Utente
Gentili dottori, volevo se possibile un vostro parere e aiuto.

Ho 27 anni, ahimè sono abbastanza sovrappeso e da quando c'è questa pandemia la vita è sempre più sedentaria.
Ho sempre avuto problemi di stomaco dall'infanzia.
Sempre dovuti alla produzione di acidi nel mio stomaco.
Verso novembre ho cominciato ad avere sintomi all'addome alto sinistro.
Delle fitte che andavano e venivano e in generale dolori addominali diffusi, soprattutto la sera.
Visita medica, ecografia addominale e analisi del sangue non hanno rilevato nulla se non una sindrome da colon irritabile e un po' di anemia (che ho sempre avuto però, come anche mia madre e mia sorella forse per il ciclo abbondante).
Cerco di mangiare meglio di fare attenzione e i sintomi si sono attenuati molto.
Da una settimana, sono cominciati i problemi gastrici.
Reflusso.
Dolore tra le scapole e al torace.
Dormo seduta per non esacerbare la risalita di reflusso.
Dolore all'altezza del diaframma e gonfiore addominale a livello dello stomaco.
A volte nausea, inappetenza.
Bruciori.
Notti insonni, poca energia.
Peso immenso subito dopo aver mangiato, anche oggi che ho mangiato del semplice riso con carciofi e basta.
Avendo avuto uno shock anafilattico in passato, sono poco propensa all'uso di medicine in eccesso.
Prendo un gaviscon ogni tanto.
La mia dottoressa mi ha detto di prenderlo dopo i pasti che prima di dormire e da oggi comincio.
Cosa potrebbe essere.
E cosa posso fare per stare meglio.
Vi ringrazio in anticipo.
(PS, sto evitando tutti i trigger alimentari, unica cosa che purtroppo permane è l'ansia.
Non fumo e sono astemia.
)

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
D' accordo sulla terapia. Se non sarà sufficiente, dovrà comunicarlo alla sua dottoressa, per una eventuale aggiunta di qualche farmaco chiamato IPP.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Prima di tutto la ringrazio per la celere risposta. Per quanto riguarda il mangiare, anche poco cibo semplice mi crea molto fastidio. Una grave pesantezza che dura ore e ore e ore ...trovi un po' di pace solo quando riesco a prendere sonno. Secondo il suo parere tutto questo può essere frutto del semplice reflusso/gastrite o può esserci altro. Scusi ancora il disturbo e buona giornata.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
No, non c' è altro. Si tratta di reflusso e - probabilmente - di una certa difficoltà a digerire. Ma poiché dovrebbe perdere qualche chilo, è meglio non migliorare troppo la sua digestione, faccia pasti piccoli e facilmente digeribili.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Grazie dottore. Davvero molto gentile. Le auguro una buona serata.

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prego
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottore, riapro il consulto per farle una domanda. Dopo una settimana di riopan a pranzo e a cena, ho cominciato a stare meglio e, forse scioccamente, ho smesso di assumerlo in quanto nella mia ignoranza, penso che prendere medicinali a lungo termine non serva quando i sintomi sono passati. È passata una settimana con quasi nessun fastidio e da ieri sera i sintomi sono tornati. Bruciore di stomaco, lieve tachicardia se faccio movimenti più impegnativi, Rosita di acido e persino rigurgito fino alla bocca. Le chiedo allora, è il caso che continui con il riopan? Per quanto tempo posso assumerlo consecutivamente con la posologia di due volte al giorno? Può creare problemi nell'uso a lungo termine? La ringrazio per la sua gentilezza.

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Non lo sospenda. Non è un vero farmaco. Può farne l' uso che vuole.
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Grazie per la disponibilità. Buona giornata Professor Tittobello.

[#9]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Grazie, ci risentiremo.
Prof. alberto tittobello

[#10] dopo  
Utente
Dottore, ancora buongiorno, spero di non abusare della sua pazienza ma mi è difficile andare dal medico a causa di lunghe attese dovute alle norme COVID. Da quando ci siamo consultati ho ripreso regolarmente la terapia con riopan. Il miglioramento è stato lieve ma accetto comunque e sovente pesantezza, bruciore, fastidio all'altezza dello stomaco, a prescindere se mangio o meno. La sera si riacutizza maggiormente ma non sono esente durante il giorno. Seguo sempre accorgimenti alimentari Ho preso appuntamento con la mia dottoressa ma non so fra quanto mi dirà di andare. Cosa mi consiglia? Cosa potrebbe essere. Un suo consiglio e parere potrebbe aiutare a dissipare l'ansia che di certo bene non fa. Detto ciò grazie ancora e buona giornata.

[#11]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Posso solo dirle di proseguire così fino alla visita della sua dottoressa. Solo lei è autorizzata a prescriverle qualche altro farmaco, se serve.
Prof. alberto tittobello

[#12] dopo  
Utente
Grazie gentile dottor Tittobello. Buona giornata.

[#13] dopo  
Utente
Buonasera gentile dottore. Le scrivo per aggiornarla sulla situazione. Da 5 giorni assumo ulcezol al mattino un ora prima dei pasti sotto consiglio della dottoressa. Riopan sospeso in quanto non mi dava alcun beneficio. I primi tre giorni ho sentito grande beneficio. Avevo riacquisto un migliore appetito e non avvertivo il solito bruciore alla bocca dello stomaco. Da ieri, sempre assumendo ulcezol e seguendo un alimentazione leggera senza trigger, il bruciore è tornato. Senza rigurgito, solo qualche faticosa eruttazione. Pirosi a livello della bocca dello stomaco appunto, sensazione di bruciore alla lingua, bocca asciutta e voce leggermente afona con raucedine nonostante non senta reflusso all'altezza dell'esofago ( non ho nenahce
episodi di tachicardia e palpitazioni che di solito accompagnavano i miei stati di malessere gastrici ).Dormoo sempre serenamente nonostante mi corichi con i sintomi che poi ripartono dopo i pasti, nel caso di ieri mattina, una semplice banana e un po' di latte di soia. Cosa mi consiglia? Su che problema dovrei orientarmi? Grazie della pazienza e buona serata.

[#14]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Segua i consigli della sua dottoressa. Potrebbe aggiungere - la sera prima di andare a letto - una dose di un altro antiacido, a base di alginato e bicarbonato.
Prof. alberto tittobello

[#15] dopo  
Utente
Grazie dottore. Se con alginato+ bicarbonato intende qualcosa come gaviscon ho già provato, con nessun miglioramento dei sintomi. Poi non so se lei si riferisce ad altro. Grazie per questi consulti gratuiti e sempre gentili.

[#16]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, prosegua con la stessa terapia. E' la più efficace.
Prof. alberto tittobello