Utente 313XXX
Salve e grazie per l'attenzione.

Sabato pomeriggio scorso (20 luglio), durante rapporto protetto (essendo già avvenuto l'orgasmo con conseguente flaccidità del pene) ho avuto la sensazione fosse uscito dello sperma da sotto il preservativo.
Essendo al 9° giorno di ciclo (ho un ciclo solitamente regolare, ma, forse causa degli sbalzi di temperatura, gli ultimi 2 sono stati di 24 e 31 giorni), mi sono recata dalla guardia medica che, dicendomi che le probabilità di fecondazione erano praticamente nulle e che la pdgd non è una caramella (in realtà a 30 anni suonati, non l'ho mai presa!) non me l' ha prescritta.
Non riuscendo a tranquillizzarmi, mi sono recata nuovamente la sera dopo e, dopo ormai 30 ore, ho assunto Norlevo (ho poi capito che, se assunta con ritardo, il suo effetto diminuisce).
In questi giorni non ho avuto particolari effetti collaterali, solo una leggera nausea, qualche crampetto alle ovaie, perdite che da bianche sono diventate rosa, poi marroni (per circa 1 giorno) e di nuovo ocra/bianche, non c'è stato spotting vero e proprio.
Oggi mi sono recata dal ginecologo per controllare una piaga interna e ne ho approfittato per fargli controllare l'utero e le ovaie esponendogli il mio problema.
Dall' eco interna risulta questo:
Utero: anteverso, omogeneo. Long mm 60 x mm 33
Douglas: libero
Endometrio: sincrono omogeneo mm 5
cavità: regolare
ovaio dx: multifollicolare mm 33
ovaio sx: multifollicolare mm 33

Secondo lui non c'è segno di ovulazione avvenuta (endometrio troppo fino e assenza di corpo luteo), quindi la pillola dovrebbe averla inibita, ma al tempo stesso mi ha detto che, se ci fosse stato un impianto, sarebbe ancora troppo presto per vederlo.

Ed io non riesco a tranquillizzarmi....temo di aver preso la pillola troppo tardi e che ci sia qualche probabilità di aver concepito.

Cosa ne pensate?

Grazie in anticipo a chi mi risponderà.

[#1] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Entrò le 72 ore l,efficacia della contraccezione post- coitale é ottimale,quindi il comportamento è stato corretto,la dimostrazione ci è data dalla presenza di spotting .
Consiglio sempre , per estrema sicurezza, in caso di ritardo mestruale l'esecuzione di un test di gravidanza.
Sottolineo che ritardo mestruale non significa gravidanza.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente 313XXX

Quindi anche solo qualche perdita marrone durata un solo giorno può essere considerata spotting?
Ho avuto per lo più perdite bianche (temevo fossero ovulatorie, ma questo mi pare sia stato escluso dall'eco interna), adesso più nulla.

Grazie Dottore per la gentilezza, la tempestività e la pazienza con cui risponde.
Grazie davvero.

[#3] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente 313XXX

Salve Dottore, colgo occasione per ringraziarla di nuovo e la prego di perdonare la mia insistenza, ma sto davvero vivendo un incubo.

Ormai sono trascorsi 21 giorni dal mio ultimo ciclo, 13 dal rapporto a rischio e quindi 12 dall' assunzione di Norlevo. La mestruazione dovrebbe essere, quindi, in settimana prossima.
Come le avevo già detto il mio ginecologo, avendo visto (dopo circa una settimana dal rapporto) l'endometrio di 5 mm (troppo fino per un impianto, giusto?) e assenza di corpo luteo (quindi l'ovulazione non c'era ancora stata di sicuro?), ne ha dedotto che non avevo avuto ovulazione (ciò ridurrebbe ulteriormente il rischio di gravidanza, mi sembra di aver capito).
Ho letto che Norlevo non inibisce l'ovulazione, ma la posticipa (se non c'è ancora stata), nell'eventualità, di quanti gironi viene posticipata?
Glielo chiedo perchè in questi 2 giorni sto avendo fitte alle ovaie, seno dolorante (ma non turgido) e muco che mi pare simile a quello ovulatorio.
Posso essere adesso in ovulazione? In questo caso, quindi, avrò di sicuro un ritardo del ciclo?
Non so più che pensare e continuare a cercare cose su internet mi spaventa di più e basta, ma proprio non riesco a farne a meno....

Mi scusi davvero, la ringrazio ancora per la sua gentilezza e disponibilità.

[#5] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Quello che afferma è corretto sullo spostamento della ovulazione,ma è impossibile stabilire per quanto tempo.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente 313XXX

Stasera ho avuta un'unica perdita di sangue in assenza di dolori mestruali,però..a questo punto non so nemmeno se dovuta all'inizio del ciclo o alla piaga nell'utero.
Anche se un po' mi sono tranquillizzata credo che non mi resti altro che aspettare....

La ringrazio davvero per la pazienza! :)

[#7] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#8] dopo  
Utente 313XXX

Gentile Dott.
Ormai finisco di aggiornarla.
Ieri mattina mi sono svegliata con forti crampi e da allora ho delle perdite ematiche un po' strane.
Sebbene ne deduca che sia ciclo sono diverse dal solito nel colore e nella quantità (molto più scarse e scure).
Nonostante le perdite ovulatorie dei giorni precedenti possiamo dire si tratti di mestruo?
Inoltre ho letto che Norlevo aumenta la possibilita di gravidanze extrauterine..è vero? Ritiene opportuno un test..?
Per la milionesima volta..GRAZIE.
Mi perdoni ma è evidente che sono entrata in paranoia......brutta bestia..! :)

[#9] dopo  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Il test lo deve eseguire se servirà a tranquillizzarla.
Io sono convinto che queste perdite ematiche sono il segno dei flussi mestruali.
Forse questo è il momento per considerare l'uso di un contraccettivo adeguato.
Salutoni
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#10] dopo  
Utente 313XXX

Rapidissimo paziente e gentile come al solito.
Ho usato per molto tempo Nouvaring ma l'ho interrotto a causa di cisti e fibromi al seno.
Ne parlerò con il mio ginecologo.

Grazie mille Dottore!