Utente 517XXX
Buongiorno, ho 37 anni e da qualche tempo soffro di diarrea.
In passato ho spesso avuto questa problematica, soprattutto mi capitava (e mi capita anche recentemente), di dovere letteralmente correre in bagno dopo l’assunzione di pasti più abbondanti o cibi particolari. Mi capita a volte di dover trattenere e poi liberarmi con urgenza e in modo propulsivo: questa situazione mi porta a vedere piccole perdite di sangue su carta igienica.
Nel 2012, in seguito ad alcuni di questi eventi ho eseguito colonscopia, del tutto negativa eccetto per esiti emorroidali per i quali non ho fatto nulla perché erano molto, ma molto sporadici.
Negli ultimi mesi ho avuto un periodo di forte stress per varie situazioni famigliari e lavorative e purtroppo ho avuto nuovamente spesso diarrea, che si é risolta con l’assunzione di fermenti. Durante le vacanze e nell’ultimo mese, la situazione sembrava nettamente migliorata, ma ho avuto un ulteriore attacco in seguito all’assunzione di barbabietole, dopo il quale sono dovuta correre letteralmente in bagno. Purtroppo il colore delle stesse é fuorviante, ma credo di aver perso del sangue (ciò accadeva più o meno di due settimane fa).
Negli ultimi giorni, al rientro dalle vacanze e in concomitanza di una situazione emotiva particolare, una sera mi si è bloccata la digestione (avevo mangiato broccoli) e ho avuto crampi notturni e diarrea, che ho tutt’oggi, anche se va meglio.
Stamattina in farmacia ho comperato i fermenti lattici e un test per valutare il sangue occulto nelle feci (attualmente non visualizzo sangue). Il test é risultato positivo purtroppo è sono corsa dal medico che mi ha prescritto la colonscopia che farò il 3 settembre.
Ora mi chiedo, sebbene siano passati 7 anni, é possibile aver sviluppato un cancro al colon se fino a sette anni fa non c’era neppure un polipo? So che hanno in teoria una formazione lunga.
Sono molto preoccupata perché ora non vedo sangue, ho diarrea, abbastanza chiara, e questo test é risultato positivo.
Inoltre premendo la pancia sento un po’ di dolore.
Granché a chi risponderà.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Assolutamente non penso al cancro o ad un polipo sanguinante. Sono anche critico sulla Colonscopia indicata.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 517XXX

Grazie Dottore per avermi risposto così celermente. Oggi con dieta restrittiva (riso bianco) anche la diarrea si é del tutto placata, anche se permane un leggero fastidio da irritazione/ infiammazione a livello rettale. I crampi che ho avuto negli ultimi due giorni sono spariti.
Approfitto ancora un attimo della Sua cortesia per chiederle se questi autotest che si vengono in farmacia (che credo abbastanza affidali perché indicano comunque un sanguinamento) andrebbero a limite fatti lontano da episodi diarroici o di colon irritato o se é la stessa cosa.
In ogni caso mi sottoporrò a colonscopia, sperando che non ci sia nulla di importante per rasserenarmi, e poi nell’eventualità a visita Proctologica che mi é stata prescritta.
Grazie ancora per l’aiuto.
Buona serata

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
È corretto fare prima la vista proctologica.....
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 517XXX

Buongiorno Dottore,
Infine questa mattina, anche al seguito del ripresentarsi della diarrea e avendo visto perdite di sangue sulla carta igienica, ho eseguito la colonscopia.

Motivo dell’esame : diarrea
Il referto:
Si risale con lo strumento fino all’ileo checdi esplora per circa 5cm, che appare nella norma (biopsie/1).
Buone condizioni di pulizia intestinale (Boston score 2-3-3=complessivo 8)
Cieco ampio, mucosa integra; valvola i-c di aspetto abituale.
A 10 cm dal margine anale si rimuove polipo sessile di circa 4 mm con andata freddo, chiusura della base con due clip (campione 6)
Non lesioni nei restanti tratti esplorati. Tutti i tratti esplorati appaiono regolarmente canalizzati ed austrati; trama vascolare conservata. Canale amale con presenza di emorroidi congeste.

