Utente
Buongiorno, sono una ragazza di 23 anni e da un mese circa sto combattendo con queste maledette ghiandole del bartolini. Inizialmente si era gonfiata la ghiandola destra, non in maniera eccessiva, quanto un acino d'uva, ma mi recai subito dalla ginecologa che confermò fosse bartolinite e mi prescrisse : MACLADIM da 500mg 2 volte al dì, una bustina di flogeril forte, e crema locale fucicort, con lavaggi di betadine il tutto x 10 gg. Per via del ciclo mestruale, sospesi la terapia al 7°giorno, per dare priorità all'assunzione di ibuprofene x i dolori mestruali. la ghiandola era comunque sgonfia, ma tempo 2 gg, mi si è gonfiata dall'altro lato. all'inizio era piccola come un seme, poi in 1-2 gg si è ingrandita ma fortunatamente restando sempre "piccola"..ma dolorosa. Mi sono recata dalla ginecologa che mi ha detto di aver sbagliato a sospendere la cura perchè anche se il virus mi sembrava debellato, in realtà non era così. Anche se non riesco a collegare il perchè si sia gonfiata dall'altro lato. Comunque, mi ha somministrato un altro tipo di antibiotico, sempre x 10 gg, Giasion da 200mg, 2 volte al dì e di nuovo crema locale fucicort, e così in 10 gg esatti è tornato tutto apposto. ieri mattina ho preso l'ultimo antibiotico. Stamane mi sveglio e mentre faccio il bidet, mi accorgo che sul lato in cui si era gonfiata l'ultima volta, si sente un micro brufolino, quanto un chicco di riso, indolore. Possibile che sia ritornata neanche dopo 1 gg che ho finito la cura??????? Aiuto, sono disperata non so cosa fare. L'ultima volta iniziò proprio così, come un chicco di riso che poi si è ingrandito. Inoltre, lunedì 01/07 che ho effettuato il controllo, la ginecologa ha appurato che fossi migliorata molto e mi ha dato una "terapia shock" da iniziare il 14/07, ovvero l'assunzione di zitromax x 3 gg in 3 date che mi ha segnato sul foglio. devo cominciare il 14/07 x 3 gg e poi altre 2 successive date che ora non ricordo. Ritornando a noi, possibile che questo chicco che sento oggi sia l'inizio di un nuovo gonfiore? Mi sembra un tunnel senza via di uscita.


[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/1682-cisti-e-ascesso-delle-ghiandole-di-bartolini.html
E' impossibile per me dare un giudizio clinico :foruncolo, ascesso , cisti della ghiandola del Bartolini se la diagnosi della Collega è appropriata ,oltre alla terapia antibiotica va valutata una eventuale terapia chirurgica,come descritto nel mio articolo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
buongiorno dottore, ieri ho effettuato la visita da un ginecologo di Bari, che sicuramente conosce.. Effettuando la visita, si è accorto che c'è una piaghetta al collo dell'utero, che è la causa delle mia bartoliniti. Mi ha spiegato che i dotti della ghiandola di Bartolini si ostruiscono a causa di questa piaghetta. In ogni caso mi ha detto che al momento non sono in corso degli ascessi e quindi posso x ora star tranquilla. Mi ha anche eseguito il pap test. Mi ha prescritto x 10 gg gli ovuli meclon + le lavande di betadine e la crema gentalyn da applicare in prossimità dell'orefizio vaginale. Spero di risolvere, sono molto agitata. Mi ha detto di ritornare a settembre perchè nel caso non ci fossero miglioramenti della piaghetta, dovrà effettuare una bruciatura. Lei cosa ne pensa della mia situazione clinica? è risolvibile? La cosa che più mi spaventa non è la piaghetta, ma le ghiandole del bartolini. Lei crede che guarendo dalla piaghetta, io possa anche risolvere questo ulteriore problema?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Una cosa affermo con certezza,la Bartolinite non ha alcun collegamento con l'ectropion (piaghetta).
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Accidenti...non riesco proprio a capire allora perchè lui mi abbia detto così...ho comunque letto che la piaghetta può talvolta portare ad avere delle infezioni di vario tipo..non metto in dubbio la sua risposta, ma vorrei capire perchè il mio ginecologo ieri mi ha spiegato che dalla piaghetta, il liquido che scende mi infetta i condotti delle ghiandole del bartolino..insomma non so dirle con termini tecnici e più specifici per bene ciò che mi ha spiegato ieri, ma mi ha assicurato che i gonfiori che ho rilevato alle ghiandole del bartolino, dipendono da questa piaga...una cosa è certa, che è da un mese che non ho tregua, se si sgonfiano le ghiandole del bartolini, mi si gonfia tipo un brufolo..insomma tutto in quella zona vicino l'orefizio vaginale...attendo comunque i risultati del pap test. cosa dovrebbe evincersi?

[#5] dopo  
Utente
sto piangendo, sono molto agitata, ho paura di non uscire più da questa situazione e di non guarire o addirittura di non poter avere figli un domani! ho solo 23 anni. ho il terrore dell'esito del pap test, ma se avessi avuto qualcosa di brutto si sarebbe visto dall'ecografia interna e dalla visita? ho paura di avere qualche brutta malattia, non ho tregua, ogni giorno ho un sintomo diverso, a volte gonfiore al labbro sinistro, a volte mi esce un foruncolo..ora sto curando con gli ovuli, lavande e gentalyn. sono terrorizzata, piango in continuazione e temo di avere qualche male incurabile. forse dovrei evitare di leggere qua e là in internet, perchè così facendo mi confondo le idee e mi abbatto di più...per quel che le è possibile, mi aiuti...la ringrazio infinitamente

[#6]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Ho difficoltà a tranquillizzarla,perché non chiede spiegazioni al Collega,senza sentire tante voci.
saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#7] dopo  
Utente
proverò a stare tranquilla, sperando di risolvere. Comunque sto seguendo la terapia di ovuli meclon e lavande betadine, x l'ectropion. Ho un dubbio in merito alla proceduraa. Per questi 3 giorni passati, effettuavo la lavanda al pomeriggio verso le 18, poi prima di coricarmi inserivo l'ovulo. Sto sbagliando? dovrei farla al mattino la lavanda? Succede qualcosa se ora inverto i procedimenti?

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non accade nulla
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
buongiorno dottore, finalmente sembra che tutto stia andando bene, niente ghiandole gonfie...la settimana scorsa ho terminato i 10 gg di ovuli e lavande. ora, fino al prossimo controllo che effettuerò a settembre, devo fare 1 lavanda alla settimana. Nella prossima visita si valuterà se effettuare la bruciatura della piaghetta. nel frattempo vorrei chiederle, posso andare al mare o questa piaghetta si potrebbe infettare al contatto con l'acqua o qualsiasi altro eventuale batterio? inoltre, per i rapporti sessuali come devo comportarmi, posso averne o è meglio astenersi finchè non la brucio? la ringrazio in anticipo