Contrazioni e tappo mucoso 24°settimana

Buongiorno, scrivo con una grande preoccupazione per quello che mi è successo ieri notte, premetto che durante la giornata di ieri ho camminato un pò e in seguito sono stata in macchina, e questo mi ha stimolato delle strane contrazioni non dolorose nella parte bassa dell'utero in particolare (come dentro la vagina), arrivata a casa si sono fatte pian piano sempre più ravvicinate e frequenti, a volte si induriva anche la pancia poco sotto l'ombellico, ho deciso di sdraiarmi ma non si fermavano più, continuavano ininterrottamente e dal momento in cui mi sono sdraiata alla loro fine o meglio al loro attenuarsi è passata circa 1 ora, e ho sentito fuoriuscire dalla vagina un liquido chiaro, accompagnato da un qualcosa di molto gelatinoso e leggermente più scuro, sul giallino, ben diverso da qualsiasi altra perdita abbia mai avuto proprio per la sua consistenza così compatta. Ora io ho il terrore di essere a rischio di aborto, ho paura che quello era il tappo mucoso e che l'utero si stia aprendo per le numerose contrazioni, non posso contattare la ginecologa perchè di sabato non lavora e la vedrò solo mercoledì prossimo, e contemporaneamente non so a chi rivolgermi perchè non vorrei nemmeno correre al pronto soccorso per qualcosa di cui non sono sicura..qualcuno mi aiuti a capire se sto rischiando oppure no.. un'altra cosa da premettere è che durante le visite ginecologiche la dottoressa non mi ha mai detto che c'era qualcosa che non andava, quasi da subito in gravidanza ho avuto dei dolori e lei mi ha prescritto subito una cura di Spasmex per un mese, che non ha fatto granchè, dopo di questo mi ha prescritto progeffik circa 2 settimane fa, che ho deciso di non prendere per i troppi effetti collaterali, anche se dopo l'episodio di ieri non so se ho fatto bene, sto prendendo soltanto una bustina di magnosol al giorno per rilassare un pò i tessuti muscolari..
Attendo una sua gentile risposta, buona giornata!
[#1]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 95
Gentile Signora,

mi farei valutare al più presto presso il pronto soccorso ginecologico di zona.

Dr.ssa Valentina Pontello
https://linktr.ee/vvpginecologa
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buona sera, la ringrazio per la sua risposta.. fortunatamente la cervice è spessa 5 cm quindi non sono a rischio per ora, anche se mi ha detto di tenere sotto controllo le contrazioni con il Progeffik che ora sto prendendo..
vorrei però chiederle un chiarimento, non ho ben capito cosa significa che il collo dell'utero si accorcia in seguito alle contrazioni, come fa ad accorciarsi? E cos'è precisamente che si accorcia? Inoltre come mai questo può portare alla sua apertura con conseguente aborto o parto prematuro?
Mi scuso per le molte domande, attendendo una sua gentile risposta le mando i miei più sinceri saluti.
[#3]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 95
Più contrazioni ci sono, più il collo diventa sottile. E' la stessa cosa che succede al momento del parto.
Lei non è particolarmente a rischio, in quanto ha un collo sufficientemente lungo.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test