Utente
buonasera, ho 29 anni e sono alla mia prima gravidanza. alla 12 settimana ho effettuato il bitest con seguenti valori:

età materna alla dpp: 29
epoca gestazionale: 12 +5
CRL: 61,50 mm
PESO : 51 kg
fumo : no
precedento cromosopatie : no
gravidanza SINGOLA
ossa nasale : presente

misura NT: 0,50 mm MOM 0,31
free beta hcg: 102,60 iu/L MOM 2,72
PAPP-A: 4,6560 iu/L MOM 1,08

rischio in base all'età 1:1040
rischio ricalcolato : 1:4571

nonostante il rischio risulti basso sono preoccupata per il valore delle free beta hcg, in quanto ho letto che un valore elevato sia riconducibile ad anomalia cromosomica.
volevo sapere cosa pensa di questi valori, e soprattutto, se non è il caso di anomalia cromosomica, quali altre sono le possibili cause di un aumento del valore delle free beta hcg?
purtroppo ora non sono più in tempo per un'amniocentesi e questo rimane l'unico test che ho effettuato.
vorrei vivermi tranquillamente questi ultimi mesi ma non riesco a spiegarmi questo valore alterato.
grazie in anticipo

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il test combinato ha valore nella sua intierezza. Il fatto che un parametro risulti superiore alla +2,5 MoM ma, combinato con altri parametri, non abbia inficiato il risultato finale che rimane negativo per rischio aumentato, non deve destare preoccupazioni di sorta.
E' a questo che deve guardare e NON al risultato singolo.
Continui a monitorare la gravidanza secondo le linee guida in uso presso le società scientifiche accreditate, già conosciute dal Suo medico di riferimento.

Saluti.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
salve Dottore,
grazie per avermi risposto.
volevo chiederle se il fatto che io abbia avuto 2 piccoli scollamenti possa influire sul valore delle free beta anche dopo svariate settimane.
con esattezza ho avuto un distacco di 1 cm a 6+0 settimane ed uno molto più piccolo a 9+0 settimane.
il prelievo per il bitest è stato effettuato a 12+5.
secondo lei questi possono aver influito sul valore delle free beta anche se erano passate 6 e 3 settimane??
inoltre , una traslucenza nucale di 0,50mm secondo lei è abbastanza bassa per stare più tranquilli?
grazie infinite

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Il valore della NT è estramamente tranquillizzante.
Gli scollamenti non sono alla base dell'incremento della free-Beta.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#4] dopo  
Utente
grazie ancora dottore!
approfitto della sua gentilezza per porle questi quesiti:
- se non si tratta di anomalia cromosomica quali potrebbero essere le cause che portano ad un aumento delle free beta hcg nel sangue?
- con i valori del mio bitest lei avrebbe consigliato ulteriori test anche invasivi?

grazie

[#5]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Anzitutto in presenza di un esame che sfora i valori ritenuti normali, sarebbe buona regola ripeterlo sempre.
Gli aumenti della freebeta sono ascrivibili a gravidanza multipla, gravidanza con idrope placentare, gravidanza con anomalie cromosomiche fetali, gravidanze con terpie a base di HCG esogeno.
Alcune di queste condizioni sarebbero già state individuate o avrebbero comportato già un aborto.
Altre potrebbero essere state ipotizzate da un risultato anomalo del duo-test che lei non ha avuto.
Per questi motivi l'ho invitata a considerare il risultato completo del test e NON il solo valore dell'ormone.

Sempre, poi, a a causa della normalità del test, non consiglierei indagini invasive.

Cordialmente.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli