Utente
Salve a tutti i Medici, è possibile che dopo l'assunzione di un antibiotico per 6gg abbia dei forti dolori lombari, addominali e ai fianchi con la presenza di molta aria e nausea anche a distanza di qualche giorno?
I dolori a volte sono anche forti che mi danno difficoltà a stare in piedi e altre volte spariscono.
Sto assumendo vsl3 come probiotico.
L'antibiotico in questione è il macladin per una tonsillite ma, ogni volta che ho dovuto prenderne uno, molto raramente perchè conosco i fastidi che mi danno, di altre classi (amoxicillina, levofloxacina etc) per altre infezioni, è un incubo simile.
C'è qualche soluzione a questo problema?
Oppure c'è qualche classe di antibiotici più tollerata a livello gastrointestinale?
Grazie anticipatamente per le risposte.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Evidentemente ha una certa intolleranza a tale molecola e ci sono alternative che sarà il suo medico a indicarle in base alla patologia di base.


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottor Cosentino per la risposta,
vorrei sapere se secondo Lei esistono molecole generalmente tollerate meglio di altre(compatibilmente con la patologia da trattare valutata nel singolo caso) oppure, quale probiotico poter abbinare per ridurre al minimo gli effetti collaterali?

Cordiali saluti!

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Esistono certamente le molecole, mentre non ci sono probiotici specifici
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Potrebbe farmi esempi di molecole meno problematiche a livello intestinale (ovviamente indipendentemente dall'infezione da curare)?
Grazie, cordiali saluti!

[#5] dopo  
Utente
Ok Dottore immagino che non si possano consigliare farmaci su questo sito però vorrei porre un altro quesito:
Questa infiammazione intestinale causata dall'antibiotico non mi passava con dolori addominali, ai fianchi e lombari e, defecando ho trovato sangue rosso vivo mischiato a feci, mi sono quindi rivolto al mio gastroenterologo il quale dopo aver visto le analisi sangue e urine nel complesso buone, mi ha prescritto una terapia a base di: vsl3 ; dicoflor 60 e pentacol 400 (4 compresse al dì) x 2 settimane.
Secondo Lei è normale che un antibiotico causi un infiammazione tale da portare sangue nelle feci?
Grazie anticipatamente per la risposta,
Cordiali saluti!

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si, è normale. Ci possono essere coliti emorragiche d'antibiotico.


Buon anno
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente
Dopo due settimane di terapia i sintomi sono spariti.
Spero, se avrò in futuro bisogno di un antibiotico, non mi dia il solito effetto collaterale.
Per ora La saluto e ringrazio.
Cordiali saluti.

[#8]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Auguroni.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#9] dopo  
Utente
Buonasera Dottore, vorrei farLe una domanda sull' helicobacter.
Si può trovare in tutti i cibi?
Si possono infettare i cibi con le mani sporche di chi lo maneggia come ad esempio nei negozi di alimentari o bar?
Grazie cordiali saluti.

[#10]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#11] dopo  
Utente
Grazie per la risposta Dott. Cosentino ma scusi, non si trasmette anche con poca igiene nella manipolazione dei cibi?

[#12]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Difficile, il batterio vive poco nell'ambiente esterno
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#13] dopo  
Utente
Però può essere presente nella saliva? Quindi basterebbe che una persona portatrice si tocca la bocca e poi tocca il cibo questo diventa "hp positivo"?
Scusi se insisto sull'helicobacter ma non capisco bene il meccanismo di contagio e vedendo come spesso viene manipolato il cibo in tanti negozi di generi alimentari c'é da stare tranquilli?
Grazie

[#14] dopo  
Utente
Buongiorno dott. Cosentino,
Vorrei chiederLe un consulto:

Da qualche giorno ho dolore saltuario al centro del petto, senso di costrizione alla gola, frequenti eruttazioni con sapore "strano" in bocca.
Non ho evidente acido in bocca.

Molto probabilmente é riconducibile al reflusso gastroesofageo che già tre anni fa, ne ho sofferto, curato con "pariet e motilex" per 8 settimane.

Ora, i quesiti sono:
1) Gastrite e reflusso sono la stessa cosa?
2) Mi conviene iniziare con qualche antiacido naturale o farmaci da banco per qualche giorno (tipo carbonato di calcio, bicarbonato di potassio e alginato di sodio)?
3) Conviene comunque seguire la terapia con ipp e procinetico menzionata sopra ?

La ringrazio anticipatamente per la risposta,
Cordiali saluti.