Utente
Buongiorno gentili dottori, mi rivolgo a voi per avere un parere sulla mia situazione, avendo avuto modo di constatare in altre occasioni la vostra disponibilità e umanità, così importante per noi che ci affidiamo ad un consiglio virtuale. Reduce purtroppo da un raschiamento a dicembre, da allora il mio ciclo è regolarissimo (come non lo era mai stato!: prima ogni 45/50 giorni, adesso ogni 32/33) ma leggermente più scarso: infatti l'ecografia fatta subito dopo le mestruazioni evidenzia un endometrio di 2 mm, quella fatta invece il giorno dopo l'ovulazione di 7 mm, che ho letto essere leggermente più sottile della norma. La ginecologa mi ha detto che è tutto normale, e che magari la cosa è dovuta al fatto che negli ultimi mesi sono dimagrita (da 55 a 50 chili) e sono risultata un po' anemica, infatti ho appena cominciato ad assumere ferrograd. Secondo voi è possibile che la causa sia questa o potrebbero essere invece eventuali aderenze? Io eviterei volentieri un'eventuale isteroscopia, anche perchè la ginecologa mi ha detto che non serve e che posso tranquillamente ricominciare a cercare una gravidanza fin da subito... Vi ringrazio tanto

[#1]  
Dr. Claudio Paolo Azzini

24% attività
0% attualità
12% socialità
CASTIGLION FIORENTINO (AR)
PRATO (PO)
PISTOIA (PT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
La quantità del flusso mestruale è multifattoriale non dipende solo dallo spessore della mucosa. Avendo le mestruazioni regolari mi sentirei di dire che non ci sono adrenze (vorrei sapere chi gliele ha messe in testa!)
se comunque vuole un rassicurazione assolute esiste un esame che si chiama sonoisteriscopia che è completamente indolore e permette di escludere la sindrome sderenziale.
Auguri per la futura gravidanza
Dr. Claudio Paolo Azzini
Diagnosi Prenatale: duo test, Sca-test, amniocentesi, ecografie 3d 4D

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto, anche per l'informazione di questa sonoisteroscopia di cui io ovviamente ignoravo l'esistenza... purtroppo a causa del recente aborto mi son fatta prendere un po' dall'ansia, sto diventando un po' ipocondriaca e diaciamo che consultare Internet spesso incrementa dubbi magari infondati: leggendo tra i sintomi di aderenze l'amenorrea e l'ipomenorrea con endometrio sottile, mi son ritrovata in quest'ultimo caso e ho cominciato subito a preoccuparmi! In più la mia ginecologa ha avanzato l'ipotesi che avendo subito due interventi (isterosuzione + raschiamento) la possibilità di aderenze e danni endometriali era maggiore... Ora sono comunque più tranquilla, la ringrazio ancora

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno gentile dottore, mi faccio risentire a distanza di un po' di tempo per aggiornarla sulla situazione, dato che i suoi consigli mi sono stati molto preziosi: oggi ho effettuato un'altra ecografia con una scrupolosissima ginecologa che mi ha molto tranquillizzata spiegandomi tante cose. In questo ciclo l'ecografia è stata fatta circa quattro giorni dopo l'ovulazione, infatti l'endometrio era secretivo con presenza corpo luteo: la rima endometriale era lineare e misurava 10,1 mm di spessore, e la cosa mi ha rasserenata perchè rispetto ai 7 dell'altra volta l'endometrio è cresciuto... a questo punto pensa che io possa riprendere "la ricerca" già fin dal prossimo ciclo senza fare ulteriori accertamenti e senza timore di avere un endometrio troppo sottile? so di apparire un po' ipocondriaca e mi scuso, grazie ancora per l'attenzione

[#4]  
Dr. Claudio Paolo Azzini

24% attività
0% attualità
12% socialità
CASTIGLION FIORENTINO (AR)
PRATO (PO)
PISTOIA (PT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Un endometrio di 10 mm. postovulatorio è normale, quindi puoi certamente procedere nella ricerca di una gravidanza
Auguroni
Dr. Claudio Paolo Azzini
Diagnosi Prenatale: duo test, Sca-test, amniocentesi, ecografie 3d 4D

[#5] dopo  
Utente
La ringrazio molto. Speriamo bene questa volta! domani farò le analisi per la toxo per evitare l'idea di quest'altra infezione temibile, per il resto cosa mi consiglia di prendere? prendo già ferrograd un giorno sì e uno no perchè sono un po' anemica... mi consiglia l'assunzione di qualche altro integratore tipo vitaminici? e acido folico anche già fin d'ora? La ringrazio ancora e crepi il lupo!

