x

x

Amenorrea, cortese att.ne dott.ssa Pontello

👉Coppetta mestruale: come si usa e vantaggi

Gentile Dottoressa,
le espongo brevemente la mia situazione per poter avere da lei un ulteriore parere oltre a quello del mio ginecologo. Ho 32 anni e a febbraio e marzo e aprile di quest'anno ho avuto il ciclo abbastanza regolare, anche se ho notato che il flusso era preceduto da alcuni giorni di macchie scure. In quel periodo ho anche cominciato ad accusare un senso di pesantezza al basso ventre, gonfiore diffuso, cellulite e aumento del peso di circa un 1,5-2 kg (sono alta 1,52 e adesso peso 49,5 kg) e questi disagi persistono tuttora. Il 1 maggio ho avuto le mestruazioni, sempre precedute da spotting. Il 1 giugno sono iniziate piccole perdite scure che si sono protratte fino al 12 giugno circa e solo in due giorni le perdite erano di sangue vivo e più abbondanti, come una vera mestruazione. Il 15 giugno il ginecologo mi ha effettuato una visita e una ecografia in cui ha riscontrato ovaie micropolicistiche e mi ha prescritto il Lutenyl per 12gg. Il 29 giugno mi sono venute le mestruazioni, che sono durate 7 gg, e da allora non le ho più avute. Il 19 agosto ho effettuato un'altra visita e all'ecografia si riscontravano sempre ovaie micropolicistiche e sottile parete dell'endometrio. Le analisi del sangue, effettuate il 31/08, hanno dato i seguenti risultati:
LH: 12,8
FSH: 4,2
17-beta estradiolo: 35,4
PROGESTERONE: 0,28
PROLATTINA: 13,8
Il ginecologo, dopo aver visto i risultati delle analisi mi ha prescritto la pillola Diane, anche se inizialmente era titubante e mi ha detto che, secondo lui, potrei tornare a mestruare se aumentassi di peso di 1-2 kg e la cosa mi è parsa abbastanza strana, visto che sono già sopra il mio peso abituale e che prima di febbraio, a 48 kg avevo il ciclo normalmente e adesso a 49,5 non viene!
La ringrazio fin da adesso per la sua riposta!
[#1]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 98
Gentile Signora,

gli esami ormonali, per essere interpretabili, dovrebbero essere eseguiti in terza giornata del ciclo spontaneo o indotto.
Escluderei sicuramente l'uso della pillola (semmai un basso dosaggio e non la pillola proposta).

Ci sono sintomi di iperandrogenismo, come peluria, acne, pelle grassa?
Svolge attività sportiva, se sì quante ore la settimana?
Come si alimenta, le piacciono molto i carboidrati o sta molto attenta a come mangia?
Tende ad ingrassare facilmente?

Dr.ssa Valentina Pontello
Ginecologa Fitoterapeuta Counsellor Consulente in sessualità tipica e atipica
https://linktr.ee/vvpginecologa

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua risposta così rapida! No, non ho peluria, acne o pelle grassa. Non svolgo attività sportiva al momento, anche se fino ad aprile di quest'anno frequentavo corsi di balli latino americani per due- tre giorni a settimana di una o due ore a lezione. Li ho frequentati negli ultimi 5 anni e purtroppo ho dovuto smettere per motivi lavorativi e al momento cerco di fare passeggiate la sera a passo veloce appena possibile. Mangio un pò di tutto, pasta, carne e verdure, ma non ne mangio grandi quantità. Mangio molta frutta, specialmente ora d'estate ma non mangio pesce. Sono sempre attirata dai dolci perchè mi piacciono molto e ne mangio un pò tutti i giorni, tipo una merendina a colazione e qualche biscotto durante la giornata. Negli ultimi 5 anni il mio peso è stato sempre tra i 47 (estate) e i 48,5 kg (inverno). Prima sono stata abbastanza altalenante: a 18 anni pesavo sui 58 kg e sono scesa poi a 41kg a 21 anni per problemi di anoressia. Allora ho avuto amenorrea per circa tre anni, il ciclo è infatti tornato spontaneamente nel 2003, quando ero arrivata a pesare nuovamente 58 kg. Da allora ho sempre avuto mestruazioni, anche se il mio peso è sceso progressivamente fino al 2006, senza che facessi nessuna modifica al mio modo di mangiare ma aumentando un pò l'attività fisica, da quando mi sono assestata attorno ai 47-48,5. Ecco adesso la mia paura dell'amenorrea mi riporta a vecchi ricordi e quindi mi rende abbastanza nervosa, anche se credo di aver superato oramai la vecchia malattia. Questa è in poche righe la mia storia... la ringrazio molto per la sua disponibilità e per il suo parere, per me davvero molto importante.
[#3]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 98
Gentile Signora,

farei una consulenza da una nutrizionista, per escludere un ruolo dell'alimentazione, vista la sua storia precedente.
Ripeterei gli esami in terza giornata del ciclo spontaneo o indotto.
Proverei, se il suo medico concorda, l'uso dell'inositolo.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Moltissime grazie per il suo parere! La terrò aggiornata!
[#5]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottoressa, scrivo per aggiornarla.
Nel mese di ottobre sono stata fuori per lavoro ed il ciclo non è arrivato. Appena ritornata, all'inizio di novembre, ho spiegato la situazione ad un mio amico medico di base e gli ho parlato del suo consiglio sull'uso dell'inositolo. Lui mi ha detto di provare INOFERT una bustina al giorno e vedere che succede. Ho cominciato ad assumere INOFERT il 4 novembre ed il 9-10 novembre ho avuto delle forti fitte all'altezza dell'ovaio sinistro. Il 13-14 novembre ho notato del muco trasparente, filante, simile a chiara d'uovo, che è cambiato dal 15 in poi giallo, fluido e non filante. Erano mesi che non mi succedeva, credo di aver ovulato! Ora aspetto di vedere se avrò le mestruazioni...in caso positivo lei pensa che sia opportuno ripetere le analisi del sangue? La ringrazio moltissimo!!!
[#6]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 98
Se arriva il ciclo è un successone!
Aspettiamo e vediamo cosa succede, se è tutto ok, lascerei perdere gli esami.

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test