Si eseguono a completamento biopsie al colon ascendente/trasverso (2), discendente (3), sigma (4) e retto (5)

Durante l’esame mi sono un po’ allarmata per le biopsie. Mi é stato tuttavia spiegato che in questo modo é possibile valutare la causa della diarrea ricorrente (accennava a colite microscopica o cose così).
Nella mia ignoranza la parola biopsia indirizza subito ad altro.
Stessa cosa per il polipo, attendo l’esito con ansia (in questo caso mi é stato detto di stare tranquilla considerato che si trattava di un solo polipo di dimensioni minime)

Cosa ne pensa ?
Grazie per il Suo supporto
Buona giornata

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Polipo tranquillo e biopsie per valutare una eventuale colite microscopica. In pratica, solo emorroidi.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 517XXX

Grazie dottore per il supporto e pronta risposta.
Le auguro buona giornata e buon lavoro.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Buona giornata anche a lei.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente 517XXX

Gentile Dottore,
La ricontatto in quando ho l’esito della colonscopia :

Notizie clinico-anamnestiche
Diarrea. Per esclusione di colite microscopica Polipo sessile di 4 mm del retto
Sede del prelievo
1. ILEO - Digerente - Biopsia endoscopica (sedi multiple) 2. COLON DESTRO ASCENDENTE - TRASVERSO
3. COLON SINISTRO DISCENDENTE
4. COLON SIGMOIDEO
5. RETTO 6. RETTO
Descrizione macroscopica
1. 2 frammenti di cm 0,3 di massima dimensione pervenuti staccati da cartina.
Materiale pervenuto fissato in formalina. Materiale incluso in toto; si allestisce 1 inclusione. (FB/ai-03/09/2019)
2. 4 frammenti di cm 0,7 di massima dimensione pervenuti staccati da cartina.
Materiale pervenuto fissato in formalina. Materiale incluso in toto; si allestisce 1 inclusione. (FB/ai-03/09/2019)
3. 1 frammento di cm 0,2 di massima dimensione pervenuto staccato da cartina.
Materiale pervenuto fissato in formalina. Materiale incluso in toto; si allestisce 1 inclusione. (FB/ai-03/09/2019)
4. 2 frammenti di cm 0,5 di massima dimensione pervenuti staccati da cartina.
Materiale pervenuto fissato in formalina. Materiale incluso in toto; si allestisce 1 inclusione. (FB/ai-03/09/2019)
5. 2 frammenti di cm 0,7 di massima dimensione pervenuti staccati da cartina.
Materiale pervenuto fissato in formalina. Materiale incluso in toto; si allestisce 1 inclusione. (FB/ai-03/09/2019)
6. 1 frammento di cm 0,3 di massima dimensione pervenuto staccato da cartina.
Materiale pervenuto fissato in formalina. Materiale incluso in toto; si allestisce 1 inclusione. (FB/ai-03/09/2019)
Descrizione microscopica
1. Mucosa ileale ad architettura conservata, normale rappresentazione dei villi, minimo incremento
dell'infiltrato infiammatorio cronico nella lamina propria; reperto negativo per displasia.
2. Mucosa del grosso intestino ad architettura conservata, assenza di mucodeplezione; lieve incremento
dell'infiltrato infiammatorio cronico nella lamina propria; reperto negativo per displasia.
3. Mucosa del grosso intestino ad architettura conservata, assenza di mucodeplezione; lieve incremento
dell'infiltrato infiammatorio cronico nella lamina propria con singolo aggregato linfatico a morfologia
regolare; reperto negativo per displasia.
4. 5. Mucosa del grosso intestino ad architettura conservata, assenza di mucodeplezione; modesto
incremento dell'infiltrato infiammatorio cronico nella lamina propria; reperto negativo per displasia. 6. Vedi Diagnosi.
Diagnosi istologica
1. 2.3. 4. 5. Reperto infiammatorio reattivo. T-58600 G-A497 M-43000
T-59420
T-59460
T-59470
T-59600
6. Adenoma tubulare con displasia a basso grado dell'epitelio.
T-59600 M-82110 M-67032

Cosa devo fare ?
L’adenoma tubolare mi impensierisce molto.
Grazie

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Tutto negativo e l'adenoma tubulare è il più benigno dei polipi
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente 517XXX

La ringrazio Dottore per la sua pronta e velocissima risposta.
Buona giornata

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla, si figuri
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it