Utente
Circa 3 anni fa mi è stato trovata una calcolosi biliare con un calcolo alla colecisti di circa 1cm, si è resa necessaria l'ecografia (nella quale fu riscontrata anche steatosi epatica) in quanto avvisavo dolori sternali e retrosternali che si diffondevano alla schiena ed alle braccia, il problema si è ripresentato molteplici volte nel corso del tempo peggiorando gradualmente con sintomi come: Bocca amara e sensazione metallica in bocca, eruttazioni e rigurgiti, cattiva digestione ecc.
Circa 2 anni fa ho fatto una Gastroscopia pensando si trattasse di problemi gastrici ma senza alcun esito negativo, era comunque già da 1 anno che prendevo Lucen da 40 tutte le mattine prescritto dal gastroenterologo, a questo fu aggiunto Spasmomen somatico da 40, deursil 450 e levopraid che ho preso fino ad oggi tutti i giorni. Cominciai a soffrire anche di stitichezza (andavo in bagno ogni 3 / 4 giorni ma mai diarrea) con il tempo ho cominciato ad avvertire un dolore sternale al tatto e forti dolori al petto associabili all'alimentazione (di solito passano dopo pranzo per poi ritornare a stomaco vuoto), fino alla comparsa di noduli e ulcerazioni sottopelle molto evidenti al tatto.
Circa un anno e mezzo fa (Luglio 2014) ho avuto una forte gastoenterite con febbre a 38/39 per circa una settimana, il medico mi consiglia di ripetere analisi ed ecografie, dalle analisi si evince un indice di calprotectina a 145 ma il gastroenterologo mi consiglia di prendere dei fermenti lattici e aspettare la guarigione, a gennaio 2015 nuovamente febbre a 39 e diarrea , a marzo 2015 nuovamente gli stessi problemi ma con febbre alta che è durata oltre 10 giorni nei quali ho fatto largo consumo di Tachipirina, una volta passata la febbre ho cominciato a soffrire di dolore ai genitali ed alle gambe accompagnati da sudorazioni notturne senza febbre copiose ed abbondanti, la cosa mi ha preoccupato notevolmente e mi sono attivato nel fare tutte le tipologie di analisi possibili (purtroppo tranne la calprotectina), dalle quali non è risultato nulla, intanto le sudorazioni persistevano e decisi di consultare un Ematologo ed un Cardiologo, esami tutti negativi. Le sudorazioni ed il dolore genitale ed alle gambe si risolsero da soli in circa 30gg (eravamo a Luglio 2015).
A metà ottobre 2015 si ripresenta il dolore genitale, stavolta oltre che accompagnato da dolore alle gambe mi dava un dolore al basso ventre e stando troppo in piedi mi procurava dolore alle anche ed interno coscia, avevo inoltre dolori sporadici alle articolazioni delle ginocchia e piedi. Di nuovo analisi e la visita presso diversi specialisti, il mio medico pensava fosse prostatite ma dopo un ciclo di antibiotici il dolore non si è risolto, un'altro medico ha diagnosticato pubalgia e mi prescrisse Aulin due volte al giorno ma alle prime 3 bustine cominciarono nuovamente i problemi intestinali (stavolta senza febbre), forte stipsi, diarrea, dolori addominali, senzazione di pesantezza, eruttazioni, dolori alla schiena, digeribilità talmente ridotta da farmi perdere 12kg in un mese (la sera non digerivo più niente), gorgoglii e dolori in vari punti della pancia, dolori di pancia a prima mattina (raramente piccole coliche) e a questo si è associato anche nuovamente il problema dei bruciori al petto ed allo sterno, questa volta fortissimi soprattutto di notte e dolorosi al tatto, in oltre ricomincio a sudare copiosamente di notte con disturbi del sonno e dolori ovunque ma soprattutto al pube e basso ventre.
Sembra sia cambiato l'odore delle urine da qualche tempo, Dalle analisi risultava tutto nella norma, niente sangue nelle feci, Ves ok, Proteina C Reattiva a 0,5 tranne che la calprotectina questa volta a 250, continuo ad avere bocca amara, minzione frequente e dolori ovunque.
Il calcolo alla colecisti è ancora là, sempre di circa 1cm piantato all'ingresso del follicolo del pancreas, la bile è piena di liquido denso.
Sono in attesa di una colonscopia ma vorrei avere un vostro parere, giusto per essere tranquillizzato.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
La Colonscopia non le dirà nulla.....Ha escluso una celiachia o una sensibilità al glutine ?



