Utente
Buongiorno gentili dottori, mi rivolgo a voi per avere un parere sulla mia situazione. Reduce purtroppo da un raschiamento a dicembre, da allora il mio ciclo è regolarissimo (come non lo era mai stato!) ma leggermente più scarso: infatti l'ecografia fatta subito dopo le mestruazioni evidenzia un endometrio di 2 mm, quella fatta invece il giorno dopo l'ovulazione di 7 mm, che ho letto essere leggermente più sottile della norma. La ginecologa mi ha detto che è tutto normale, e che magari la cosa è dovuta al fatto che negli ultimi mesi sono dimagrita (da 55 a 50 chili) e sono risultata un po' anemica, infatti ho appena cominciato ad assumere ferrograd. Secondo voi è possibile che la causa sia questa o potrebbero essere invece eventuali aderenze? Io eviterei volentieri questo esame, anche perchè la ginecologa mi ha detto che non serve e che posso tranquillamente ricominciare a cercare una gravidanza fin da subito... Vi ringrazio tanto

[#1]  
Dr.ssa Luisa Uras

24% attività
4% attualità
8% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
gentile signora lo spessore endometriale e' indice di scarsa produzione di estrogeni, probabilmente perche' e' dimagrita ..ma stia tranquilla e' solo un fenomeno transitorio
Luisa Uras

[#2]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se il flusso mestruale è regolare ma scarso, il motivo è legato al trauma meccanico da raschiamento ma non a sinechie endouterine.
Forse ha dimenticato di scrivere l'esame consigliato (isteroscopia diagnostica ? ).
Dopo una revisione della cavità uterina (raschiamento) consiglio sempre l'assunzione di una pillola EP per preparare l'endometrio ad una buona gravidanza ed è utile anche per prevenzione delle aderenze (SINECHIE).
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#3] dopo  
Utente
Grazie mille per le risposte. Sì, ho dimenticato di scrivere che l'esame consigliatomi è l'isteroscopia diagnostica!
Anch'io ero più propensa a pensare ad un problema ormonale o meccanico, piuttosto che ad aderenze, ma nel caso l'endometrio si fosse assottigliato in seguito al raschiamento cosa si può fare? è una cosa che si può risolvere da sola nel corso dei mesi o dovrei iniziare una terapia ormonale tipo la pillola? (anche se ormai sono passati 4 mesi!)
ancora grazie per la disponibilità

[#4]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Una pillola TRIFASICA sarebbe l'ideale.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#5] dopo  
Utente
Capisco, ne parlerò alla mia ginecologa. Quindi lei mi consiglia di non sottopormi adesso ad un'isteroscopia diagnostica, ma di farla solo nel caso (che speriamo non si verifichi!) questa pillola non dia i risultati sperati?

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ci siamo intesi perfettamente!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
Buongiorno gentili Dottori, nel ringraziarvi per i consigli fornitimi vi espongo un ultimo dubbio che mi ero scordata di sottoporvi prima: da qualche mese assumo eutirox 50 per un tsh alto (intorno ai 5). Questa recente assunzione di tiroxina potrebbe essere una concausa dell'assottigliamento dell'endometrio degli ultimi mesi o non c'entra niente? è una perplessità che mi è sorta solo ora, magari sarà una cavolata data la mia ignoranza in materia, però per sicurezza vi rivolgo la domanda!!! grazie mille

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Assolutamente NO!
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Immaginavo. E' che sapendo che l'ipotiroidismo dà mestruazioni abbondanti, ho pensato che, non essendo più ipotiroidea grazie all'eutirox, è per questo che le mie mestruazioni sono più scarse!

[#10] dopo  
Utente
Buongiorno gentile Dottore, le scrivo nuovamente perchè ho effettuato un'altra ecografia sedici giorni dopo l'ovulazione (anche se di mestruazioni ancora nessuna traccia): intanto mi chiedo come mai ancora non compaia il ciclo, e poi volevo anche dirle che lo spessore endometriale è di 6.5mm, e mi chiedevo come mai fosse addirittura diminuito rispetto ai 7.11 del periodo periovulatorio!

[#11]  
Dr.ssa Luisa Uras

24% attività
4% attualità
8% socialità
OLBIA (SS)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
gentile signora credo sia importante stabilire ora non tanto l ' ispessimento quanto la funzionalita' , pertanto faccia un isteroscopia con biopsia e poi ci pensera' e ' inutile continuare a parlare dei mm ecografici
a presto
Luisa Uras

[#12] dopo  
Utente
capisco Dottoressa, posso domandarle cosa le ha fatto cambiare idea in merito all'effettuazione di un'isteroscopia? solo una domanda per capire se c'entra la questione dello spessore (anche se ho capito non essere un dato indicativo!)