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno gentile dottore, mi faccio risentire per porle l'ennesimo dubbio: qualche mese fa lei mi aveva scritto che la quantità del flusso mestruale è multifattoriale e non dipende solo dallo spessore dell'endometrio (io invece avevo fatto l'equazione endometrio più sottile del solito = mestruazioni meno abbondanti del solito). Infatti anche in questo ciclo che il mio endometrio supera i 10 mm, ieri mi son venute le mestruazioni che continuano ad essere più scarse di prima: prima del raschiamento mi venivano un mese sì e uno no ma duravano almeno 3/4 giorni, adesso invece si son regolarizzate (ogni 33 giorni puntuali), ma son davvero più scarse. Per intenderci, iniziano con un giorno di spotting, poi un giorno di flusso normale, uno di flusso modesto, per finire con un ultimo giorno sempre di spotting. A cosa può essere dovuto tutto questo? So che lei non ha la sfera di cristallo, ma fatico davvero a capire e ad accettare questo cambiamento nel mio corpo...

[#7]  
Dr. Claudio Paolo Azzini

24% attività
0% attualità
12% socialità
CASTIGLION FIORENTINO (AR)
PRATO (PO)
PISTOIA (PT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Penso che a questo punto ptrebbe essere utile una serie di ecografie durante il ciclo per studiare l'ovulazione, e le modificazioni dell'endometrio, unitamente a degli esami ormonali: ne parli col suo ginecologo di fiducia.
cari saluti
Dr. Claudio Paolo Azzini
Diagnosi Prenatale: duo test, Sca-test, amniocentesi, ecografie 3d 4D

[#8] dopo  
Utente
Capisco. E' che il mio terrore (come avrà notato!) è che la cosa possa essere attribuita alle famose aderenze, però la mia ginecologa dice che la scarsità mestruale non deve preoccupare se associata a une regolarità temporale... infatti in tutte le ecografie che ho fatto (pre e post ovulazione) mi ha sempre detto che va tutto bene, anche se la crescita è leggermente più rallentata rispetto a prima, e quindi le mestruazioni leggermente più scarse proprio per questo... E ha ventilato questa ipotesi: visto che prima la mia fase follicolare durava un mese (anzichè i canonici 15 giorni), l'endometrio aveva modo di crescere di più, adesso invece che ho mestruazioni regolari raggiunge un livello normale, ma non spessissimo come avevo prima. Perchè prima era quasi TROPPO spesso, nel senso che in fase ovulatoria arrivava minimo a 12 mm. Pensa possa avere senso questa teoria?? Tutti mi dicono che nel caso di aderenze l'endometrio non crescerebbe così tanto e non avrei mestruazioni regolari, ma io ho il terrore di incorrere in un aborto! La saluto caramente

[#9] dopo  
Utente
Capisco. E' che il mio terrore (come avrà notato!) è che la cosa possa essere attribuita alle famose aderenze, però la mia ginecologa dice che la scarsità mestruale non deve preoccupare se associata a une regolarità temporale... infatti in tutte le ecografie che ho fatto (pre e post ovulazione) mi ha sempre detto che va tutto bene, anche se la crescita è leggermente più rallentata rispetto a prima, e quindi le mestruazioni leggermente più scarse proprio per questo... E ha ventilato questa ipotesi: visto che prima la mia fase follicolare durava un mese (anzichè i canonici 15 giorni), l'endometrio aveva modo di crescere di più, adesso invece che ho mestruazioni regolari raggiunge un livello normale, ma non spessissimo come avevo prima. Perchè prima era quasi TROPPO spesso, nel senso che in fase ovulatoria arrivava minimo a 12 mm. Pensa possa avere senso questa teoria?? Tutti mi dicono che nel caso di aderenze l'endometrio non crescerebbe così tanto e non avrei mestruazioni regolari, ma io ho il terrore di incorrere in un aborto! La saluto caramente

[#10]  
Dr. Claudio Paolo Azzini

24% attività
0% attualità
12% socialità
CASTIGLION FIORENTINO (AR)
PRATO (PO)
PISTOIA (PT)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Visto che nessuno riesce a tranquillizzarti riguardi alle aderenze fatti fare una isteroscopia, così potrai tornare avivere tranquilla
Dr. Claudio Paolo Azzini
Diagnosi Prenatale: duo test, Sca-test, amniocentesi, ecografie 3d 4D