Cordialmente




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la pronta risposta dottore.
A maggio feci le analisi per escludere la celiachia e intolleranza al glutine, risultarono negativi, in oltre tra gli esami fatti a Maggio (dopo la forte gastroenterite) feci dei marker come la CA15-3 che uscì 24,5 su 25, quest'ultima volta non l'ho ripetuta, aggiungo che attualmente dopo la defecazione ho nausea e mal di pancia.
Il sangue occulto nelle feci l'ho fatto una sola volta su un solo campione ma non vedo sangue se non un'evidente cambiamento della loro forma (più piccole, caprine e ricoperte di muco), il dolore pelvico ora è peggiorato, prima era più spesso centrato verso destra, adesso e quasi sempre bilaterale, di notte l'infiammazione aumenta notevolmente mentre quando si sono presentati i fastidi la notte sembrava migliorasse, comunque al mattino i sintomi una volta alzato dal letto migliorano ma camminando troppo ricominciano i dolori, ho notato anche miglioramenti dopo la defecazione, il peso e dolore in zona pubica si alleggerisce di parecchio per un pò.
Ho dimenticato di aggiungere che sono microcidemico.
Quello che mi preoccupa è la calprotectina a 250, gradirei un suo parere, mi perdoni se il quadro clinico che le ho descritto è piuttosto frammentario ma ho cercato di dare più informazioni possibile.
cordialmente.
Alessandro

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta di un quadro di colon irritabile (feci caprine con muco, sintomi che migliorano con la defecazione). La calprotectina non ha un valore patologico a che se é fuori range.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie di cuore Dottore, ieri pomeriggio ho cominciato ad avere delle coliche addominali di intensità molto forte, la cosa strana è che fino ad oggi quando avevo le coliche (raramente) perveniva stimolo a defecare e dopo l'evacuazione con diarrea stavo meglio, ieri invece le coliche mi sono venute senza nessuno stimolo, circa 10 minuti dopo aver preso una pastiglia a base di carbone vegetale, e fermenti lattici (colonir) , i dolori erano così forti che ho dovuto recarmi al pronto soccorso dove mi hanno fatto una flebo di spasmex e toradol (le coliche sono durate dalle 19 alle 23), mi hanno fatto in oltre rx ed eco, buone ma la troppa aria non metteva bene in evidenza alcuni organi come il pancreas, stamattina stavo meglio e sono persino andato in bagno con feci formate ma non dure e senza sforzo, comunque oggi sono stato male tutta la giornata, mancano 4 giorni alla colonscopia (che faccio per la prima volta) e ho iniziato una dieta senza pasta, frutta e verdure ma non sono riuscito a mangiare quasi niente, appena butto giù qualcosa mi sento un gonfiore addominale insopportabile, la bocca in fiamme, dolore al petto, ed ho forti eruttazioni oltre a dolori ovunque, stasera ho mangiato del merluzzo lesso ed ho evitato di sedermi subito sul divano pensando di aiutare la digestione ma temo che la digestione sia completamente compromessa, spero stanotte non mi tornino le coliche senza stimoli, nel pomeriggio ho fatto anche una lunga passeggiata sperando mi fosse di aiuto ma dopo un pò ricominciano a farmi male le anche, i genitali e il basso addome, ho solo 43 anni, mi sento ridotto malissimo, sono un'imprenditore e faccio una vita molto sedentaria e piena di stress, in oltre ho sempre approfittato di cibi grassi, birra ecc. fino a 40 giorni fa ero anche sovrappeso (103kg x 180h) ora sono 89kg, la cosa strana è che le sudorazioni notturne non credo siano una manifestazione ansiosa perchè anche se può sembrare il contrario non sono ipocondriaco, sono solo stanco di girare senza trovare una risposta al mio malessere. Se ha qualche consiglio che possa migliorare la mia condizione è ben accetto, sono anche stanco di prendere medicine, spasmomen, lucen, eutirox, deursil, levopraid....ormai la mia vita è legata a pastiglie da quasi tre anni e non so come uscirne.
Grazie ancora Dottore.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Seguirei una dieta a "prova"di meteorismo:



https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore, ho giusto ancora un paio di domande: da quando sono ricomparsi i problemi intestinali ho avuto un calo totale di voce, forte raucedine e voce bassa senza miglioramenti, secondo lei è riconducibile agli acidi gastrici (ho solo eruttazioni senza reflusso, ma bocca sempre amara) oppure al rapido dimagrimento? Inoltre le volevo chiedere se è possibile che un'infiammazione al colon possa essere la causa dei miei problemi al pavimento pelvico, ai genitali e peggioramento con dolori ad anche e interno coscia quando cammino o sto troppo in piedi e se magari il problema può regredire con l'estinsione dell'infiammazione, pensa sia anche necessaria una gastroscopia? (l'ultima l'ho fatta due anni fa).
Cordialmente:
Alessandro

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Un reflusso alto puó comportare raucedine, ed i problemi al colon non hanno responsabilità sul pavimento pelvico....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it