[#13] dopo  
Utente
Buongiorno gentili dottori, mi faccio risentire a distanza di un po' di tempo per aggiornarla sulla situazione, dato che i suoi consigli mi sono stati molto preziosi: oggi ho effettuato un'altra ecografia con una scrupolosissima ginecologa che mi ha molto tranquillizzata spiegandomi tante cose. In questo ciclo l'ecografia è stata fatta circa quattro giorni dopo l'ovulazione, infatti l'endometrio era secretivo con presenza corpo luteo: la rima endometriale era lineare di 10,1 mm, e la cosa mi ha rasserenata perchè rispetto ai 7 dell'altra volta l'endometrio è cresciuto... a questo punto pensa si possa escludere la sindrome aderenziale? e che siano necessari i famosi "aiuti" estroprogestinici oppure posso riprendere "la ricerca" già fin dal prossimo ciclo senza timore di avere un endometrio troppo sottile con conseguente rischio aborto? so di apparire un po' ipocondriaca e mi scuso, grazie ancora per l'attenzione


[#14]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
SONO D'ACCORDO,in bocca al lupo!!!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#15] dopo  
Utente
Crepi il lupo, ne ho davvero bisogno! dopo l'aborto di dicembre ogni cosa mi sembra un problema e mi preoccupo per tutto temendo che anche la prossima volta possa non andare bene, anche se so che non è l'atteggiamento giusto per una gravidanza! Le riscrivo perchè, dal momento che l'ultima ecografia, fatta 4 giorni dopo l'ovulazione (quindi 18esima giornata) ha evidenziato un endometrio di oltre 10 mm, mi attendevo stavolta un ciclo più abbondante, e invece è stato scarso come al solito: prima del raschiamento le mestruazioni mi venivano un mese sì e uno no ma duravano almeno 3/4 giorni, adesso invece si son regolarizzate (ogni 33 giorni puntuali), ma son davvero più scarse. Per intenderci (spotting pre e post ciclo a parte): un giorno di flusso normale e uno di flusso modesto. A cosa può essere dovuto tutto questo? So che lei non ha la sfera di cristallo, ma io fatico davvero a capire e ad accettare questo cambiamento nel mio corpo, anche per l'incubo sinechie che ogni tanto riemerge... però nel caso l'endometrio non crescerebbe così tanto vero? mi scuso per l'insistenza e la ringrazio

[#16]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Potrebbe trattarsi di una alterazione dell'ovulazione, e in successione di una insufficienza del corpo luteo che produce progesterone , utile per il trofismo dell'endometrio.
Praticamente si potrebbe valutare con :
1. MONITORAGGIO ECOGRAFICO DELL'OVULAZIONE
2. dosaggio del PROGESTERONE ematico in 22^ e 24^ giornata del ciclo (partendo sempre dal primo giorno del flusso mestruale)
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#17] dopo  
Utente
Capisco, la ringrazio molto. In effetti io ho sempre avuto un'ovulazione "strana", nel senso che la mia fase follicolare è sempre durata circa un mese, anzichè i canonici 15 giorni, però adesso la cosa si era abbastanza regolarizzata perchè la fase follicolare dura sempre 17/18 giorni, e la fase luteale 16/17 giorni. Anzi, io pensavo proprio che avere una fase luteale così lunga significasse una grande vitalità del corpo luteo! Infatti il progesterone in fase luteale è perfetto e anche tutte le ecografie che ho fatto (pre e post ovulatorie) sono sempre state nella norma. A questo punto mi sorgono due domande: 1) Non mi spiego quei 10/11 mm di spessore endometriale dove vanno a finire se il sangue perso è così scarso?? (scusi l'esplicitazione!); 2) Ma eventuali anomalie del processo ovulatorio possono creare problemi in una gravidanza o addirittura impedirla? (c'è da dire che la prima volta che sono rimasta incinta è stata con un unico rapporto non protetto avendo un ciclo irregolarissimo ogni circa 50 giorni). L'unica cosa che mi sono autodiagnosticata è che probabilmente il trauma del raschiamento ha assottigliato un po' l'endometrio (che prima raggiungeva 11 mm addirittura in fase preovulatoria, ora invece solo in fase secretiva): di conseguenza se prima le mestruazioni mi duravano 3 giorni, ora è normale che mi durino due... non so se è un'ipotesi sensata! Mi scuso per l'insistenza e la prolissità, ma nemmeno la ginecologa che mi segue e che mi sta monitorando negli ultimi mesi si sa spiegare la cosa! Io ho solo paura che questo possa essere un sintomo di insufficienza endometriale...

[#18] dopo  
Utente
Capisco, la ringrazio molto. In effetti io ho sempre avuto un'ovulazione "strana", nel senso che la mia fase follicolare è sempre durata circa un mese, anzichè i canonici 15 giorni, però adesso la cosa si era abbastanza regolarizzata perchè la fase follicolare dura sempre 17/18 giorni, e la fase luteale 16/17 giorni. Anzi, io pensavo proprio che avere una fase luteale così lunga significasse una grande vitalità del corpo luteo! Infatti il progesterone in fase luteale è perfetto e anche tutte le ecografie che ho fatto (pre e post ovulatorie) sono sempre state nella norma. A questo punto mi sorgono due domande: 1) Non mi spiego quei 10/11 mm di spessore endometriale dove vanno a finire se il sangue perso è così scarso?? (scusi l'esplicitazione!); 2) Ma eventuali anomalie del processo ovulatorio possono creare problemi in una gravidanza o addirittura impedirla? (c'è da dire che la prima volta che sono rimasta incinta è stata con un unico rapporto non protetto avendo un ciclo irregolarissimo ogni circa 50 giorni). L'unica cosa che mi sono autodiagnosticata è che probabilmente il trauma del raschiamento ha assottigliato un po' l'endometrio (che prima raggiungeva 11 mm addirittura in fase preovulatoria, ora invece solo in fase secretiva): di conseguenza se prima le mestruazioni mi duravano 3 giorni, ora è normale che mi durino due... non so se è un'ipotesi sensata! Mi scuso per l'insistenza e la prolissità, ma nemmeno la ginecologa che mi segue e che mi sta monitorando negli ultimi mesi si sa spiegare la cosa! Io ho solo paura che questo possa essere un sintomo di insufficienza endometriale...