Reflusso biliare

Buongiorno,

Oggi ho fatto una gastroscopia e l'esito finale è stato quello di reflusso biliare ed ernia iatale (il referto parlava di lago di bile nello stomaco).

A novembre dello scorso anno ho subito una colecistectomia, seppur in assenza di calcoli, nella colangio RM era risultata un'assenza di segnale compatibile con sludge e quindi il chirurgo mi disse che era preferibile toglierla (esame istologico: colecistite cronica di grado moderato con focolai di adenomiosi).

È normale avere reflusso biliare a distanza di sei mesi dall'intervento?

La cosa mi causa diversi fastidi, tra cui tosse stizzosa e sensazione di muco alla gola (l'otorino ha rilevato edema delle aritenoidi).

Comincio a dubitare dei benefici della colecistectomia.
Forse avrei fatto meglio a non toglierla.

Potreste darmi un parere?

Grazie
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 939 12
Il reflusso biliare ci può stare.
Proverei terapia con acido ursodesossicolico e procinetici.
Ne parli con il curante.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
L'acido ursodesossilico l'ho fatto per tre mesi prima di operarmi senza alcun beneficio.
Adesso il medico mi ha prescritto pantorc 20 tutte le mattine per tre settimane e poi a giorni alterni per altre tre settimane. In più mi ha prescritto il Neocarvi a pranzo e cena.
Che ne pensa?
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 939 12
L'acido ursodesossicolico lo deve fare adesso che non ha più la colecisti.
La terapia riportata non ha alcun effetto sul reflusso biliare.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ma lei pensa che si sia potuta formare della sabbia dopo l'intervento?
Perché un mese fa ho effettuato ecoaddome completo e il medico mi ha detto di nn aver ravvisato nulla e che anzi il post intervento era tutto ok.
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 939 12
La sabbia non c'entra nulla.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6]
dopo
Utente
Utente
Va bene. Mi potrebbe spiegare nel dettaglio a cosa serve l'acido ursodesossilico? Aiuta la bile a non entrare nello stomaco?
Lei conviene con me, sulla inutilità di avere tolto la colecisti?
[#7]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 939 12
Serve a rendere la bile più "scorrevole" e meno "aggressiva".
Non posso giudicare sull'asportazione della colecisti perché non ho elementi.
In linea di massima non si asporta se non c'è stata almeno una colica però dipende dai casi.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8]
dopo
Utente
Utente
Avevo avuto un episodio importante di dolore (con i valori di bilirubina e transaminasi alterate) a seguito del quale avevo effettuato terapia con deursil per tre mesi, alla fine dei quali i dolori si sono ripresentati.
Ma potrebbe trattarsi anche di dolori dovuti all'ernia iatale di cui soffro e per nulla collegabili alla colecisti.
Lei che ne pensa?
Si tende troppo ad effettuare questi interventi forse.

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio