Utente
Salve, ho fatto qualche giorno fa una visita ginecologica con paptest, a causa di perdite marroni che seguono la fine del ciclo fino a durare in tutto 10 giorni accompagnati da leggeri dolori addominali, più che dolori è una tensione (a volte provo le stesse sensazioni di quando ero incinta e la bambina si muoveva). Ho notato che sia le perdite che il fasidio aumentano se resto a lungo in piedi. Dalla visita il ginecologo non ha rovato nulla di anomalo, solo l'utero retroverso, che sapevo già di avere, ho fatto anche le analisi del sangue e sono risutati i leucociti ed il ferro un pò bassi. Nel frattempo però ho avuto un altro ciclo e questa volta oltre alle perdite marroni a fine ciclo, ho avuto perdite arancioni che vanno diventando sempre più chiare di giorno in giorno. Insomma tra ciclo e varie perdite sono trascorsi già 12 giorni, avendo il ciclo di 21 o 23 giorni praticamente sono "libera" solo una decina di giorni. Il ginecologo mi ha consigliato una cura di integratori crede che sia una carenza alimentare, se dopo 50 giorni di cura non passa, vorrebbe sottopormi ad una visita più approfondita. Volevo porre una domanda, è possibile che tutto ciò possa dipendere dal colon irritabile? Da un annetto circa ho un problemino che forse sto sottovalutando, ad ogni evacuazione ho la sensazione di non aver espulso tutto e durante lo sforzo mi escono quelle perdite di cui parlavo sopra e a volte anche muco dall'ano. Ringazio tutti i medici che si mettono a nostra disposizione, soprattutto quando si tratta di argomenti così intimi difficili da esporre ad un medico dal vivo. Grazie ancora

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Bisogna escludere una sindrome emorroidaria, penso che dovrebbe contattare un Collega proctologo!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Innanzitutto grazie per la risposta, voloevo capire perchè mi consiglia una visita dallo practologo se le perdite sono vaginali non anali, hanno un' attinenza con eventuali emorroidi?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Mi aveva parlato di perdite durante l'evacuazione !
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Chiedo scusa per la poca chiarezza, le perdite durante l'evacuazione o un lungo periodo che sono stata in piedi, sono vaginali non anali. Approfitto per aggiungere che da un paio di giorni non ho più perdite di sangue, ma sempre durante lo sforzo per l' evacuazione, ho perdite vaginali come un liquido bianco opaco, non tipo muco, ma liquiodo..