Utente
Buongiorno,
sono una ragazza di 23 anni e vorrei chiedere gentilmente un consulto su una questione che mi preoccupa. Da circa 3 mesi sento al tatto, sul collo dell’utero, molto vicino all’orifizio, delle palline tonde e “dure”, più piccole di un chicco di riso, in totale 3. Al principio era una sola la pallina, ora invece sono 3.
Nel tempo trascorso dal primo rilevamento sono accadute cose “strane”: sono quasi certa che tali palline siano “scomparse” (a momenti alterni) al tatto per qualche giorno, per poi ricomparire con le stesse dimensioni. Toccandomi spesso per capire cosa fossero molte volte non le sentivo al solito controllo tattile, per sentire poi, dopo alcuni giorni il loro “ricomparire”.
A parte questo, non danno nessun fastidio: non ho nessun cambiamento di stato di salute, nessuna perdita intermestruale, nessun dolore o bruciore “strani” . Tengo a precisare che sono ormai quasi 5 anni che prendo la pillola ininterrottamente e ho rapporti con il mio ragazzo regolarmente da 3 anni. Nessuno di noi due ha tradito o comunque avuto rapporti all’infuori della nostra relazione, o contatti di tipo intimo con altri partner.
Presto avrò un appuntamento dalla mia ginecologa per chiarire tutti i dubbi ma, nel mentre, per placare un pochino la mia preoccupazione, vorrei chiedere a Voi dottori, cosa potrebbe essere questa “patologia”.
Io ho molta paura sia il Papilloma Virus, anche perché altrimenti avrei già contagiato il mio ragazzo, ma lui visivamente dice che non ha nulla. Ho poi controllato minuziosamente anche io, sempre visivamente, ma non ho rilevato nulla di strano.
E' possibile che nel mio caso sia Papilloma virus?
E' possibile guarire da questo virus in modo definitivo?
Cosa ne pensate?
Grazie infinitamente per l'aiuto!

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di CISTI DI NABOTH (segno di riparazione)che non hanno nulla a che fare con la patologia da HPV(papilloma virus umano).
Se il PAPtest è negativo e non ci sono altri segni(colposcopici)non deve assolutamente preoccuparsi.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per la risposta.
Dunque sono obbligata a rimanere in astinenza da rapporti con il mio ragazzo fino all'esito degli esami suddetti, oppure posso comunque avere rapporti, magari usando il metodo di barriera?
Grazie infinite per la disponibilità.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ma non ho parlato di infezione,le cisti di NABOTH non sono segno di infezione!
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Ok, Grazie mille per la disponibilità!
Cordiali Saluti

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ricambio
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Buon pomeriggio,
sono appena tornata dalla visita ginecologica dove mi è stato fatto anche il PAP test, che però necessita di circa 15/20 gg per l'esito.
La ginecologa visitandomi ha detto che non ha trovato nulla ad occhio nudo. Per questo motivo, secondo lei, non c'era bisogno di fare la colposcopia.
Mi ha detto che ha trovato la vagina rugosa, ma niente di anomalo. Ha voluto fare il PAP test per "sicurezza", per togliere ogni dubbio.
Ora, sono in attesa del PAP test, però sono uscita dallo studio un pò perplessa.
Nonstante lei non abbia trovato nulla, io le ho detto che è da 3 mesi che sento queste palline, che invece prima non sentivo, e lei mi ha risposto che avendo rapporti completi regolari la nostra vagina subisce delle piccole modifiche fisiologiche. Per tale motivo le palline che sento io, secondo lei, sono solo piccole "rughette" o pliche della mucosa che si sono formate in seguito ad un processo naturale.
A questo punto mi chiedo:
E' vero che la vagina subisce delle modifiche fisiologiche in seguito a rapporti completi regolari?
E' possibile che quelle strane "palline" che mi sento siano veramente solamente delle piccole rughette o "pliche"?
Se avessi avuto il papilloma virus si sarebbe visto ad occhio nudo?
Ringrazio cordialmente per il tempo e la disponibilità dedicatomi.
Grazie.

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Io non potrei convalidare tutto quello che è stato riferito,non avendo personalmente eseguito una visita.
Le lesioni SUB-CLINICHE da HPV si possono evidenziare solo attraverso un esame COLPOSCOPICO.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Grazie infinite per la risposta e la disponibilità dedicatomi.
Cordiali Saluti