Utente 529XXX
Buon pomeriggio, e da circa dieci anni che soffro di diarrea. Qualsiasi cosa mangiavo andavo subito in bagno, poi ho fatto il test di intolleranza al lattosio dove sono risultata positiva. Dopo aver fatto una dieta priva di lattosio continuavo a stare male ed ho fatto sia le analisi per la celiachia (negativo) che il patch test per il nichel risultato positivo(++++). E da circa tre anni che faccio una dieta priva di lattosio e nichel solo che continuo sempre a stare male ho sempre diarrea. Sono stata dal gastroenterologo e mi ha consigliato di fare l'ileocolonscopia. L'esito: L'introduzione è agevole e non suscita dolore.Toilette intestinale ottimale. L'esame viene condotto fino al cieco con visualizzazione dell'ostio appendicolare e piccolo orifizio diverticolare; per cia retrograda si osservano circa 10cm. di ileo,ove si osservano alcune lesioni afotidi(max2-3mm)conm fibrina e spots di congestione della mucosa,come da probabile malattia di crhon.I tratti colici esplorati non presentano alterazioni localizzate e/o diffuse della mucosa,eccetto singolo piccolo orifizio diverticolare del sigma senza segni di flogosi.Retto ben distensibile rivestito da mucosa rosea con rete vasale sottomucosa ben visibile. Si praticano biopsie multiple per tipizzazione istologica nell'ileo ,colon ascendente,trasverso,discendente,sigma e retto. Istologico:A)Lembi di mucosa dell'ileo con villi ben rappresentati ,marcato e diffuso infiltrato infiammatorio linfoplasmacellulare e granulocitario nella tonaca propria con totale scomparsa delle foveole ghiandolari.B-C-D-E-F)Lembi di mucosa colica con edema e scarso infiltrato linfoplasmacellulare nella tonaca propria .Il reperto morfologico compatibile con malattia di crhon localizzata nella mucosa dell'ileo.Esito entero rm con mezzo di contrasto:La distensione delle anse intestinali è stata buona , con regolare ed omogenea motilità del piccolo intestino,nelle sequenze cine. In atto non si riconoscono alterazioni parietali di rilievo,né alterazioni a carico da mesi o dei vasi di pertinenza del piccolo intestino. Non significative linfoadenomegalie. Non versamento libero in addome. Cisti corticale mesorenale destra di circa9mm. Milza ai limiti superiore della normacon dl di circa 12,5cm. Non ulteriori alterazioni in rilievo.Si riconosce nel contesto del lume cecale struttura ovalariforme ipointnesa in T2 ed iperintensa in T1 inerte di 9x7mm(pasticca?detrito?). Conclusione: Esame negativo per localizzazione di morbo di crhon. Vorrei sapere se effettivamente ho il morbo di crhon, i sintomi che ho fanno pensare a questo. Sono confusa dall'esito della entero rm . Grazie. Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Natale Sacca'

20% attività
20% attualità
8% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2018
Nel suo caso è molto difficile confermare o escludere il Crohn, ancor di più per chi, come me, non ha di fronte il paziente ma solo risultati di accertamenti. Quindi il mio consiglio è di consultare un gastroenterologo nella sua città. In via meramente accademica potrebbe iniziare una terapia con budesonide che agisce a livello dell’ileo e valutare la risposta alla terapia. Ma il caso deve essere gestito da un gastroenterologo personalmente e giammai via internet
Dr. natale sacca

[#2] dopo  
Utente 529XXX

Buonasera dottore, grazie per il suo consulto lunedì andrò dal gastroenterologo solo che il radiologo mi diceva che queste ulcere che ho nell'ileo sono dovute alle allergie. Mi ha messo in confusione. Ho perso più di otto chili in quattro mesi ed ho dolori fortissimi nella parte destra all'addome e forti dolori all'ano. Spero di risolvere al più presto. Ancora grazie. Buona serata.

[#3]  
Dr. Natale Sacca'

20% attività
20% attualità
8% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2018
Buona serata a lei
Dr. natale sacca