x

x

REFERTO ISTOLOGICO COLONSCOPIA

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno. Scrivo per un veloce consulto. Ho cominciato a sentirmi poco bene ad inizio 2015 quindi circa otto mesi fa. I sintomi più comuni erano flatulenza, coliche, nausea e dissenteria. Il mio medico mi ha prescritto l'esame per l'intolleranza al lattosio che è risultato ampiamente positivo. Non mi è stata prescritta una dieta apposita, mi hanno semplicemente consigliato di evitare quando potevo l'ingestione di alimenti contenenti il lattosio non dando quindi tanto peso alla cosa. Da quel momento ho sicuramente evitato cibi "contaminati" ma non sempre seguo diligentemente la mia "dieta". Verso la primavera i miei sintomi gastrointestinali sono gravemente peggiorati, dai semplici fastidi ho spesso sofferto di forti coliche addominali, soprattutto la notte, la mia costipazione è peggiorata molto ed ho iniziato ad accusare un forte dolore al fianco destro. Il gonfiore addominale è talmente evidente che i familiari pensavano nascondessi una gravidanza. Ho eseguito esami del sangue e sono stati riscontrati i valore di amilasi pancreatica e lipasi più alti rispetto alla norma, rispettivamente 101 e 84 U\L (valori 13-53 e 13-60); in seguito a questo risultato ho eseguito una ecografia dell'addome superiore che non ha dato nessun esito. Ripetuti gli esami del sangue a distanza di qualche settimana l'amilasi è tornata nella norma e la lipasi è scesa a 62 U\L, solamente la proteinca C-reattiva (CPR) evidenziava un valore di 2.43 mg/dl su un range positivo <0.50. L'esame sulla ricerca di sangue occulto negativa e per la ricerca dell'Helicobacter Pylori materiale siero metodo test EIA in chemiluminescenza pari a 6 U/ml quindi negativo se non <9 (nonostante abbiano scritto che sarebbe indicata la ricerca tramite il Breath test, in quanto il test sopraindicato potesse dare false negatività). Considerata la negatività di tutti gli esami mi sono messa il cuore in pace e mi sono adagiata a convivere con i miei disturbi cercando di capire cosa gli alimentasse. Tre settimane fa a seguito di una forte rettorragia mi è stata prescritta una colonscopia di cui riporto i risultati istologici. MATERIALE IN ESAME A) Biopsia ileale (ULTIMA ANSA) 3 prelievi (mucosa di aspetto follicolare); B)C)D) Biopsia colon scendente trasverso e discendente 2 prelievi (mucosa regolare). DIAGNOSI A) tre frammenti di mucosa ileale con marcata iperplasia linfofollicolare B-C-D) Frammenti multipli di mucosa colica nell'ambito della normalità. Non evidenze di malignità. Il mio medico di famiglia sostiene che non ci sia nulla di preoccupante e questo certamente mi solleva, ma non ho ancora capito come evitarmi i fastidiosi disturbi che mi accompagnano quasi ogni giorno, in primis il dolore\fastidio localizzato sotto la costola e fianco destro. Se puo' servire a titolo informativo assumo la pillola Klaira, che ho potuto notare contiene lattosio. Ringrazio anticipatamente per l'aiuto che possiate fornirmi. Cari saluti
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Cara utente
è assai verosimile che lei soffra di meteorismo da colon irritabile.
Concordo con il suo medico di famiglia.
Se riterrà potrebbe esserle utile affidarsi ad un gastroenterologo.

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Quindi una Colonscopia del tutto negativa....


Mi concentrerei sul problema intolleranze alimentari e/o su una eventuale SIBO, Sindrome da sovracrescita batterica intestinale.


Per una corretta alimentazione nel suo caso ecco un articolo di riferimento:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

L'allergia alimentare è una reazione eccessiva e immediata scatenata dal sistema immunitario verso un alimento: come si manifestano e quali sono i cibi responsabili.

Leggi tutto