La causa della mia amenorrea

ecco la mia anamnesi clinica:
22/02/2011 ultima mestruazione
13/08/2011 dopo 6 mesi d assenza ritorna il ciclo solo x 1 mese ma poi nuovamente assente
quindi dal 25/10/2011 utilizzo NUVARING
la visita ginecologica fatta precedentemente aveva rilevato un utero con ecostruttura microcistica e avendo dei valori della bilirubina alti la ginecologa anziché prescrivermi la pillola ha preferito l anello vaginale, cmq le analisi ormonali riportavano qsti valori:
17beta estradiolo < 25
FSH: 5.2
LH: 1,7
PROGESTERONE: 0.41
PROLATTINA: 8.6
TESTOSTERONE: 59.6

terapia Nuvaring: dal 25/10/2011 sino al 06/06/2012
dopo la sospensione il ciclo è ancora assente quindi ripeto le analisi ormonali:
17beta estradiolo < 25
FSH: 5
LH: 1
PROGESTERONE: 0.27
PROLATTINA: 7.9
TESTOSTERONE: 49.31
decido di aspettare...e il 01/01/2013 il ciclo si ripresenta spontaneamente... solo 1 mese infatti sino ad oggi 03/06/2013 il ciclo è assente....
dalla visita endocronologica ginecologica effettuata, il ginecologo mi ha tranquillizzato dicendo ke dato che il mio problema nn è quello di avere 1 gravidanza attualmente la terapia da fare è la yaz...cmq x 1 periodo nn inferiore ai 2 anni se vogliamo sperare di rispristinare i miei valori..
Io son abbastanza confusa....nn so che fare... è vero ke ho vissuto periodi abbastanza stressanti problemi familiari e lavorativi, con depressione, bulimia, attacchi d panico...mi son fatta seguire da una psicologa...ma è pur vero k in quel periodo il ciclo era regolare... oggi cerco di convivere con mia componente ansiosa... non sono sotto peso ( 55 Kg.) ma cerco sempre d stare attenta con dieta e palestra.... è forse qsto mio stile di vita la causa della mia amenorrea??? dovrei valutare altre alternative alla pillola Yaz, o effettivamente l unica soluzione è qsta? è vero ke nonostante l assunzione della Yaz il problema osteoporosi è da considerare in quanto il ciclo non è naturale ma auto indotto? scusate la mia confusione ma mille dubbi mi attanagliano e non so ke fare...
ps: x assumere la Yaz mi son state prescritte le seguenti analisi:
antitrombina III: 25 (20-40)
fibrinogeno: 270 (150-450)
attività protrombinica: 100 (80-100)
INR: 1
PTT: 30 (25-37)
[#1]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
Gentile Signorina,

da quello che dice e dai risultati degli esami, mi sembra di capire che l'amenorrea potrebbe essere legata ad uno stile alimentare rigido, in particolare con controllo dei carboidrati.
Questo, unito all'esercizio fisico e allo stress dello stato ansioso (non dice nel suo quesito se si sta curando) può essere la causa di amenorrea.
Eviterei l'uso della pillola, che non protegge l'osso, e che facilita il blocco ipotalamico (del resto si assume per questo, ai fini di evitare una gravidanza), e mi rivolgerei ad una nutrizionista esperta, per avere indicazioni su come mangiare meglio.
Come cure complementari, può associare l'agopuntura, che in alcuni casi viene usata con successo per rimuovere i blocchi mestruali (ma va associata in ogni caso ad una alimentazione corretta).

Le segnalo la seguente risorsa di approfondimento:
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/451-ciclo-mestruale-e-alimentazione-amenorrea-da-dieta-e-sindrome-dell-ovaio-policistico.html
e
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/574-l-amenorrea.html

Dr.ssa Valentina Pontello
https://linktr.ee/vvpginecologa
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie x aver risposto in così breve tempo...gli articoli che mi ha indicato li avevo già letti con attenzione... più che la dieta ritengo che il mio blocco sia d addebitare all'ansia e al non riuscire a gestire e sopportare le situazioni stressanti... attualmente non sono in analisi, lo sono stata in passato x ben 4 anni e direi che mi son bastati...anzichè l'agopuntura (non credo che nella mia zona ci siano esperti in materia) ritiene ugualmente validi i corsi di meditazione sui chakra?... e dato che mi ha sconsigliato l'uso della pillola, in attesa che queste strade alternative facciano effetto, non è pericoloso rimanere ancora, dopo i 6 mesi già trascorsi, in assenza del ciclo... quindi lei non crede che l'assunzione della pillola x un lungo periodo (circa 2 anni) possa aiutarmi a ripristinare il ciclo?
[#3]
Dr.ssa Valentina Pontello Ginecologo, Perfezionato in medicine non convenzionali 8,1k 178 92
La pillola non aiuta a ripristinare il ciclo spontaneo, anzi peggiora il blocco e dà una falsa sensazione di normalità.
La strada da seguire per curarsi è quella che le ho indicato: agire sulla gestione dello stress con una psicoterapia, e ristabilire una corretta alimentazione.
Altre cose (meditazione, agopuntura, etc.) si possono associare, ma senza le suddette, difficilmente si hanno risultati.

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test