Utente
Gentili dottori,
dopo una recente colposcopia mi e' stata diagnosticata
la presenza del papilloma virus, anche la successiva
biopsia ha evidenziato la presenza dell' HPV.
Ho quindi deciso di fare la tipizzazione, DNA, per capire di quale tipo si trattasse.
Bene su 23 tipi alto rischio, 30 tipi basso rischio e IA09, 105, CY18-677, DL-369
sono risultata negativi su tutti.
Sinceramente sono confusa, ho il papilloma virus o no?
Il dubbio mi sorge perche' la colposcopia e la biopsia sono sempre test
che si avvalgono dell'interpretazione dell'operatore mentre la tipizzazione del DNA
sembra essere un test esatto, sono molto confusa, aiutatemi.
Grazie
Rosa

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
L'esame COLPOSCOPICO è una conseguenza di un ESITO CITOLOGICO (PAP-test) alterato , qual'è il risultato?
Se il paptest è risultato negativo, dobbiamo pensare ad una interpretazione di quadri colposcopici normali come PATOLOGICI.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Salve dott. Blasi,
la ringrazio per la risposta.
Il PAP test dice: Cervicite acuta, NEGATICO II

La biopsia:
lesione intraepiteliale squamosa di grado basso (tipizzazione dei dati di infezione Papillomavirus Umano)

Mentre al DNA - tipizzazione, come detto nella email precedente, sono risultata negativa.
Non capisco, se il test del DNA dice che non trova nessun HPV, il PAP test e' negativo perche'
l'esame COLCOSCOPICO e biopsia dicono il contrario?

Grazie ancora,
Rosa

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per questo motivo va fatta una rivalutazione del paptest e dell'esame colposcopico.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Ancora garzie Dott. Nicola Blasi.
Quindi va fatta una rivalutazione del paptest ed dell'esame del colposcopico e non devo rifare gli esami
nuovamente, giusto? Potrebbe essere che non ho l' HPV?
Il mio ginecologico vuole fare la criochirurgia, ma mi sono rivolto anche ad un altro ginecologico che
invece vuole fare la cauterizzazione, sono ancora piu' confusa, preoccupata ed impaurita, ho solo
28 anni.
Quale consiglio si sente di darmi?
Ancora grazie mille!

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non si eseguono trattamenti DISTRUTTIVI (criochirurgia,cauterizzazione e/o diatermocoagulazione) in questi casi , ma trattamenti ESCISSIONALI (ansa a radio frequenza) per poter avere un riscontro di tipo istologico che con gli altri metodi non potrebbe essere possibile.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Caro dott. Nicola Blasi,
in che senso criochirurgia, cauterizzazione sono distruttivi?
Non potro' avere figli?
Ma non e' distruttiva anche l'ansa a radio frequenza?
Possiamo affermare che ho il papilloma anche se la tipizzazione del DNA e' negativa?
Grazie ancora

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Distruttivi della lesione !!!!
Non si hanno riscontri istologici,in quanto la lesione displastica viene coagulata(cioè distrutta!)
Il suo apparato genitale riproduttivo rimane inalterato.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
Ora e' tutto chiaro.
La ringrazio nuovamente.

[#9] dopo  
Utente
Caro Dott. Nicola Blasi,
vorrei porgerle alcune domande riguardo l'ansa a radio frequenza:

1) effetti collaterali probabili?
2) tempi di recupero, nel senso quando posso riprendere la mia
vita normale, andare in palestra, correre, andare in aereo?
3) probabilita' di recidive?
4) l'ansa va abbinata a farmaci ed altri trattamenti?
5) dopo quando posso riprendere l'attivita' sessuale con il mio fidanzato?
Alcune precauzioni durante il rapporto? Ho sentito che dovrei usare
il profilattico con il mio fidanzato, ma veramente?

La ringrazio sempre per la sua cortesia ed il suo tempo prezioso "rubato"
da me per avere risposte alle mie paure e dubbi.

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1. quasi nulli
2. dopo l'ansa non può immergersi in acqua per i primi 20 giorni (piscina, vasca da bagno, mare) , ed evitare i rapporti sessuali per 30 gg ,per il resto può fare di tutto.
3. sotto guida colposcopica e con localizzazione precisa dell'area da asportare,SCARSE:
4. dipende dai vari centri, il sottoscritto consiglia trattamento con ovuli antibiotici.
5. dopo astinenza sessuale di 30 gg potrà riprendere i rapporti usando il preservativo (indipendentemente dall'uso di altri contraccettivi)
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11] dopo  
Utente
Caro Dott. Nicola Blasi,
ancora grazie.
Ho letto che chi si sottopone all'ANSA avra' alti rischi di parto prematuro.
Bene, questo mi spaventa in quanto voglio avere figli e non uno, e poi ho
solo 28 anni.
E se rifacessi nuovamente l'esame sulla tipizzazione in un altro
laboratorio per cercare di capire quali HPV ho?
Poi dopo faccio la criochirurgia?
Cosa mi consiglia?
Grazie nuovamente

[#12]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Forse confonde con la conizzazione,non deve raccogliere informazioni errate.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#13] dopo  
Utente
Capisco.
visto che la tipizzazione del DNA risulta negativa al Papilloma ed
il PAP test e' NEGATIVO II, ma risulta un'infezione cervicite , il dottore mi ha prescritto i seguenti esami:

clamidia
mycoplasma
ureaplasma

E' giusto farli?
Grazie ancora

[#14]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Per escludere una infezione batterica della cervice (cervicite).
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI