Utente 209XXX
Ho 72 anni. Sono ormai anni che soffro a periodi alterni di dolori persistenti al basso ventre, minzioni frequenti tutte le notti (3/4volte), bruciore molte volte dopo aver urinato alla punta del glande. Sono stato operato alla prostata (turp) 8 anni fa perchè pensavo di eliminare questi fastidi, anche se a pensarci intuivo che l'urologo che mi operò non era molto convinto dell'intervento. Faccio presente che l'urinocoltura che faccio di frequente risulta sempre negativa. La gastroscopia riporta una forma di gastrite; la colonscopia riporta la formazione di numerosi diverticoli. Dopo aver mangiato avverto spesse volte una pesantezza di stomaco ed un gonfiore. Tendenzialmente sono stitico, anche se vado nel bagno tutte le mattine. Come farmaco prendo omeprazen tutte le mattine e di tanto in tanto, tre/quatttro volte all'anno un ciclo di 6 giorni di rifaximina.
Sono abbastanza sfiduciato perchè penso che ormai devo convivere con questi fastidiosi disturbi senza possibilità di poterli eliminare.
Sarei infinitamente grato se potessi avere qualche consiglio in merito. Ringrazio vivamente di un cortese riscontro. Enzo

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non capisco il titolo.....
Cosa c'entra il pavimento pelvico?
I dolori addominali bassi possono essere legati alla presenza dei diverticoli.
il fastidio durante la minzione non è legato all'apparato digerente ma potrebbe essere collegato ad una prostatite.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 209XXX

Egregio dottore, La ringrazio della sollecita cortese risposta. Ho dimenticato prima nella mia domanda di dirvi che da alcuni giorni il dolore dal basso ventre dopo qualche ora scompare e compare immediatamente nella parte alta dell'addome sotto lo sterno. Questo fenomeno si sta ripetendo più volte e non so cosa pensare. Può darmi qualche consiglio. Grazie.
P. S. Prima ho parlato di dolore pelvico nell'intestazione perché a volte penso che possa esserci un'interferenza fra il problema intestinale e quello urologico: l'infiammazione dei diverticoli che possa influire sulla prostata.

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Faccia una visita gastroenterologica.
A distanza non si possono fare diagnosi sulla base di quanto ci ha riportato.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia