Utente
In seguito ad un rapporto in cui il preservativo si è sfilato, avvenuto nella nottata di ieri, oggi ho assunto la pillola Norlevo 1,5 mg a distanza di 9 ore dal rapporto. L'ultimo ciclo è iniziato il 31 marzo e (a parte qualche sporadico ritardo) sono due anni ormai che ha una durata media di 30-31 giorni. Ieri, ovvero il giorno del rapporto, avrei dovuto essere al 12esimo giorno di ciclo. Scrivo per chiedere rassicurazioni:
posso stare relativamente tranquilla rispetto ad una gravidanza indesiderata?
Specifico che non ho avuto episodi di vomito o diarrea.
L'essere andata di corpo dopo 1 ora dall'assunzione della pillola potrebbe essere un problema?
Ringrazio anticipatamente chiunque risponderà al mio messaggio.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1. la contraccezione post-coitale(LONEL,NORLEVO) è stata assunta correttamente.
2. il periodo (12° giorno ) è a rischio,periovulatorio
3.si parla di vomito e/o diarrea entro le 4 ore dall'assunzione, non si tratta del suo caso .
Si parla di "diarrea" in caso di feci liquide e con ripetute scariche.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Dunque potrei essere a rischio? Ovvero l'ovulazione potrebbe essere avvenuta al 12esimo giorno nonostante di solito avvenga intorno al 16esimo giorno di ciclo?
Avrei un'altra domanda: è corretto che un medico del pronto soccorso si rifiuti di prescrivere il farmaco poiché il paziente non è in possesso del documento di identità (dunque non perchè obiettore)? È proprio ciò che mi è capitato, dopo 2 ore di attesa essere mandata via in malo modo perché priva di documento di riconoscimento. La ringrazio per la sua risposta.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se non si tratta di obiezione di coscienza (che con la pillola del giorno dopo non c'entra) e si tratta solo di un fatto burocratico...non so cosa dire!!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Lì per lì non ho pensato che poteva essere scorretto da parte sua, perchè ero abbastanza confusa, ad ogni modo il suo gesto ha tardato l'assunzione della pillola (so che essendo stata assunta entro le 12 ore ha comunque un'affidabilità elevata). Fossi stata in una situazione diversa, magari poteva essere determinante. Se dovesse mai succedere di nuovo (spero vivamente di no) consiglia di farlo presente a qualcuno?
Per quanto riguarda il rischio di gravidanza, posso contare sul fatto che la pillola farà effetto? So che c'è una possibilità di fallimento e non avrò mai una risposta certa, ma magari una valutazione obiettiva rispetto ai tempi di assunzione e l'andamento del ciclo potrebbe avere un effetto positivo (per motivi di stress è capitato che avessi ritardi anche di 17 giorni). La ringrazio di nuovo.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Questo è un problema dibattuto,io avrei prescritto la pillola in ogni caso sapendo di poter evitare, per una gravidanza indesiderata, una IVG (Interruzione Volontaria della Gravidanza) con tutte le problematiche collegate.
Ripeto si continua a fare confusione con "la obiezione di coscienza" che in questo caso si chiama "mancata prestazione di pronto soccorso".
A lei le conclusioni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Si figuri che essendo cosciente che la pdgd NON è una pillola abortiva non sapevo si potesse opporre obiezione di coscienza. Del fatto che alcuni medici lo facciano, e siano autorizzati a farlo, sono venuta a conoscenza soltanto dopo. Di sicuro mi aspettavo ancor meno l'essere respinta per un motivo burocratico come quello.
Per quanto riguarda la seconda domanda che le ho posto?

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La seconda domanda : la pillola dgd (LEVONORGESTREL) ha un indice di fallimento elevato se si assume oltre le 72 ore.
Entro le 72 ore l'efficacia è dell' 85 % ,nelle 12 ore del 95%, in prossimità delle 72 ore scende al 50%.
Problema superato con la pillola dei 5 giorni dopo(ELLA ONE),che richiede sempre una prescrizione medica.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente
La ringrazio molto e mi scuso per l'insistenza. Saluti.

[#9] dopo  
Utente
Dottore, mi scusi ancora. In quanto tempo la Norlevo può considerarsi completamente assorbita? Dopo 36 ore si può essere sicuri che sia stata assorbita dall'organismo? Chiedo perchè questa sera ho avuto delle feci particolarmente molli, a tratti liquide ed ho paura che questo possa influire sul suo assorbimento.

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
NON si tratta di DIARREA,quindi nessun problema.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI