Cervicite erosiva

Salve, sono una ragazza di 25 anni, due anni fa a causa di bruciori dopo i rapporti feci un tampone vaginale (tutto negativo se non per un ceppo hpv non pericoloso) e una colposcopia dalla quale risultò una cervicite. Il mio ginecologo mi diede una cura a base di ovuli. A distanza di due anni ho eseguito di nuovo la colposcopia ed è risultata una cervicite erosiva. La ginecologa (cambiata nel frattempo) non mi ha dato nessuna cura e mi ha detto semplicemente di ripetere l'esame tra sei mesi. E' opportuno che io non segua nessuna terapia? questa infezione con il passare del tempo non potrebbe peggiorare o evolvere in qualcosa di più grave?
[#1]
Dr. Luisa Di Luzio Ginecologo 16
Innanzitutto credo che la tua ginecologa abbia ripetuto il Pap Test.
Se è regolare e sono presenti delle perdite o dei fastidi puoi eseguire dei tamponi vaginalii e cervicali per escludere una infezione attiva.
In caso di infezione in corso è opportuna una terapia mirata.
Se il pap test è normale è possibile utilizzare degli ovuli cicatrizzanti per cercare di riparare la lesione.
Se il pap test è alterato esistono diverse terapie per il collo dell'utero per eliminare eventuali problemi.
Ti auguro che sia tutto regolare.
A presto
Luisa Di Luzio

Dr. Luisa Di Luzio

[#2]
dopo
Utente
Utente
Si, ho eseguito il pap test, che non è risultato regolare, proprio per questo poi mi ha fatto fare la colposcopia. Non ho fatto tamponi. Mi ha semplicemente detto che "non è niente", non devo fare nessuna terapia. Sono molto perplessa.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test