS.


[#4]
dopo
Utente
Utente
Si la gastroscopia è stata fatta senza mai interrompere l'assunzione di glutine, e anche le biopsie fatte lo stesso giorno, dopo aver fatto tutto dovevo attendere l'esito delle biopsie e li che ho iniziato la dieta, ma sia esami sangue che gastro e biopsie sono stati fatti assumendo da sempre glutine.
Quali altre analisi potrei fare?
l’entero-RM potrebbe essere utile?
ci sono altre malattie di malassorbimento simili alla celiachia su cui potrei indagare?

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio